novità

Indian Motorcycle PowerPlus: svelato il nuovo mostruoso motore V2 da 1.769 cc

- Forte di ben 122 CV e 174 nm di coppia, equipaggerà la nuova bagger del marchio che vedremo a EICMA
Indian Motorcycle PowerPlus: svelato il nuovo mostruoso motore V2 da 1.769 cc

Nonostante sia il più antico produttore di moto in America, Indian Motorcycle, come l’eterna rivale Harley-Davidson, non si ferma un attimo e, a pochi giorni da EICMA 2019, ha presentato un nuovo motore. Parliamo del PowerPlus, un propulsore V2 da ben 1.769 cc, il più grande mai creato dalla Casa di Minneapolis. Il propulsore ha potenza da vendere: 122 CV e 174 nm di coppia e verrà installato sulla nuova bagger del marchio, la Challenger, che dovremmo vedere a EICMA 2019 insieme alle nuove Indian Scout che festeggiano i 100 anni del modello.

 

 

Il nome PowerPlus deriva direttamente dall’omonimo modello di Indian, presente sul mercato tra il 1916 e il 1924, oltre a voler ovviamente sottolineare le esuberanti prestazioni del propulsore. Il marchio statunitense ha dichiarato addirittura che questo sia il “il V2 americano più performante mai sviluppato” ed, effettivamente, a guardare i dati, la cosa non stupisce più tanto, dato che è capace di sviluppare una potenza massima di 122 CV a 5.500 giri/min, con la possibilità di salire fino a 6.500, e un livello di coppia massima da non sottovalutare di 174 nm a 3.800 giri/min.

Il sito di Indian spiega poi la configurazione del nuovo V2 che prevede un albero a camme con 4 valvole per ciascun cilindro, con regolatori del gioco valvole e tendicatena idraulici per l’albero a camme, così da garantire una maggiore affidabilità e degli interventi di manutenzione più dilazionati. Il raffreddamento, invece, sarà a liquido, con l’alettatura dei cilindri che dovrebbe aiutare allo scopo.

La tecnologia non manca per il PowerPlus e, adeguandosi alle più recenti tendenze, sarà dotata di tre riding mode. Passando invece al cambio, è dotato di 6 rapporti con overdrive e frizione assistita in modo tale da rendere più leggero lo sforzo sulla leva.

Adesso non resta che aspettare l’inizio di EICMA dove, con ogni probabilità, vedremo la nuova Indian Challenger che sarà dotata di questo nuovissimo motore.

  • alessandro.guardazzi, Parma (PR)

    è una nicchia di mercato che si rivolge ad una fascia di clienti con disponibilità a spendere elevata e interesse a motori sovradimensionati...quindi elettrico/non elettrico/ambientalista/troppo grosso ecc. non c'entrano nulla con questo.

    Indian ha già dimostrato la NETTA superiorità tecnica rispetto ad Harley, è da incoscienti paragonare un motore come questo rispetto ad un solito raffreddato ad aria, che perde olio, non va e trema solamente di un'Harley; chiaro che entrambi hanno il loro fascino e spiccano per le loro diverse caratteristiche.

    de gustibus!
  • IanCurtis

    Un motore da 1800cc nel 2020 su una moto mi sembra una perfetta idiozia.
Inserisci il tuo commento