vale in griglia

Il Dr. Fischer ha detto "sì": Rossi corre!

- Il medico di gara ha dato l'ok definitivo a Valentino per correre il GP del Sachsenring. Alle 17 parteciperà alla conferenza stampa, presente il nostro Giovanni Zamagni che raccoglierà le prime dichiarazioni
Il Dr. Fischer ha detto sì: Rossi corre!


Ultimo aggiornamento. E' ufficiale, Rossi corre

Valentino Rossi, a sei settimane esatte dall'incidente del Mugello, torna a correre. Aveva già ricevuto l'ok dai suoi medici, mancava però l'autorizzazione del medico responsabile sul campo di gara.
E' arrivata! L'uomo del Monte, al secolo il dottor Huber Fischer, ha detto "sì".
Rossi è stato visitato e trovato in condizioni idonee a correre nel fine settimana
Alle 17 Valentino parteciperà alla conferenza stampa di presentazione del GP.
Ci saremo anche noi, col nostro inviato Giovanni Zamagni, che raccoglierà le prime dichiarazioni del campione italiano.


Valentino rientra in pista

La notizia ufficiale del rientro in pista di Rossi è finalmente arrivata. Le visite mediche hanno dato esito positivo e ormai manca solo l'autorizzazione del medico di gara che visiterà Valentino. 

«Sono davvero eccitato che il mio medico abbia detto che posso correre - ha dichiarato Valentino -. Mi sentivo bene sulla R1 ma so che la mia M1 su questa pista è una cosa diversa e sarà difficile per me, ma mi manca la mia moto e la mia squadra e voglio provare. Non vedo l'ora di vedere tutti e di essere di nuovo nel paddock, ero stanco di stare a casa! Ci sarà anche Wataru così se c'è un problema potrà guidare lui la mia moto».

«Valentino ha fatto grandi sforzi per essere pronto a correre al Sachsenring questo fine settimana - ha commentato Davide Brivio -. Voleva davvero tornare in sella alla M1 appena poteva, e quindi ha lavorato duro per rendere il recupero più rapido possibile. Ci aspettiamo di fare un paio di gare prima di essere a regime e competitivi, ma è molto bello vederlo tornare».


Le dichiarazioni di Valentino Rossi dopo il test in pista a Brno


Valentino Rossi ha completato la seconda giornata di test, questa volta a Brno in Repubblica Ceca, al fine di comprendere meglio la sua condizione fisica dopo la frattura rimediata al Mugello cinque settimane fa.
Ancora una volta ha guidato una Yamaha YZF-R1, fornita dal Team Superbike Yamaha.

Rossi ha completato 46 giri con un miglior tempo di 1'59''135.
Il test è stato indubbiamente positivo, ma ora bisognerà  attendere l'ultimo controllo medico di oggi, prima di prendere una decisione definitiva sul suo eventuale rientro al Sachsenring.
Wataru Yoshikawa è in viaggio per la Germania ed è comunque pronto a sostituire Rossi in sella alla M1.

Yamaha attende quindi la decisione finale di Valentino, che tornerà in pista solo se si sentirà davvero pronto, in quanto priorità di tutto il team è il pieno recupero di Valentino, piuttosto che un ritorno veloce ma azzardato.
Nel caso in cui Valentino decidesse di rientrare per il GP di Germania, avrà bisogno dell'approvazione finale da parte del FIM Chief Medical Officer.

Il pilota di Tavullia ha rilasciato queste dichiarazioni dopo i test di Brno


«Oggi è andata bene, mi sentivo meglio che a Misano, ma mi stanco dopo pochi giri e una gara completa sarebbe molto impegnativa per me. Non abbiamo ancora preso, quindi, una decisione definitiva: devo fare ulteriori controlli medici Mercoledì e il mio medico valuterà la fattibilità di un eventuale rientro al Sachsenring. Una volta comprese le mie condizioni e possibilità in sella, oggi, mi sono divertito molto con la R1, tra l'altro messa a punto perfettamente! Voglio ringraziare il Team WSB per essere rimasto un giorno in più a Brno in modo da rendere possibile questo mio test in pista.»



Le prime voci dal circuito

Dopo una prima serie di 11 giri sul circuito di Brno Valentino Rossi ha fermato il cronometro a 2’01”2. Dopo una sosta il pilota pesarese ha ulteriormente abbassato i suoi tempi facendo registrare un 2’00”6, un secondo e mezzo più lento di Noruyuki Haga che, su Ducati, venerdì scorso durante le prove ha ottenuto il record della pista con 1’59”277. Cal Crutchlow che corre sulla stessa moto (una Yamaha R1) ha invece realizzato un 1’59”571.
 
Su asphaltandrubber.com è apparsa la prima foto, purtroppo non di ottima qualità, di Valentino Rossi mentre esce con la Yamaha R1 dai box di Brno.
Il programma del pomeriggio, sul circuito della Repubblica Ceca, prevede una sessione di 18 giri, seguita da una conferenza stampa in cui Valentino racconterà le sensazioni in sella alla R1 e, probabilmente, renderà nota la data del suo rientro in Campionato.


