Sicurezza

Airbag moto: stop alle agevolazioni

- Dopo l'approvazione da parte della commissione finanze della Camera, lo stanziamento per la sua detrazione all'acquisto del dispositivo non è stato inserito nel maxiemendamento presentato dal governo al Senato
Airbag moto: stop alle agevolazioni

5 dicembre 2019

Nelle ore in cui, il Decreto Fiscale è giunto alla Camera per il voto di fiducia, il governo ha presentato al Senato un maxiemendamento che non include, tra le sue misure, quella che riguarda il finanziamento per la detrazione dalle tasse del costo dell'airbag per motociclisti.

Ecco le precedenti tappe della vicenda:

2 dicembre 2019

La commissione finanze della Camera ha approvato l'emendamento che introduce un incentivo per l'acquisto di airbag per moto. In base alla norma, proposta dal deputato m5s Nunzio Angiola, dal 2020 si potrà detrarre fino a 250 euro (il 50 per cento di una spesa massima di 500 euro) "per l'acquisto di dispositivi di protezione individuale moto airbag". Per il provvedimento sono stati stanziati fino a 30 milioni di euro all'anno.

14 novembre 2019

Dopo la bocciatura della settimana scorsa (vedi articolo sotto) la commissione Finanze della Camera riammette all'esame l'emendamento al DI fiscale presentato dal M5S volto ad ottenere una detrazione d'imposta del 26% per l'acquisto di dispositivi airbag per conducenti e passeggeri di ciclomotori e motocicli, su una spesa massima di 500 euro.

Detrazione che può arrivare al 50% in caso la spesa avvenga nello stesso anno di un veicolo Euro-5 oppure elettrico, arrivando quindi a un risparmio totale di 250 euro, cifra che renderebbe nettamente più abbordabili i prodotti sia elettronici che meccanici attualmente in vendita. Restiamo in attesa degli sviluppi, dal momento che l'emendamento deve essere discusso alla Camera e (auspicabilmente) confermato.

ARTICOLO ORIGINALE

La commissione finanze della camera ha iniziato a respingere alcuni degli oltre 900 emendamenti proposti da maggioranza e opposizione al decreto fiscale. Fra questi, purtroppo, anche quello che mirava ad istituire agevolazioni fiscali per l'acquisto di airbag per motociclisti.

L'iter in realtà non è ancora concluso: a fronte dei 300 emendamenti ammessi dalla commissione, altri potrebbero essere ripescati e discussi nel contesto delle 700 proposte di modifica che verranno votate in parlamento a partire da lunedì della settimana prossima.

Non è ancora chiaro se quella che riguarda i dispositivi airbag, per i quali era partita una proposta di legge supportata dal Movimento 5 stelle volta a definire una detrazione di importo variabile tra il 26% ed il 50% della spesa, sarà fra quelle da ridiscutere.

Questo articolo è stato pubblicato il 14 novembre 2019. L'ultima modifica è del 5 dicembre 2019

  • gra61, San Giovanni in Marignano (RN)

    XMaxpaine
    Scusami e permettimi,continuiamo a parlare di moto,ma credimi continuare a "sparare" su tutta la classe politica indistintamente e'molto controproducente per tutti noi.Io vivo e lavoro circa 4 mesi/anno in paese africano tra i più evoluti ma con sistema dirigenziale dittatoriale, fidati in Europa siamo dei Signori.Dopo questi politici,che sia chiaro hanno rotto le palle,esiste solo la dittatura.
    Buona vita,ciao
  • gas36, Adria (RO)

    Trovo la cosa un piccolo palliativo..(come sempre in Italia). Secondo me sarebbe il caso di intervenire sulle strade e sulle infrastrutture prima di promettere incentivi che non servono ad un granchè... E' inutile che ti salvi dalla botta, salvo poi essere affettato come un prosciutto dal guard rail a bordo strada!
Inserisci il tuo commento