Matthieu Lagrive sostituisce Sebastien Charpentier

Matthieu Lagrive sostituisce Sebastien Charpentier
Carlo Baldi
Charpentier interrompe l'avventura con il team Triumph BE1 per correre nel mondiale Endurance con BMW France. Al suo posto arriva Matthieu Lagrive, che abbiamo intervistato a Valencia | C. Baldi
17 marzo 2010

Matthieu Lagrive sostituisce Sebastien Charpentier sulla Triumph del team BE1


Il campionato mondiale Supersport è appena iniziato e dobbiamo già registrare un cambiamento importante che riguarda due piloti francesi.
Il due volte campione del mondo Supersport (nel 2005 e nel 2006) Sebastien Charpentier ha infatti deciso di interrompere la sua breve avventura con il team Triumph BE1 per correre nel mondiale Endurance con il team BMW France.
A sostituirlo sarà Matthieu Lagrive, vale a dire il pilota che gli ha lasciato il posto libero nel team BMW France e che ha quindi invece voluto percorrere la strada inversa, per tornare a competere nel mondiale Supersport.
Il tutto ha avuto origine dalla decisione di Lagrive di lasciare il team Endurance BMW France.

Abbiamo contattato Matthieu
che è da poco arrivato a Valencia per la presentazione del team BE1 Triumph e per poter provare la sua nuova Daytona 675.
«Sono contento di poter ritornare a corre nel mondiale Supersport – ha affermato il quattro volte campione del mondo Endurance – e soprattutto sono felice di entrare a far parte di uno dei team più competitivi della categoria. Con il team BMW France non ho mai trovato il giusto feeling e successivamente ci sono stati dei contrasti causati dal fatto che io non ho voluto abbandonare i miei sponsor, vale a dire quelle aziende e quelle persone che da anni mi aiutano e che hanno sempre creduto in me. Ho rinunciato all’ingaggio offertomi dal team della casa tedesca ed alla loro moto, che senza dubbio sarà comunque competitiva nel mondiale Endurance. Ho visto in televisione la prima gara della Supersport a Phillip Island – ha continuato Matthieu – e sono convinto che grazie all’aiuto del mio nuovo team potrò recitare un ruolo da protagonista nel mondiale 600. Proverò la mia nuova moto qui a Valencia e poi partirò per Portimao. Sono ansioso di correre quella che sarà la mia prima gara della stagione».

Sebastien Charpentier da parte sua ha invece preferito l’ingaggio offertogli dal team BMW France ed un campionato certamente più faticoso, ma meno impegnativo e meno combattuto. Il trentasettenne francese ci aveva stupito per la sua decisione di ritornare in pista dopo quasi tre anni di stop.
Nel campionato Supersport servono piloti determinati e coraggiosi, pronti a combattere a colpi di carena e non ci sembrava che Sebastien fosse adatto a dar battaglia a piloti determinati come Laverty, Lascorz, Sofuoglu ed il nostro Pirro.
Le difficoltà incontrate dal pilota transalpino a Phillip Island hanno reso l’offerta del team BMW France particolarmente appetibile e Sebastien non se l’è lasciata sfuggire. Il mondiale Supersport perde un ex campione del mondo, ma acquista un pilota felice di poter correre nel mondiale Supersport e desideroso di raggiungere quei risultati che non era riuscito a raggiungere lo scorso anno nelle gare disputate con il team Althea in Supersport (prima della decisione del team italiano di spostarlo in Superbike per sostituire Tommy Hill).
Pensiamo che il Team BE1 abbia tutto da guadagnare da questo cambiamento e speriamo che dopo le sostituzioni di McCoy e di Charpentier, la squadra italiana posso lavorare con continuità con i suoi quattro piloti (Salom, Di Salvo, Davies e Lagrive) per ottenere i migliori risultati. 

Ultime da Superbike

Caricamento commenti...