Test

Test MotoGP a Misano. Quartararo è il più veloce

- La cronaca della due giorni di test sul circuito dedicato a Marco Simoncelli. In pista le novità 2020
Test MotoGP a Misano. Quartararo è il più veloce

Comincia oggi la seconda e ultima giornata di test della MotoGP a Misano. Team e piloti proseguiranno nel lavoro avviato ieri sul circuito dedicato a Marco Simoncelli che sarà certamente importante in ottica gara (il GP di San Marino del 15 settembre) ma vista anche la situazione in campionato, la concentrazione è stata - e sarà anche oggi - sulle novità 2020.

Yamaha ha annunciato di voler provare un’evoluzione del motore 2020 che era già sceso in pista nei test a Brno, ma senza suscitare particolari entusiasmi. In Casa Ducati la novità principale è stata rivedere in sella Dovizioso reduce dalla caduta a Silverstone. Per lui è stato importante risalire in moto per verificare il suo stato di forma. Lo stesso vale per Lorenzo, che proprio oltremanica ha dimostrato di non essere ancora (ovviamente) in grado di dare il 100% Nel box HRC ci sarà anche il prototipo 2020. 

Suzuki è arrivata a Misano con l’oro di Silverstone “al collo” ma lo sviluppo della GSX-RR non è ancora finito. Al fianco di Rins è tornato anche Mir, reduce dal brutto incidente proprio nella precedente sessione di test a Brno. KTM e Aprilia sono, per ragioni diverse, molto lontane dai risultati che sperano di ottenere e devono impostare una rivoluzione in vista della prossima stagione. 

Anche oggi, la pista sarà aperta dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00. Noi continueremo a seguire con aggiornamenti live lo svolgersi dei test ma se preferite vedere lo spettacolo della MotoGP dal vivo potete andare in circuito. L’ingresso costa 20€. Se avete già acquistato il biglietto per il GP il prezzo scenderà a 8€. 

Day 2 ore 18.00

Quartararo conclude in testa la due giorni di test a Misano con un tempo di 1:31.639. Lontanissimo Petrucci, secondo a quasi mezzo secondo.

Ecco la classifica della quarta sessione.

Pos   Rider Team Fastest lap Lead. Gap Prev. Gap Laps Last lap
1   QUARTARARO, Fabio Petronas Yamaha SRT 1:31.639     32 / 32  
2   PETRUCCI, Danilo Ducati Team 1:32.115 0.476 0.476 36 / 36  
3   MORBIDELLI, Franco Petronas Yamaha SRT 1:32.253 0.614 0.138 28 / 28  
4   ROSSI, Valentino Monster Energy Yamaha MotoGP 1:32.389 0.750 0.136 40 / 41  
5   VIÑALES, Maverick Monster Energy Yamaha MotoGP 1:32.576 0.937 0.187 57 / 57  
6   BAGNAIA, Francesco Pramac Racing 1:32.621 0.982 0.045 23 / 24  
7   NAKAGAMI, Takaaki LCR Honda IDEMITSU 1:32.740 1.101 0.119 32 / 33  
8   MARQUEZ, Marc Repsol Honda Team 1:32.905 1.266 0.165 32 / 41  
9   MIR, Joan Team SUZUKI ECSTAR 1:33.002 1.363 0.097 19 / 19  
10   RINS, Alex Team SUZUKI ECSTAR 1:33.120 1.481 0.118 29 / 30  
11   PEDROSA, Dani Red Bull KTM Factory Racing 1:33.642 2.003 0.522 23 / 36  
12   ESPARGARO, Pol Red Bull KTM Factory Racing 1:33.897 2.258 0.255 16 / 23  
13   DOVIZIOSO, Andrea Ducati Team 1:33.988 2.349 0.091 20 / 41  
14   ESPARGARO, Aleix Aprilia Racing Team Gresini 1:34.039 2.400 0.051 26 / 26  
15   IANNONE, Andrea Aprilia Racing Team Gresini 1:34.172 2.533 0.133 17 / 24  
16   CRUTCHLOW, Cal LCR Honda CASTROL 1:34.210 2.571 0.038 37 / 42  
17   PIRRO, Michele Ducati Team 1:34.270 2.631 0.060 16 / 37  
NC   ABRAHAM, Karel Reale Avintia Racing          
NC   MILLER, Jack Pramac Racing          
NC   ZARCO, Johann Red Bull KTM Factory Racing          
NC   RABAT, Tito Reale Avintia Racing          
NC   SYAHRIN, Hafizh Red Bull KTM Tech 3          
NC   BRADL, Stefan HRC Team          
NC   OLIVEIRA, Miguel Red Bull KTM Tech 3          
NC   LORENZO, Jorge Repsol Honda Team

