mostra aiuto
Accedi o registrati
Salone di Milano

Sofuoğlu a EICMA 2017: “Razgatlıoğlu sarà la sorpresa della Superbike”

- Con il terzo posto di Losail Kenan Sofuoğlu è entrato nella storia, vincendo il dolore e prendendosi dei rischi pazzeschi, che avrebbero potuto avere gravi conseguenze. E pronostica un pilota da tenere in grande considerazione

Kenan Sofuoğlu è stato il vincitore morale del campionato mondiale Supersport 2018.
La sua stagione è stata inizialmente caratterizzata da un infortunio, al quale era però seguita un’incredibile rimonta che lo aveva portato in testa alla classifica dopo la vittoria di Portimão quando mancavano solo tre gare al termine. Ma la sfortuna era ancora in agguato, e a Magny Cours il pilota turca è caduto fratturandosi il bacino in tre punti.

Campionato finito? Nemmeno per sogno. Kenan ha stretto i denti, e nonostante Mahias avesse 20 punti di vantaggio è tornato in pista in Qatar, ad un mese dall’intervento chirurgico per ridurre le fratture.
I medici lo hanno avvisato: se cadi puoi anche morire. Ma Sofuoğlu non li ha ascoltati è nonostante il dolore ha chiuso la gara di Losail al terzo posto. Un'impresa incredibile, che ha stupito tutti ad iniziare dai piloti, che si sono stretti attorno al pilota della Kawasaki, ad iniziare dal campione del mondo 2017, Lucas Mahias, che si è inchinato davanti al coraggio dimostrato dal suo rivale.

Kenan non cammina ancora bene, ma era presente all’Eicma e ci è venuto a trovare allo stand di Moto.it. «Avevo due possibilità – ci ha dichiarato – starmene a casa a riposare o salire sull’aereo e andare a correre in Qatar. Ho preferito la seconda e sono contento di essere salito sul podio. Anche se non ho potuto vincere il titolo, ho chiuso degnamente la mia stagione».
Kenan è salito sul podio in tutte e sette le gare che ha concluso (cinque vittorie, un secondo ed un terzo posto): sa di aver dato il massimo, e questo lo fa sentire sereno e felice.

Ma come tutti i campioni Sofuoğlu pensa già al prossimo anno, nel quale farà di tutto per riportare a casa il titolo mondiale Supersport che ha già conquistato cinque volte in passato. Sa che non sarà facile strapparlo a Mahias, anche perché Kenan si aspetta un campionato 2018 molto spettacolare e con tanti protagonisti.  Ora si riposerà sino a gennaio, per poi svolgere i test che gli permetteranno di presentarsi in piena forma alla prima gara di Phillip Island, a fine febbraio.

Il cinque volte campione del mondo SS conclude con un accenno a quello che viene considerato il suo erede: Toprak Razgatlıoğlu.
Il ventiduenne turco debutterà in Superbike il prossimo anno, e per molti potrebbe essere la vera sorpresa della stagione.
Non per Kenan, che lo conosce bene e che è ovviamente orgoglioso di poter rappresentare uno splendente punto di riferimento non solo per Toprak, ma per tutti i piloti turchi. 

 

  • Mostrogenio988

    Da quello che ho capito non sarà un esordio facile per Toprak, dalla Stk alla Sbk è stata dura per tutti i piloti; poi vuoi o non vuoi la sua Kawa sarà depotenziata del nuovo regolamento.
  • fiorepira, Cervia (RA)

    stimo Soflogu, è un pilota eccezzionale, ma mi chiedo chi gli ha dato il benestare per correre? mah....
Inserisci il tuo commento