GP del Giappone

MotoGP 2019 in Giappone. Le dichiarazioni dei piloti dopo le QP

- Le parole del poleman Marquez e di Quartararo, Vinales e Dovizioso al termine delle qualifiche di Motegi
MotoGP 2019 in Giappone. Le dichiarazioni dei piloti dopo le QP

Ecco cosa hanno detto Marc Marquez, Fabio Quartararo, Maverick Vinales e Andrea Dovizioso dopo le QP del GP Giappone.

Marc Marquez (1°): "Non si può scappare"

"E’ stata una giornata complicata, soprattutto nelle FP4 non era facile capire le condizioni. In Q2, però, la pista era completamente asciutta e ho potuto conquistare la pole: sono contento perché è la mia prima su questa pista e la 90esima in carriera. Ma domani sarà una gara complicata: sicuramente non sono nelle condizioni di scappare.

Sarà cruciale il meteo, vedere che temperatura ci sarà, che umidità, perché in base a questo bisognerà scegliere le gomme, un aspetto difficile per tutti da gestire. Qui sarà ancora più complicato del solito fare la scelta giusta, perché si è girato poco sull’asciutto e abbiamo trovato condizioni differenti: gli pneumatici che funzionavamo bene nel 2018, quest’anno non vanno.

Ieri faticavo un po’ a fermare la moto nell’ultima parte della staccata, ma oggi siamo migliorati sotto questo aspetto, anche se è tutto da verificare nel warm up".

Fabio Quartararo (3°): "Partendo bene, Marquez non scappa"

"Non mi sono mai sentito particolarmente a mio agio in queste condizioni, ma sono riuscito comunque a fare una buona qualifica. La verità è che mi sento molto bene sulla moto, anche se ho fatto qualche errore.

Ho un buon passo, spero di lottare per la vittoria, bisognerà fare la scelta giusta: se partiamo bene, Marquez non va via. Dall’inizio dell’anno sento dire che la Yamaha non va bene, ma non è così: sicuramente bisogna migliorare la velocità massima, ma in curva è competitiva".

Maverick Vinales (4°): "Fondamentali i primi giri"

"Mi aspetto una gara di gruppo nei primi giri: per questo credo che sarà fondamentale stare davanti e spingere subito, anche perché da dietro potrebbero rientrare i piloti Ducati che hanno un buon passo e una moto veloce in rettilineo".

Andrea Dovizioso (7°): "Quelli con il passo migliore sono tutti davanti"

"L’obiettivo era conquistare la seconda fila, ma non sono stato efficace nella parte dove la pista era leggermente bagnata. Il tempo non è male, la posizione sì: questo scoccia ancora di più, spero non condizioni la gara. Purtroppo, però, i piloti che, come me, hanno il ritmo migliore sono tutti nelle prime quattro posizioni: sarà fondamentale riuscire a mettersi nella posizione giusta per non farli scappare.

La scelta delle gomme sarà molto complicata, anche perché la soffice è più morbida della soffice del 2018 e non so se potrà fare tutta la gara; anche all’anteriore il dubbio è tra soffice e media: il warm up sarà fondamentale. Il feeling in generale non è male, ma in gara può cambiare tutto".

Guarda gli Orari TV del GP del Giappone
Tutti i segreti della pista di Motegi

  • Marci 1952, Milano (MI)

    Zam, con tutto il rispetto che ho per i piloti, io preferisco leggere le dichiarazioni dei vari Campi, Angelo, e & Co.
    Loro ne sanno molto di più dei piloti di MotoGP.
    Continuando a leggere questi fenomeni, a breve sarò pure io un campione di bocce a livello mondiale.😲🤔😁😁
  • ro1976, Torino (TO)

    speriamo che il prossimo anno yamaha dia la moto ufficiale anche a Quartararo si
    merita questa opportunita'
Inserisci il tuo commento