Day 2 ore 16.45

Cal Crutchlow ai microfoni di SKY: "Sulla moto del 2020 non posso dire nulla. Abbiamo provato tante cose, ma non sono soddisfatto. È chiaro che le modifiche non funzionano al meglio. La pista è molto scivolosa, mentre del nuovo prototipo di moto non posso dire nulla. Le domande sulla moto del 2020 non dovete farle a me".

Day 2 ore 16.00

A due ore dal termine della seconda giornata è Marc Marquez in testa alla classifica dei tempi dei test di Misano. Quartararo e Morbidelli continuano a battere ottimi tempi. Continua a girare anche Andrea Dovizioso che non sembra risentire della caduta di Silversone.

1

93

M. MARQUEZ

1:33.556

2

20

F. QUARTARARO

+0.183

3

21

F. MORBIDELLI

+0.198

4

46

V. ROSSI

+0.418

5

12

M. VIÑALES

+0.549

6

41

A. ESPARGARO

+0.575

7

44

P. ESPARGARO

+0.605

8

9

D. PETRUCCI

+0.735

9

30

T. NAKAGAMI

+0.824

10

4

A. DOVIZIOSO

+0.860

Day 2 ore 14.45

Pol Espargaro ha concluso il lavoro in programma e ai microfoni di SKY fa un bilancio della due giorni a Misano. "Il bilancio del test è positivo, sono contento di quanto visto sulla moto 2020. Dani Pedrosa ha lavorato tanto e bene durante tutta la stagione. È un pilota esigente e questo permette di fare passi avanti importanti con lo sviluppo. Per il GP sono fiducioso: abbiamo provato delle cose - tra cui il telaio - anche per il finale di stagione e mi hanno dato buone sensazioni"

Day 2 ore 12.00

Il miglior tempo, a un'ora dalla pausa, è di Miller che ha staccato un 1:32.405. Alle sue spalle Bagnaia e Quartararo. 

1

43

J. MILLER

1:32.405

2

63

F. BAGNAIA

+0.202

3

20

F. QUARTARARO

+0.371

4

41

A. ESPARGARO

+0.495

5

93

M. MARQUEZ

+0.625

6

53

T. RABAT

+0.676

7

51

M. PIRRO

+0.849

8

44

P. ESPARGARO

+1.118

9

46

V. ROSSI

+1.251

10

9

D. PETRUCCI

+1.269

Day 2 ore 10.45

Tutti in pista, i tempi si abbassano sensibilmente. In testa torna Quartararo.

1

20

F. QUARTARARO

1:32.776

2

53

T. RABAT

+0.357

3

93

M. MARQUEZ

+0.425

4

21

F. MORBIDELLI

+1.087

5

12

M. VIÑALES

+1.116

6

44

P. ESPARGARO

+1.185

7

42

A. RINS

+1.298

8

30

T. NAKAGAMI

+1.307

9

63

F. BAGNAIA

+1.338

10

6

S. BRADL

+1.360

Day 2 ore 10.00

Tra i big è Vineles il primo a scendere in pista nel Day 2. Si gira ancora su tempi molto alti rispetto a ieri: a mezz'ora dalla bandiera verde il suo miglior tempo è di 1:33.892. Il pilota spagnolo ieri aveva lamentato poco feeling e difficoltà in frenata. Più soddisfatto Valentino Rossi che al termine della prima giornata di test ha dichiarato: "E' stata una buona giornata, sono stato abbastanza consistente. Abbiamo iniziato con la moto della prossima stagione e non è andata male. Poi ci siamo concentrati sulla gara (GP di San Marino, NDR) e abbiamo provato alcune cose e sono sembrate tutte abbastanza buone". Sul motore 2020 non si è sbilanciato: "Siamo sulla buona strada, ma bisogna migliorare di più. Il passo avanti che è stato fatto non è abbastanza rispetto a quello di cui abbiamo bisogno". 

