Paul Jonass e Thomas Olsen: Husqvarna Factory MXGP e MX2 2019

Piero Batini
  • di Piero Batini
L’intervista a due piloti di punta del Racing. Un campione del mondo MX2, passato alla MXGP, e un aspirante tale. Traiettorie diverse per un unico obiettivo del team ufficiale Husqvarna 2019
  • Piero Batini
  • di Piero Batini
30 novembre 2018

Due talenti del Motocross convergono nello stesso Team con ambizioni… differite. Il Team è l’iper attivo Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing, emanazione ufficiale del Gruppo sulle piste dei Mondiali MXGP e MX2.

I Piloti sono Paul Jonass e Thomas Kjier Olsen.
Paul Jonas, ventunenne di Kalvene, Lettonia, viene da due stagioni eccezionali in seno al Red Bull KTM Factory Racing. Nel 2017 il Pilota ha vinto il Campionato del Mondo della MX2 imponendosi all’attenzione degli intenditori come uno degli specialisti più promettenti. Del resto, i Titoli Mondiali conquistati da… minorenne nella 85, 2011, e 125, 2013, stanno lì a certificare la garanzia dell’”investimento” dei Team ufficiali KTM e Husqvarna.

Thomas Kjer Olsen, danese di Sonderborg e appena di tre mesi più giovane di Jonass, non ha lo stesso palmares ma appare ugualmente promettente. È nella “bolgia infernale” del Motocross Mondiale da appena un paio di stagioni, ha già ottenuto due vittorie di Gran Premio, guarda caso entrambe nel GP di Casa del compagno di Squadra, e ha concluso al terzo posto sia la stagione 2017 della MX2 che quella appena terminata.

Ovvio che per entrambi, così come pure per il Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing Team, obiettivi e ambizioni non sono negoziabili, con la differenza appena percettibile, e perfettamente compatibile con i piani della Squadra, che nel caso di Jonass la stagione 2019 servirebbe da trampolino per il salto alla Classe regina, mentre per Olsen si tratterebbe di portare al Team il Mondiale della MX2. Staremo a vedere. Entrambi appaiono decisi a centrare gli obiettivi.

Da Automoto.it

Caricamento commenti...

Hot now