eicma 2014

Benelli BN 302

- La piccola naked di Pesaro si aggiorna rispetto al modello presentato lo scorso anno, e lo fa con una serie di accorgimenti tecnici per migliorarne le doti di maneggevolezza e le prestazioni in generale
Benelli BN 302

La piccola naked di Pesaro si aggiorna rispetto al modello presentato lo scorso anno, e lo fa con una serie di accorgimenti tecnici per migliorarne le doti di maneggevolezza e le prestazioni in generale. Si parte dalla forcella idraulica upside-down con steli da 41 millimetri di diametro all’anteriore e dal forcellone oscillante con ammortizzatore laterale regolabile nell’idraulica in estensione e precarico molla.

Migliorie sono state apportate anche all’impianto frenante della BN302, che prevede un doppio disco flottante da 260 mm davanti, mentre dietro è montato un disco flottante da 240 mm. I cerchi da 17” in lega di alluminio montano pneumatici 110/70 all’anteriore e 140/70, mentre il bicilindrico parallelo con distribuzione bialbero eroga 38 CV (28 kW) a 12.000 giri, con una coppia massima di 27 Nm (2,75 kgm) a 9000 giri.

BN 302 è proposta nelle nuove colorazioni bianca, verde e oro e sarà disponibile a partire dal prossimo anno. Il prezzoè ancora in via di definizione.

  • elr0ndk, Como (CO)

    @enniux

    Fossi arrivato quest'anno alla decisione di cambiar moto invece dell'anno scorso, potrei aver preso una decisione diversa vedendo la Benelli "di adesso"... Perché dovrei comprare Benelli per vedere una moto che Benelli non lo è? Come per Aprilia, Ducati, MV: se compro una di queste marche voglio una moto concepita all'italiana e costruita all'italiana, se invece devo comprare una Keeway con logo Benelli onestamente alzo le braccia e vado alla prossima. Li facciano in oriente i soldi, visto che è lì che puntano, perché ci sono motine di piccola cilindrata di ben altro stampo... Le KTMine ad esempio sono un altro pianeta. Se avessero voluto conquistare il mercato italiano ed europeo, avrebbero dovuto guardare a cos'avevano in casa e migliorarle per avere una gamma al passo coi tempi: mentre gli altri mettono l'ABS di serie, il TC, il RideByWire etc, sulla TnT899 hanno messo le pinze radiali, tolto la forcella regolabile e tolto la sella "a due pezzi" in favore di quella a pezzo unico... "Ottimo" lavoro. Del cavolo.
  • enniux, Cologno al Serio (BG)

    speranza

    Io spero che tolgano l'insegna per aggiornarla, sai com'é ogni tanto una lustratina non fa schifo.
    E per quello che ne so, sono si prodotti stranieri, ma ultimate da noi con alcune componenti nostrane.
    Ma come ho già detto, se domani iniziassimo a comprare Benelli, non ci sarebbero problemi a mantenere in loco lo stabilimento.
    Il problema é la stupidità di tanti che si lamentano se alcuni operai italiani rifiniscono le Benelli, e non le comprano per questo motivo. Ma fanno il mutuo per comprare l'ipone6 ( volutamante sbagliato per non fare pubblicità) che gli stati uniti non li hanno visti nemmeno sul mappamondo.
    Non c'é altro da dire, c'é solo da comprare ció che in Italia viene costruito o completato.
Inserisci il tuo commento