Sei Giorni Enduro 2022: i campioni italiani a caccia della vittoria bis

Sei Giorni Enduro 2022: i campioni italiani a caccia della vittoria bis
Presentate le tre squadre di piloti italiani che parteciperanno alla prossima Sei Giorni che si correrà in Francia e nella quale gli azzurri cercheranno la conferma della vittoria ottenuta l'anno scorso in Italia
19 luglio 2022

L'Italia dell'Enduro, campione in carica, ha presentato i piloti che disputeranno la Sei Giorni 2022.
L'importante competizione internazionale a squadre si terrà quest'anno in Francia, a Le Puy en Velay, dal 29 agosto al 3 settembre.

L’Italia si presenterà con un biglietto da visita di tutto rispetto, avendo vinto il Trofeo e il Trofeo Junior all'edizione del 2021 tenutasi a Rivanazzano, in provincia di Pavia.
La prossima Six Days sarà da seguire con il fiato sospeso dal primo all’ultimo momento.

Da quest’anno anche nel Trofeo non esisterà il cosiddetto scarto: saranno validi i risultati di tutti i piloti: diventa ancora più importante l’affidabilità di moto e atleti. L’altra importante novità è che le rappresentative non avranno più l’obbligo di schierare almeno un pilota in ognuna delle tre classi E1, E2, E3.

Sono questi i piloti che il Commissario tecnico FMI, Cristian Rossi, ha convocato per la 96° edizione della competizione.

TROFEO:

  • Samuele Bernardini. Nato ad Arezzo il 08/02/1995. Moto: Honda. Team: Honda Red Moto Lunigiana Team. Moto Club: Lago d'Iseo. Classe ISDE: E1
  • Thomas Oldrati. Nato a Bergamo il 20/07/1989. Moto: Honda. Team: Honda Racing Red Moto World Enduro Team. Moto Club: G.S. Fiamme Oro. Classe ISDE: E1
  • Alex Salvini. Nato a Bologna il 05/09/1985. Moto: Husqvarna. Team: Jolly Enduro Team. Moto Club: Trial David Fornaroli. Classe ISDE: E2
  • Andrea Verona. Nato a Thiene (VI) il 22/04/1999. Moto: Gas Gas. Team: Gas Gas Factory. Moto Club: Gaerne. Classe ISDE: E1

TROFEO JUNIOR:

  • Morgan Lesiardo. Nato a Cantù (CO) il 15/04/1999. Moto: Sherco. Team: CH Racing. Moto Club: Trial David Fornaroli. Classe ISDE: E1
  • Enrico Rinaldi. Nato a Iseo (BS) il 04/01/2001. Moto: Gas Gas. Team: GTG Motogamma. Moto Club: RS 77. Classe ISDE: E2
  • Claudio Spanu. Nato a Nuoro il 23/10/1999. Moto: Honda. Team: Honda Red Moto Lunigiana Team. Moto Club: Dorgali. Classe ISDE: E1

MOTO CLUB:

  • Lorenzo Bernini. Nato il 13/10/2002. Moto: Beta. Team: Entrophy Motorbike Beta Junior Team. Moto Club: Lago d'Iseo. Classe ISDE: C2
  • Luca Colorio. Nato il 20/10/2005. Moto: Husqvarna. Team: Osellini Moto. Moto Club: Gaerne. Classe ISDE: C1
  • Kevin Cristino. Nato il 26/10/2003. Moto: Fantic. Team: Fantic Factory Team E50 Racing. Moto Club: Motor ASD. Classe ISDE: C1

A capo della spedizione ci sarà il Coordinatore del Comitato enduro Franco Gualdi, mentre i piloti saranno seguiti da Cristian Rossi e dai Tecnici FMI Andrea Balboni e Alex Zanni.

La formazione femminile della Maglia Azzurra Enduro verrà schierata in occasione dell'Europeo Enduro in programma il 29 e 30 ottobre a Rudersdorf (Germania), prova valida sia a livello individuale che a squadre.

"Siamo i campioni in carica - ha detto Giovanni Copioli, presidente FMI - e la nostra tradizione nell’Enduro è molto consolidata. Difendere i titoli conquistati sarà allo stesso tempo un onore e una responsabilità. Sappiamo di essere tra le squadre più attese e questo sicuramente sarà un ulteriore stimolo per i nostri piloti, ai quali auguro grandi soddisfazioni. Tutti i nostri ragazzi hanno esperienza internazionale, sono atleti di alto livello e hanno dimostrato sempre grande entusiasmo nel vestire la Maglia Azzurra. A loro e a tutto lo staff FMI rivolgo un forte incoraggiamento per questa Sei Giorni 2022”.

"L’enduro italiano è ai massimi livelli internazionali - ha aggiunto Franco Gualdi, Coordinatore comitato enduro FMI -. Lo dimostrano le classifiche del Campionato del Mondo dove i nostri piloti sono protagonisti, il fatto che agli Assoluti corrano molti piloti impegnati nel Mondiale e i risultati della Maglia Azzurra. I nostri atleti daranno il massimo per confermarsi ai vertici della competizione a squadre nazionali e tutto il personale federale si impegnerà per garantire il massimo supporto. La Six Days è una gara in cui lo spirito di gruppo è fondamentale in ogni aspetto e posso garantire che nella nostra squadra è ben presente”.

“Abbiamo formazioni che sulla carta possono essere molto competitive - ha concluso Cristian Rossi, direttore tecnico FMI Enduro - come dimostrato dai nostri piloti, a livello individuale, nel corso di questa stagione. Partiamo per confermare i risultati dello scorso anno perché siamo i campioni in carica, con tutte le qualità tecniche e umane per poter fare bene. Mi aspetto una lotta ai vertici in ogni categoria, con diverse rivali decise a conquistare i Trofei. L’Italia potrà contare su piloti sia giovani che esperti, sicuramente tutti molto entusiasti di far parte di questa spedizione”.

Ultime da Maglia Azzurra

Da Automoto.it

Caricamento commenti...