MotoGP 2020. GP di San Marino e della Riviera di Rimini. FP2, doppietta Yamaha: Fabio Quartararo primo, Franco Morbidelli secondo

- Fabio Quartararo davanti a Franco Morbidelli. Terza la KTM di Pol Espargaro. Quinto Valentino Rossi, settimo Danilo Petrucci, 11esimo Andrea Dovizioso, 17esimo Pecco Bagnaia. Decima l’Aprilia con Aleix Espargaro (quarto nella combinata)
MotoGP 2020. GP di San Marino e della Riviera di Rimini. FP2, doppietta Yamaha: Fabio Quartararo primo, Franco Morbidelli secondo

La temperatura sale fino a 45 °C, ma nel finale, con le gomme nuove, si va molto più forte rispetto al 2019: un anno fa, nelle FP2 davanti a tutti c’era Vinales con il tempo di 1’32”775, oggi c’è la Yamaha di Quartararo con un ottimo 1’32”189. Insomma, il nuovo asfalto conferma di avere un gran grip, anche se rimane ondulato, mentre la gomma posteriore Michelin 2020 si conferma molto valida nel singolo giro. Vedremo domenica sulla distanza.

Dopo le grandi difficoltà austriache, la Yamaha torna molto efficace a Misano: tutti i piloti vanno forte, sia sul singolo giro sia sul passo. Nella combinata abbiamo: Quartararo primo, Vinales secondo, Morbidelli terzo e Rossi sesto (quinto nelle FP2). Non male.

Tra l’altro, il direttore sportivo Maio Meregalli ha dichiarato che Vinales sta usando lo stesso motore del GP della Stiria, quello che aveva preso fuoco dopo che Maverick aveva abbandonato la moto perché senza freni. Insomma, su questa pista la M1 è per il momento molto efficace, la favorita dopo la prima giornata di libere. Domani potrebbe cambiare la situazione, ma adesso è così.

Si rivede la KTM

Dopo FP1 un po’ al di sotto delle aspettative, nel pomeriggio la KTM è tornata nelle prime posizioni, con Pol Espargaro e Iker Lecuona rispettivamente terzo e quarto (quarto e quinto nella combinata): la moto austriaca ha al momento tutti i quattro piloti in Q2, con Brad Binder ottavo e Miguel Oliveira nono. Non male: questa non è una pista particolarmente favorevole alla moto austriaca, ma ormai la base sembra così buona che c’è la possibilità di andare forte ovunque. Non sarà facile batterla.

Dovizioso in difficoltà

Tra i piloti in lotta per il titolo, quello messo peggio sembra essere Andrea Dovizioso, che come era già successo nelle FP1 ha lamentato qualche problema tecnico. Dovi sembra fare fatica a trovare un buon ritmo e, in particolare, è in difficoltà nel giro secco, come è già capitato altre volte, anche se va sottolineato come l’unico pilota con la DesmosediciGP nei dieci sia al momento Danilo Petrucci, settimo nelle FP2 e nella combinata. Danilo è riuscito a fare un buon giro, ma la Ducati sembra in difficoltà, come peraltro era già accaduto anche nel 2019.

Aprilia nei dieci, Suzuki fuori dai dieci

Aleix Espargaro è decimo a 0”747 con la sua Aprilia listata a lutto (come la KTM del fratello Pol) per la morte del nonno: al momento, la moto italiana sta dando riscontri interessanti. Sorprendentemente indietro la Suzuki, con i due piloti che hanno forse sbagliato i tempi del time attack, con Mir che è caduto al T3 mentre stava facendo un ottimo tempo.

I 10 in Q2

Ecco i dieci piloti al momento in Q2: Quartararo, Vinales, Morbidelli, P.espargaro, Lecuona, Rossi, Petrucci, Binbder, Oliveira e Aleix Espargaro.

Pos. Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora Distanza 1st/Prev.
1 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 288.0 1'32.189  
2 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 289.5 1'32.367 0.178 / 0.178
3 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 295.0 1'32.476 0.287 / 0.109
4 27 Iker LECUONA SPA Red Bull KTM Tech 3 KTM 291.1 1'32.675 0.486 / 0.199
5 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 288.0 1'32.732 0.543 / 0.057
6 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 291.1 1'32.742 0.553 / 0.010
7 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 295.0 1'32.825 0.636 / 0.083
8 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 292.6 1'32.920 0.731 / 0.095
9 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 295.8 1'32.935 0.746 / 0.015
10 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 291.8 1'32.936 0.747 / 0.001
11 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 295.8 1'32.945 0.756 / 0.009
12 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 290.3 1'32.975 0.786 / 0.030
13 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 292.6 1'33.015 0.826 / 0.040
14 5 Johann ZARCO FRA Esponsorama Racing Ducati 294.2 1'33.049 0.860 / 0.034
15 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 291.8 1'33.124 0.935 / 0.075
16 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 295.8 1'33.368 1.179 / 0.244
17 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 295.8 1'33.400 1.211 / 0.032
18 38 Bradley SMITH GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 292.6 1'33.568 1.379 / 0.168
19 6 Stefan BRADL GER Repsol Honda Team Honda 293.4 1'33.631 1.442 / 0.063
20 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 294.2 1'33.696 1.507 / 0.065
21 73 Alex MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 293.4 1'33.806 1.617 / 0.110
22 53 Tito RABAT SPA Esponsorama Racing Ducati 294.2 1'33.923 1.734 / 0.117
  • Strijbos, Alessandria (AL)

    Pazzesco, un articolo normalissimo su delle prove libere...e nei commenti l'immancabile veleno per Rossi... ma siete sicuri di stare bene?
    Che problemi avete nella vita?
    Siete ossessionati da Rossi?
  • MAXPAYNE IT, Fusignano (RA)

    La honda non era la super moto che faceva vincere marquez,che quindi aveva vita facile? Vedo. Togli Marquez alla honda ufficiale e persino aprilia gli sta davanti(magari fosse così anche in condizioni normali, cioè con marquez!), Non c'è che dire, questa Honda è proprio la super moto definitiva che va da sola....
    Meglio che non dica dove va...E dove dovrebber andare quelli che ancora si ostinano a dire che marquez vince solo grazie alla honda!
Inserisci il tuo commento