Al termine della prima giornata di test MotoGP a Misano in cima alla classifica dei tempi troviamo le due Yamaha satellite, quella di Qartararo e quella di Morbidelli. Terzo crono per Marquez che si inserisce prima degli ufficiali Vinales e Rossi. 

Day 1 18.00

I tempi di fine giornata

 

Pos   Rider Team Fastest lap Lead. Gap Prev. Gap Laps Last lap
1 P QUARTARARO, Fabio Petronas Yamaha SRT 1:32.996     23 / 47 Pit In
2 P MORBIDELLI, Franco Petronas Yamaha SRT 1:33.019 0.023 0.023 40 / 40 Pit In
3 P MARQUEZ, Marc Repsol Honda Team 1:33.222 0.226 0.203 32 / 48 Pit In
4   VIÑALES, Maverick Monster Energy Yamaha MotoGP 1:33.247 0.251 0.025 29 / 44 1:34.733
5   ROSSI, Valentino Monster Energy Yamaha MotoGP 1:33.296 0.300 0.049 41 / 41 1:33.296
6 P ESPARGARO, Pol Red Bull KTM Factory Racing 1:33.588 0.592 0.292 32 / 38 Pit In
7 P ZARCO, Johann Red Bull KTM Factory Racing 1:33.690 0.694 0.102 22 / 22 Pit In
8 P MIR, Joan Team SUZUKI ECSTAR 1:33.763 0.767 0.073 20 / 34 Pit In
9 P NAKAGAMI, Takaaki LCR Honda IDEMITSU 1:33.777 0.781 0.014 29 / 41 Pit In
10 P MILLER, Jack Pramac Racing 1:33.802 0.806 0.025 30 / 42 Pit In
11   ESPARGARO, Aleix Aprilia Racing Team Gresini 1:33.842 0.846 0.040 34 / 39 1:40.485
12 P DOVIZIOSO, Andrea Ducati Team 1:33.854 0.858 0.012 37 / 37 Pit In
13 P PIRRO, Michele Ducati Team 1:33.940 0.944 0.086 29 / 30 Pit In
14 P BAGNAIA, Francesco Pramac Racing 1:33.945 0.949 0.005 32 / 32 Pit In
15 P RINS, Alex Team SUZUKI ECSTAR 1:34.134 1.138 0.189 19 / 39 Pit In
16   RABAT, Tito Reale Avintia Racing 1:34.242 1.246 0.108 55 / 74 1:34.780
17   IANNONE, Andrea Aprilia Racing Team Gresini 1:34.243 1.247 0.001 8 / 28 3:47.206
18   CRUTCHLOW, Cal LCR Honda CASTROL 1:34.411 1.415 0.168 9 / 17 1:35.408
19 P SYAHRIN, Hafizh Red Bull KTM Tech 3 1:34.599 1.603 0.188 40 / 40 Pit In
20 P PETRUCCI, Danilo Ducati Team 1:34.644 1.648 0.045 5 / 38 Pit In
21 P BRADL, Stefan HRC Team 1:34.774 1.778 0.130 4 / 23 Pit In
22   PEDROSA, Dani Red Bull KTM Factory Racing 1:34.976 1.980 0.202 18 / 25 1:35.208
NC   ABRAHAM, Karel Reale Avintia Racing          
NC   OLIVEIRA, Miguel Red Bull KTM Tech 3          
NC   LORENZO, Jorge Repsol Honda Team

Day 1 ore 17:10

Quartararo conquista la classifica dei tempi a meno di un'ora dal termine e scende sotto 1:33. Test finiti anche per Zarco, ma sul finale di giornata è sceso in pista anche Dani Pedrosa.
 

1

F. QUARTARARO

1:32.996

2

M. MARQUEZ

+0.475

3

F. MORBIDELLI

+0.493

4

M. VIÑALES

+0.655

5

J. ZARCO

+0.694

6

T. NAKAGAMI

+0.862

7

A. RINS

1.138

8

J. MILLER

1.236

9

A. IANNONE

1.247

10

A. DOVIZIOSO

1.268

Day 1 ore 16.15

Il grip dell'asfalto sembra essere peggiorato dopo il trattamento fatto per migliorare l'aderenza in caso di pioggia. Per avere un riscontro definitivo bisognerà però aspettare che la pista sia più gommata. Nel pomeriggio Marquez resta il più veloce, Morbidelli a meno di due ore dal termine della prima giornata è a 18 centesimi dal campione spagnolo. Bene Dovizioso che non sembra molto rallentato dai postumi della caduta. 

