Delta-XE la superbike elettrica, da 300 km/h, degli studenti olandesi

Maurizio Gissi
  • di Maurizio Gissi
Il progetto Electric Superbike dell'università olandese di Twente è arrivato alla quarta generazione con questa moto da corsa da 200 cavalli e 220 kg di peso
  • Maurizio Gissi
  • di Maurizio Gissi
28 aprile 2022

La prima è stata realizzata durante il corso accademico 2017-2018 e si chiamava Liion GP. Ora il progetto Electric Superbike Twente è arrivato alla quarta generazione con la moto Delta-XE.

Un gruppo di studenti dell'università olandese di Twente, a Enschede, si alterna infatti ogni anno dal 2019 formando un Team che realizza da zero una moto elettrica. Ricorrono a partner tecnici specializzati per completare il loro progetto, che alla fine va a misurarsi in pista nelle competizioni per moto elettriche e in quelle studentesche.

Nella presentazione del progetto universitario, varato nel 2017 e giunto al quinto gruppo di studenti, è scritto che il team si prefigge l'obiettivo di raggiungere i tempi sul giro della MotoGP con una superbike completamente elettrica per “preservare il mondo delle corse per le future generazioni”.

La Delta-XE vanta caratteristiche di tutto rispetto e i primi test al banco presso il Team Ten Kate, e in pista ad Assen, hanno dato buoni risultati.

La moto sviluppa una velocità massima di 300 km/h ed è in grado di accelerare a 0 a 100 km/h in meno di 3”. Il motore elettrico a magneti permanenti è da 170 kW, il pacco batterie – autocostruito – è ai polimeri di litio (Li-Po) e con 576 celle fornisce 13,5 kWh. Il controller, fornito da Cascadia, è da 820 V e 400 Arms.
La potenza erogata è di 150 kW (204 cavalli) e la coppia è di 170 Nm. Non particolarmente elevato per gli standard il peso, viste le prestazioni in gioco, che è di 220 kg.

Telaio a traliccio in tubi di acciaio al cromo molibdeno e forcellone in Ergal sono stati forniti dallo specialista Bakker su specifiche di progetto degli studenti. La forcella Ohlins con foderi in carbonio rinforzati in ceramica è arrivata da CeraCarbon Racing, mentre il mono posteriore Ohlins TTX GP è arrivato da Ten Kate Racing Products. Il vestito proviene da una Suter MMX 500 con gruppo sella personalizzato, mentre le ruote sono Marchesini in alluminio forgiato all'anteriore e PVM in magnesio al posteriore.

Il 30 aprile la Delta-XE sarà in gara sul circuito stradale di Varsselring e subito dopo sarà annunciato il programma completo di partecipazione alle competizioni del 2022.

Poi sarà la volta del corso 2022-2023 con un nuovo Team e un nuovo progetto da affrontare.

Caricamento commenti...

Hot now