Aprilia RS 660: i prototipi in pista a Vallelunga

Edoardo Licciardello
  • di Edoardo Licciardello
Due foto scattate nei box del circuito romano svelano la 660 in versione stradale e racing
  • Edoardo Licciardello
  • di Edoardo Licciardello
1 dicembre 2018

E' stata svelata ad EICMA sotto forma di concept, su cui abbiamo poi fatto qualche ragionamento relativamente ai numeri che potrà avere la versione di serie: l'Aprilia RS 660 è risultata essere una delle moto più interessanti del salone, almeno a giudicare dal numero e dal tono dei commenti dei nostri lettori.

Abbiamo buone notizie, allora. Perché se da un lato era quasi sicuro che il concept si trasformasse in un modello di serie, come era già avvenuto del resto con la Moto Guzzi V85TT lo scorso anno, dall'altro le tempistiche avrebbero potuto rivelarsi abbastanza lunghe. Le foto che invece sono spuntate su Facebook ad opera dell'amico Luca Pestarini mostrano invece una moto già in avanzato stato di sviluppo e di industrializzazione in due configurazioni: una stradale e una racing.

La versione stradale che si intravede nel box - che potrebbe sembrare una RSV4 nella vista di tre quarti posteriore, ma è identificabile inequivocabilmente come una RS 660 dai semimanubri sopra la piastra di sterzo - sembra piuttosto vicina al concept, anche se è difficile capire il livello di finitura del motore (lasciato grezzo e non verniciato) e del telaio.

La presenza di una versione gara (della cui esistenza siamo sicuri per altre vie) verrebbe confermata dalla seconda foto, quella in pitlane, priva di orpelli stradali anche se, a dire la verità, su questa abbiamo qualche dubbio in più visto l'andamento del telaio che sembra invece proprio quello della RSV4 attuale, quindi potrebbe trattarsi di un ibrido o magari di uno sviluppo ulteriore sulla nuova RSV4 1100.

Quando arriverà? Difficile da dire. Se dovessimo scommettere, ci aspetteremmo una versione definitiva al prossimo EICMA 2019, come del resto è avvenuto (anche in questo caso) con la Moto Guzzi V85 TT: difficile che il passaggio da concept a versione stradale possa concretizzarsi con un anticipo rilevante. Anche se... mai dire mai.

Argomenti

Da Automoto.it

Caricamento commenti...