EICMA 2019

Aprilia RS 660. La prima foto della super sportiva di serie

- Novità annunciata, e anticipata dal Concept Aprilia RS 660, la supersportiva bicilindrica di Noale è attesa al disvelo di EICMA. Eccola nel primo scatto
Aprilia RS 660. La prima foto della super sportiva di serie

Una foto diffusa non ufficialmente, circola da ieri su fb, ma ufficiale è la conferma annunciata della presentazione della Aprilia RS 660 attesa all’imminente EICMA.

Mostrata a sorpresa in veste di concept, e con grande soddisfazione da parte del pubblico, un anno fa a EICMA la Aprilia RS 660 è pronta per il lancio nella sua veste definitiva.

La vedremo svelata durante la conferenza stampa del Gruppo Piaggio martedì prossimo al Salone di Milano.
Negli ultimi mesi la RS 660 è stata più volte avvistata durante le fasi di collaudo e sono circolati anche i disegni di brevetto relativi al design.

La Aprilia RS 660 Concept
La Aprilia RS 660 Concept

La prima foto, che ne mostra il profilo, pare confermate la struttura tecnica del concept e si segnala per le novità estetiche. Il motore bicilindrico parallelo è nato dal “taglio” dei cilindri anteriori del V4 1100, motore con il quale il 660 condivide il cuore, ovvero la termodinamica.
Fedele al prototipo sembra soprattutto la ciclistica, basata su un leggero – anche visivamente parlando – telaio in lega di alluminio, sul forcellone di dimensioni importanti e su sospensioni di qualità sportiva.

Uno dei disegni di brevetto Aprilia
Uno dei disegni di brevetto Aprilia

Da questa moto è derivata la versione naked Tuono, di cui abbiano scritto qui, mentre la speranza è che la Tuareg 660, o Pegaso 660, sia pronta almeno in veste di concept già per questa EICMA: molti appassionati la attendono da tempo.

  • Ale1210, Vedano al Lambro (MB)

    Io credo che una moto come questa abbia molto senso, purché non ci si aspetti (come secondo me dev'essere) che faccia grandi numeri. E' un presidio tecnologico e porta i concetti di una special in piccola serie alla portata di molti.

    Il bicilindrico fronte marcia ha una sua ragione d'essere e ha sempre fatto parte delle architetture con le quali in Italia sono state fatte molte moto sportive, le Laverda su tutte.

    Personalmente anzi penso che varrebbe davvero la pena farla uscire con questo marchio. Una Formula 660 con serbatoio e carena di un bell'arancione Laverda. Io me la comprerei al volo.
    Sono il solo a pensarla così?
  • Pier_Silver

    Io potrei essere il target: giovane, voglio moto sportiva, la voglio mid size. Peccato che voglio l'urlo dei 4 cilindri, quindi non la prenderò né nuova né usata. In pratica per gente come me non c'è una mazza, 3 modelli in croce.
Inserisci il tuo commento