MotoGP 2022. Spunti, domande e considerazioni dopo le qualifiche del GP della Thailandia

MotoGP 2022. Spunti, domande e considerazioni dopo le qualifiche del GP della Thailandia
Giovanni Zamagni
L'analisi di Zam alla fine del sabato thailandese dopo la pole di Bezzecchi, il terzo posto di Bagnaia, il quarto di Quartararo e le difficoltà Aprilia
1 ottobre 2022

Quali potrebbero essere le chiavi del GP?

  1. La pioggia. Fino adesso, sempre annunciata e mai arrivata. E se piovesse domani? Sarebbe un grandissimo problema, la MotoGP non ha mai girato sul bagnato;

  2. Cinque Ducati nelle prime due file, sei nei primi sette posti. Se sei dietro a una Ducati, difficilmente riesci a passare. Ecco, se tutti i piloti con la DesmosediciGP nelle prime due file, ai quali va aggiunto Miller, partono bene, il risultato è quasi scontato;

  3. La partenza di Quartararo. Questo punto si collega naturalmente al precedente: per avere qualche speranza, Fabio deve quanto meno mantenere la posizione conquistata sulla griglia. Ma potrebbe non bastare;

  4. La curva 3. È molto insidiosa, tante le cadute in prova in quel punto;

  5. Scelta gomme. Sembrerebbe tutto aperto tra soffice e media posteriore: può diventare un elemento decisivo;

  6. Marquez dalla terza fila. Sappiamo - e si è visto anche ad Aragon - quanto Marc possa essere aggressivo ed efficace in partenza: se scattasse bene, potrebbe essere determinante sul GP;

  7. Gioco di “marca” Ducati. Cosa farà Bastianini? Cosa farà Bezzecchi, grande amico di Bagnaia? Cosa farà Martin? E cosa faranno gli altri piloti Ducati con Bagnaia?

Passo gara (media dei cinque migliori passaggi nelle FP4, in collaborazione con Antonio Lopez)

1. Miller 1’31”085; 2. Zarco 1’31”179; 3. Bezzecchi 1’31”184; 4. Quartararo 1’31”195; 5. Martin 1’31”197; 6. Binder 1’31”202; 7. Rins 1’31”310; 8. Oliveira 1’31”373; 9. Bastianini 1’31”376; 10. Bagnaia 1’31”413

Domande e risposte

Previsioni meteo.

Stando alle ultime previsioni, c’è il 60% di possibilità che piova. Oggi, però, erano il 40% e non si è vista una goccia…

Perché l’Aprilia è così tanto in difficoltà?

I piloti hanno spiegato che faticano a frenare la moto e manca trazione in accelerazione. Alle 19, Lorenzo Savadori, pilota collaudatore Aprilia, potrà entrare più nel dettaglio.

Cosa possono fare le KTM?

Tutto dipende dalla partenza: sia Oliveira sia Binder non sono messi male sul passo e sappiamo quanto Bradi sia efficace in gara. Non ci sarebbe da stupirsi se arrivasse nei cinque.

Come è messo Marquez fisicamente?

A vederlo da lontano, piuttosto bene. Sicuramente qui fa più fatica che in Giappone, ma non dovrebbe avere problemi a finire la gara. E se dovesse piovere…

Confronto in qualifica tra compagni di squadra

Bagnaia/Miller 11/6; Mir/Rins 8/6; Binder/Oliveira 8/9; Zarco/Martin 9/8; A.Espargaro/Vinales 13/4; Quartararo/Morbidelli 17/0

Somma dei punti conquistati nei due turni di prove libere secondo l’ordine delle QP (punteggio assegnato come se fosse una gara):

Bezzecchi 0+6+8+16=30

Martin 6+16+25+11=58

Bagnaia 10+20+0+3=33

Quartararo 20+8+16+9=53

Zarco 4+25+10+25=64

Bastianini 7+7+9+7=30

Miller 16+0+20+20=56

Marquez 25+10+6+4=45

Binder 1+3+13+13=30

A.Espargaro 0+9+4+2=15

Tre frasi delle qualifiche

  1. Danilo Petrucci: “Mi sembrava di aver fatto il giro perfetto"

  2. Jorge Martin: “Pronto a rischiare, voglio vincere”

  3. Marco Bezzecchi: “Non pensavo nemmeno di essere in prima fila”

Pronostico

Manuel Pecino (PecinoGP): 1. Martin 2. Bagnaia 3. Miller

Zam: 1. Martin 2. Bagnaia 3. Bezzecchi

René: 1. Bagnaia 2. Miller 3. Quartararo

Da Automoto.it

Caricamento commenti...