Intervista

Andrew Short (Husqvarna): dal Supercross alla Dakar

- Un mito delle gare americane passa dal Supercross alla Dakar. Per inseguire un sogno e per portare alla squadra un’ondata di novità. Andy Short è il classico pilota che può fare la differenza in ogni situazione

Andrew "Andy" Short arriva che è già un mito. Un mito americano, certo, un “dio” del Supercross e del Motocross d’oltre Oceano, ma soprattutto un simpatico fuoriclasse del… fuoristrada. Il Pilota di Colorado Springs, 35 anni, si avvicina ad una specialità particolarmente complessa quale è quella dei Rally-Raid, e dopo il debutto in sordina in Marocco il “programma” è senza compromessi: Dakar Perù-Bolivia-Argentina come Pilota ufficiale del Team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing Rally, nome “breve” della formazione Husqvarna di cui fa già parte il Campione del Mondo Pablo Quintanilla, e che dopo l’infortunio di Pierre-Alexandre Renet era alla ricerca di un sostituto di caratura.

Andy ha già capito che quella che sta per affrontare non è l’avventura stravagante di un Campione, bensì una missione che merita la massima attenzione. Per questo si scorda di essere uno di quei Piloti “intransigentemente” veloci, per concentrarsi sugli altri aspetti dal Rally. La navigazione, per esempio, che è un aspetto inquietante, e l’affidabilità, che se per la Moto è una costante tecnica di robustezza, per il Pilota deve essere un imperativo di equilibrio. Alla Dakar per imparare, ma chissà che Andy non abbia già qualcosa da insegnare alla Truppa!

 

  • mamo22, L'Aquila (AQ)

    un bravo mestierante di sx shorty... ma penso non abbia neanche esperienza di baya... mah... a sto punto potevan metter come sotituto di Renet il veloce e poliedrico corso Charlier! od il nostro Cerutti!
Inserisci il tuo commento