I DIBATTITI DI MOTO.IT

EICMA 2015: Enduro, gare, regole e futuro

- Il mercato italiano dell'enduro è sempre vivace. Parliamo di industria, prodotto, ma anche di ecologia, regole, gare. Lo facciamo con Angelo Crippa, AD KTM, Antonio Mazzocchi, Sindaco Comune di Farini, Davide Zaffaroni di Husqvarna, Giulio Gori della FMI e Gigi Bianchetti del Motoclub Chieve

La pratica dell'enduro ha un interessante pubblico di appassionati in Italia. La circolazione nei percorsi fuoristrada è diventata più complessa, e il rispetto delle regole è ormai irrinunciabile.
Delle molte tematiche, tecniche, ambientali e agonistiche, ne abbiamo parlato in questa tavola rotonda con Angelo Crippa, Amministratore Delegato di KTM Italia, Antonio Mazzocchi, Sindaco del Comune di Farini (PC) - dove la pratica dell'enduro è possibile e regolamentata, e che è stato colpito dall'alluvione del settembre scorso - , Davide Zaffaroni, che per Husqvarna Italia è responsabile dello sviluppo rete commerciale, Giulio Gori, responsabile comunicazione della Federazione Motociclistica Italiana, e Gigi Bianchetti, presidente del Motoclub Chieve.
Modera il dibattito Nico Cereghini, assistito da Andrea Perfetti.

  • paolorit, Vicenza (VI)

    Dopo l'intervento di Zuffo, che sottoscrivo in toto, c'è poco da aggiungere.
    Tra l'altro io pratico l'escursionismo a piedi in montagna e questo "dualismo" coi motorizzati proprio non lo concepisco. Con un minimo di rispetto e buon senso (che spesso manca ai motorizzati tanto quanto ai ciclo/pedoni) ci sarebbe posto per tutti senza la smania tutta italiana di piazzare divieti ovunque.
    Certo mi rendo conto che per un amministratore è molto difficile andare contro il politicamente corretto e resistere alle continue richieste di divieto.
  • TheBerronespolo, Rosignano Monferrato (AL)

    Venite a girare qui mel Monferrato che è uno spettacolo e non vi rompe le palle nessuno.
Inserisci il tuo commento