Valentino Rossi a Brno


Il team Yamaha Superbike ha allestito nel box di Brno una Superbike che tra qualche ora verrà portata in pista da Valentino Rossi. Il pilota della Yamaha ha deciso di effettuare un'altra sessione di prove dopo quella già sostenuta la scorsa settimana a Misano.

Il team di Maio Meregalli è al lavoro per preparare una R1 secondo le richieste del Dottore, che vuole evidentemente mettere alla prova le sue condizioni fisiche e confrontare i propri crono con quelli fatti registrare su questa stessa pista dai piloti del mondiale Superbike. Una sfida a distanza con il suo rivale di un tempo Max Biaggi?


 

  • Pacco1198, Genova (GE)

    ... se in un giro lanciato...

    Se in un giro lanciato Rossi deve far passare Barbera allora è meglio che smetta....!

    Io credo, ma è possibile che ricordi male, che abbia riaperto alle Biondetti per fare la Bucine a pieno ritmo, far partire il cronometro e iniziare il giro veloce.

    N.b. dalle poche immagini della conferenza stampa di ieri mi è parso che Lorenzo avesse un'espressione meno "rilassata" del solito... ma sicuramente è una mia impressione...!
  • uolter7616, Dubino (SO)

    intanto Rossi già se la ride

    Stamattina nel servizio flash del TG5 c'erano tutti e 4: Rossi, Pedrosa, Lorenzo e Stoner.

    Dei quattro il più sorridente e carico sembrava Rossi, Lorenzo quello più pensieroso ed adombrato...

    Attendo curioso l'esito delle prove libere.
Inserisci il tuo commento

Scheda tecnica

Yamaha YZF R1 (2009 - 11)
  • Informazioni generali
  • Misure
  • Motore
  • Ciclistica
  • Batteria
  • Marca Yamaha
  • Modello YZF R1
  • Allestimento YZF R1 (2009 - 11)
  • Categoria Super Sportive
  • Inizio produzione 2008
  • Fine produzione 2011
  • Prezzo da 16.990 - franco concessionario
  • Garanzia n.d.
  • Optional n.d.
  • Lunghezza 2.070 mm
  • Larghezza 715 mm
  • Altezza n.d.
  • Altezza minima da terra n.d.
  • Altezza sella da terra MIN 835 mm
  • Altezza sella da terra MAX n.d.
  • Interasse n.d.
  • Peso a secco 206 Kg
  • Peso in ordine di marcia n.d.
  • Cilindrata 998 cc
  • Tipo motore n.d.
  • Tempi 4
  • Cilindri 4
  • Configurazione cilindri in linea
  • Disposizione cilindri trasversale
  • Inclinazione cilindri n.d.
  • Inclinazione cilindri a V n.d.
  • Raffreddamento a liquido
  • Avviamento elettrico
  • Alimentazione n.d.
  • Alesaggio n.d.
  • Corsa n.d.
  • Frizione n.d.
  • Numero valvole n.d.
  • Distribuzione n.d.
  • Ride by Wire n.d.
  • Controllo trazione n.d.
  • Mappe motore n.d.
  • Potenza 182 cv - 133 kw - 12.500 rpm
  • Coppia 12 kgm - 116 nm - 10.000 rpm
  • Emissioni Euro 3
  • Depotenziata No
  • Tipologia cambio meccanico
  • Numero marce 6
  • Presenza retromarcia No
  • Consumo medio VMTC n.d.
  • Capacità serbatoio carburante 18 lt
  • Capacità riserva carburante n.d.
  • Trasmissione finale n.d.
  • Telaio n.d.
  • Sospensione anteriore n.d.
  • Escursione anteriore n.d.
  • Sospensione posteriore n.d.
  • Escursione posteriore n.d.
  • Tipo freno anteriore doppio disco
  • Misura freno anteriore 310 mm
  • Tipo freno posteriore disco
  • Misura freno posteriore 220 mm
  • ABS No
  • Tipo ruote n.d.
  • Misura cerchio anteriore 17 pollici
  • Pneumatico anteriore n.d.
  • Misura cerchio posteriore 17 pollici
  • Pneumatico posteriore n.d.
  • Batteria n.d.
  • Capacità n.d.
  • Autonomia e durata n.d.
  • Batteria secondaria n.d.
Yamaha

Nuovo: Yamaha YZF R1

Vedi tutti
Indietro Avanti

Usato: Yamaha YZF R1 (2009 - 11)

Vedi tutti
Indietro Avanti

Confronta moto

Confronta la moto selezionata con quella che vuoi, sia nuova che uscita dai listini.

Ad esempio puoi confrontare la moto che desideri acquistare con quella da te posseduta in questo momento e vedere le differenze.

Confronta