MotoGP 2022. GP di Francia a Le Mans, Pecco Bagnaia: "Sarei molto contento se Jack Miller restasse con noi"

MotoGP 2022. GP di Francia a Le Mans, Pecco Bagnaia: "Sarei molto contento se Jack Miller restasse con noi"
  • di René Pierotti
Il pilota Ducati ha fatto una pole strepitosa a Le Mans, la seconda consecutiva: "Riusciamo a sfruttare bene la moto, ora dobbiamo pensare alla gomma da gara". Pecco e Miller sono usciti insieme nelle Q2: "Con Jack mi trovo molto bene, penso sia un equilibrio difficile da ripetere con altri piloti"
  • di René Pierotti
14 maggio 2022

Un tempo incredibile: 1.30.450. Una pole strepitosa quella di Pecco Bagnaia a Le Mans, la seconda consecutiva dopo Jerez. Un lavoro di squadra anche, perché accanto a Pecco in griglia ci sarà Jack Miller. I due piloti rossi sono usciti insieme nel secondo time-attack in Q2 e hanno stampato due giri capolavoro.

È Pecco che ha aiutato Miller. L'australiano ha detto che "è stato uno spettacolo vedere Pecco da dietro mentre faceva il giro". Parole che sanciscono l'armonia del team ufficiale ma che fanno sorgere, spontanea, una domanda: come si troverebbe Pecco con un altro pilota?

Domanda legittima visto che da settimane si rincorrono le voci che vogliono Enea Bastianini o Jorge Martin come nuovi compagni, con Jack Miller fuori dal team rosso.

"Vorrei che Jack restasse"

E la domanda a Bagnaia è stata fatta durante un collegamento a Sky. Pecco ha risposto con sincerità: "Io con Jack mi trovo molto molto bene, lavoriamo anche molto assieme e non credo che con altri piloti si riesca a fare, e penso sia un pilota molto molto forte, penso sia un equilibrio difficile da ripetere con altri piloti. Poi sono un pilota e mi adatto, ma sarei molto contento si rimanesse così".

Dall'Igna: "A Jack vogliamo molto bene"

Una dichiarazione, quella di Bagnaia, che è al contempo una richiesta per Ducati e un'investitura per Miller. Vedremo come evolverà il mercato, intanto però anche Gigi Dall'Igna è stato sentito da Sky sull'argomento: "Pecco e Jack sono stati strepitosi, sono due ragazzi che lavorano bene insieme, un gran lavoro di squadra".

E in vista del mercato? "A Jack vogliamo bene, ci prenderemo il tempo giusto per scegliere sia il team ufficiale che i team satellite" ha risposto l'ingegnere e direttore generale di Ducati Corse.

"Riusciamo a sfruttare bene la moto"

Bagnaia ha parlato ovviamente anche della pole e della gara di domani: "Sono contento, c'è da dire che è stata una grandissima pole position. Riusciamo a sfruttare bene la moto, nelle Fp4 abbiamo modificato qualcosa ma non è andata bene e non riuscivo a fermare la moto, andavo lungo. Nella Q2 siamo tornati indietro e sono andato benissimo. Sono veramente contento di aver scommesso su una piccola modifica, davanti e dietro, che mi ha permesso di trovarmi molto meglio, anche di stamattina in FP3. Tutto questo mi dà una gran carica per domani. Adesso dobbiamo pensare alla gomma da gara"

Che gara ti aspetti domani?

"Siamo pronti per la gara di domani, sicuramente Fabio è l’uomo da battere ma con la modifica che ho fatto dovrei essere più vicino. Sembra che pioverà, speriamo di no. Ma se partirò bene e la gara sarà asciutta proverò a spingere dall’inizio e a prendere vantaggio. Se piove sarà tutto diverso: non abbiamo mai girato sul bagnato"

Quella con Miller in Q2 era una strategia pianificata?

"No, non era pianificata. Mi piace sempre fare i primi due giri lanciati e poi rientrare e ricominciare prima, così sorprendiamo gli altri team. Jack lo sapeva e mi ha seguito, sono stato contento di aiutarlo"

 A che livello è la Ducati GP22?

"Abbiamo lavorato tanto, le cose non vengono mai da sole, già gare fa abbiamo avuto buoni risultati. Ci sono stati dei piccoli accorgimenti da fare. Sono felice anche per Jack, penso che si tolga un gran peso. È stato massacrato ultimamente, troppo"

È di oggi l'ufficialità che al Mugello il 46 di Valentino Rossi sarà ritirato: ti piacerebbe che anche il tuo numero fosse ritirato?

"Beh, credo che se li ritirassero tutti non ci sarebbero più numeri per correre ma in questo caso è giusto ritirarlo"

Sulla difficoltà di sorpassare a Le Mans...

"È molto difficile superare qui, avevo davanti Marini e non riuscivo ad avvicinarlo, poi bisogna stare attenti alle gomme, quando ero dietro Luca non riuscivo ad andare come volevo. In frenata in questa pista è difficile fare la differenza"

Ultime da MotoGP

Da Automoto.it

Caricamento commenti...