attualità

Cresce l'attenzione ai consumi. Suzuki dichiara quelli della gamma moto

- I motociclisti sono giustamente sempre più attenti ai consumi della moto. D'altra parte bruciare meno benzina è l'unico rimedio oggi disponibile. Suzuki ci dà una mano e rende noti i consumi medi dei suoi modelli
Cresce l'attenzione ai consumi. Suzuki dichiara quelli della gamma moto

Cresce l'attenzione dei consumatori ai consumi. Suzuki dichiara quelli della gamma moto


I motociclisti sono giustamente sempre più attenti ai consumi della moto. D'altra parte bruciare meno benzina è l'unico rimedio oggi disponibile. Suzuki ci dà una mano e rende noti i consumi medi dei suoi modelli. Nella scelta di una nuova moto, oltre alle prestazioni e all’estetica, il consumo di carburante sta diventando un fattore sempre più discriminante.
Lo dimostrano le vendite di moto in questi primi mesi del 2012. Accanto alle solite best sellers, sono comparsi modelli inediti, che fanno proprio dei bassi consumi la loro arma migliore. Pensiamo alla Honda NC700X che ha già venduto 1.717 moto (la seconda più venduta dell'anno) o alla rinnovata Suzuki V-Strom 650 (724 pezzi) che ha puntato su consumi più contenuti nella definizione del modello rivisto nel motore e nell'estetica. Il ritorno delle cilindrate contenute (250, 300 e 350 4 tempi) è l'ulteriore dimostrazione di quanto il consumo di benzina sia un fattore decisivo nella scelta della nuova moto.

Suzuki Inazuma 250. Suoi i consumi più bassi della gamma
Suzuki Inazuma 250. Suoi i consumi più bassi della gamma


In quest'ottica Suzuki Motor Corporation ha scelto di comunicare accanto alle caratteristiche tecniche delle proprie due ruote anche i dati relativi al consumo di carburante. Per la rilevazione dei consumi è stata seguita la procedura WMTC (World Motorcycle Test Cycle), che tiene conto di diversi tipi di percorso sia urbani, sia extraurbani e autostradali, delle modalità di guida più rappresentative dell’utilizzo reale di una moto e dello stile di guida di un motociclista, caratterizzato da fermate frequenti, forti accelerazioni e velocità di una certa entità nei tratti dove consentito. Inoltre questi test vengono realizzati su una moto dal peso standard, priva di ulteriori equipaggiamenti.
Tra i dati forniti dalla Suzuki, spunta il risultato della nuova Inazuma 250  in grado di percorrere 30,4 km ogni litro di carburante. Viceversa, come è lecito aspettarsi, la moto che ha un consumo di carburante più elevato è la GSX-R750.

Dati sul consumo di carburante

 

Modello

Litri/100 km

Km/litri

Inazuma GW250

3,290

30,4

V-Strom DL650A 2012

3,972

25,2

Gladius SFV650

4,191

24,0

GSR750

4,671

21,4

GSR750A

4,671

21,4

GSX-R600 2011-2012

5,134

19,5

GSX-R1000 2012

5,161

19,4

GSX-R750 2011-2012

5,240

19,1

 

 

 

  • Nandon, Poirino (TO)

    Consumi dichiarati per le moto

    Come tutte le dichiarazioni dei costruttori (anche di auto) i dati vanno interpretati e considerati puramente teorici. Per la mia esperienza è molto difficle raggiungere i valori dichiarati ma non impossibile. In ogni caso ritengo positivo il fatto che si inizi a considerare anche il consumo delle moto/scooter come parametro di scelta e inoltre spesso si pensa superficialmente cjhe una moto consumi meno di un'automobile, beh con questi dati se pur dichiarati ufficialmente dalla casa costruttrice comincio ad avere dei forti dubbi.......e l'inquinamento^?
  • ZR7.FEVER, Biella (BI)

    luke

    e perchè non una Borile? certo un po' care, ma belle e rifinite in ogni dettaglio, fatte per durare
Inserisci il tuo commento