EICMA 2015

EICMA 2015: Yamaha XSR 900

- L'ultima nata delle "Faster Sons" si svela al Salone di Milano EICMA 2015. Arriva a Febbraio a 9.950 euro

Eccola qui: la Yamaha XSR900, seconda declinazione della filosofia “Faster Sons” con cui la Casa di Iwata rende omaggio ai suoi modelli del passato, arriva al Salone di Milano EICMA 2015. Tutto è nato con la XSR700, nata da un concept presentato a Biarritz in collaborazione con Shinya Kimura; stavolta tocca alla sorella maggiore tricilindrica, che rende omaggio alla micidiale TZ750 a due tempi con cui Kenny Roberts ha creato la sua leggenda sui circuiti del Flat Track statunitense.

Sviluppata stavolta in collaborazione con Roland Sands, che ha dato vita allo spettacolare concept “Faster Wasp” in livrea giallo-nera qualche settimana fa, la XSR900 nasce naturalmente sull’apprezzata base della MT-09, rispetto a cui cambia soprattutto nell’estetica. Il motore resta il tre cilindri da 850cc con fasatura crossplane con gestione multimappa, controllo di trazione e naturalmente ABS di serie.

Dove iniziano le differenze è nelle sovrastrutture, con uno spettacolare serbatoio da 14 litri dalle cover in alluminio (bellissimo nella colorazione giallo/nero) che viene ripreso dai parafanghi, dai fianchetti e dall’attacco del faro anteriore. Lo scarico gioca su un contrasto nero opaco/alluminio del terminale.

Anche le sospensioni e il resto della ciclistica sono quelli della MT-09, con una forcella regolabile in estensione da 41 mm e ammortizzatore posteriore Monocross con regolazione del precarico azionato da leveraggi progressivi.

La nuova XSR 900 sarà disponibile a partire da febbraio 2016 al prezzo di euro 9.590 f.c. nelle colorazioni Garage Metal e Rock Slate e ad euro 9.890 f.c. nella speciale colorazione giallo-nera dedicata al 60° Anniversary di Yamaha.

  • Giuliano.Fontanelli, Firenze (FI)

    Okay! Questa la mi garba a bestia!! XD ..oltretutto sto gia fantasticandomela con una semicarenina protettiva...mi sa che è la "fine del mondo" ! XD
  • contact5278, Genova (GE)

    Devo vederle dal vivo, ma direi che mi piace di piú la xsr700! Leggerissima (186 kg col pieno!), un motore bicilindrico (che vedo meglio su una moto cosí) che é un capolavoro di tecnica ed erogazione, rifiniture (dicono) curate. Linea molto particolare ma in effetti molto "libera" di essere come vuole, perché non richiama specifici stili o veicoli del passato. Forse é questo il bello di queste xsr. E un prezzo che non ti fa sospettare che ti piglino per il c... Da due/tre anni Yamaha tira fuori dei veicoli che fanno lavorare di piú il marketing della concorrenza.
Inserisci il tuo commento