Dovi torna in pista e da Twitter giungono confortanti conferme sul suo stato di forma.

Day 1 ore 15:00

Lorenzo ha già finito i test per continuare il recupero in vista del GP di Misano. Su Sky si legge “Sfortunatamente non riesco a essere a posto con la schiena dopo Silverstone - spiega Lorenzo -, mi sono sforzato molto in gara e sono arrivato qui a Misano con un sacco di dolori. L’infiammazione infatti è aumentata: avrò bisogno di 10-14 giorni di riposo per arrivare al meglio al GP di San Marino”

Day 1 ore 13.00

Al termine della sessione mattutina è Quartararo il più veloce con un tempo di 1:33.539. Alle sue spalle Valentino Rossi e Michele Pirro. Yamaha questa mattina ha testato un nuovo forcellone in carbonio, ancora non ci sono riscontri da parte dei piloti. La vedremo a Misano anche durante il GP di San Marino? Oliveira non scenderà in pista oggi pomeriggio, il pilota KTM sente troppo dolore al gomito destro infortunato nella caduta di Silvertone.

 

1

F. QUARTARARO

1:33.539

2

V. ROSSI

+0.024

3

M. PIRRO

+0.111

4

M. VIÑALES

+0.144

5

M. MARQUEZ

+0.158

6

T. NAKAGAMI

+0.268

7

F. MORBIDELLI

+0.344

8

A. RINS

+0.464

9

J. ZARCO

+0.676

10

P. ESPARGARO

+0.696

Day1 ore 12.00

Questi i tempi a un'ora dal termine della prima sessione del Day 1. Mentre tutti i piloti erano in pista Dovizioso si è sottoposto alla visita medica per avere il via libera. I medici hanno dato il nulla osta e vedremo Andrea in sella oggi pomeriggio. Cal Crutchlow è caduto nella stessa curva dove era caduto Marquez (la 14), anche lui senza conseguenze. In progressione Lorenzo che durante la mattinata ha abbassato i suoi tempi sul giro.
 

1

F. QUARTARARO

1:33.539

2

M. PIRRO

+0.111

3

M. MARQUEZ

+0.158

4

M. VIÑALES

+0.340

5

F. MORBIDELLI

+0.344

6

V. ROSSI

+0.644

7

P. ESPARGARO

+0.696

8

A. ESPARGARO

+0.706

9

A. RINS

+0.745

10

T. NAKAGAMI

+0.768

Day1 ore 10.30

Tutti i piloti sono già scesi in pista. Per ora si gira sull' 1:33.8. Il più veloce è vinales. Marquez è caduto alla curva 14, ma senza conseguenze per il pilota.

Leggi tutti i commenti 101

Commenti

  • Andycino, Roma (RM)

    La Yamaha pensasse al propri futuro e blindare Quartararo. Rossi porta soldi ma il titolo ormai non è piu cosa sua.
  • Aspes 125 yuma, Bologna (BO)

    Campiglio, dai, fatti un esame di coscienza: ti prendi con tutti, o, almeno, con molti: è mai possibile che sia colpa solo degli altri? A volte probabilmente non te ne rendi conto, ma dai delle rispostine che sono altamente provocatorie, denigri di proposito un solo pilota verso il quale non sei mai obiettivo; e le battutine verso questo pilota ormai non si contano più. Ma poi, battutine gratuite, che poco o niente entrano nel contesto del discorso, buttate lì solo per acchiappare qualche like e sentirti ganzo. Come si deve invece sentire il bersaglio del tuo sarcasmo, ovvero chi ha scritto un commento al quale tu rispondi provocatoriamente? Sei contento che si senta un mezzo scemo perché tu hai dovuto fare la tua battutina ad effetto che ti ha portato tanti bei like sfruttando il suo commento? Io ad esempio non sopporto nnavaho e ghero, ma non è che ogni volta che scrivono mi getto sul loro commento come un falco: ogni tanto sì, ma poi cerco anche di far vivere pure loro.
    Che poi tra noi è finita l'amicizia perché lo hai deciso tu: per me sul forum potevamo scannarci bonariamente a sfottó e battute, poi in privato potevamo essere amici. Non sarebbe stato difficile. Almeno non per me.
Leggi tutti i commenti 101

Commenti

Inserisci il tuo commento