GP d'olanda

Libere ad Assen: Simoncelli, Rossi e Stoner

- Simoncelli è il più veloce, ma non è una novità. Rossi secondo davanti a Stoner, questa è la sorpresa di Assen. Moto nuova o pista bagnata? Turno pomeridiano annullato causa olio in pista | G. Zamagni, Assen
Libere ad Assen: Simoncelli, Rossi e Stoner


ASSEN – Olio in pista, prove annullate. La rottura del motore di Alex Baldolini durante la sessione di libere della Moto2, ha innondato di olio l’asfalto di Assen, causando tantissime cadute. A quattro minuti dalla fine, le prime libere della Moto2 sono state interrotte con la bandiera rossa, ma dopo ore di lavoro il problema non è stato risolto, nonostante gli ingenti sforzi, e la direzione gara è stata costretta ad annullare la sessione pomeridiana di 125, MotoGP e Moto2. La zona d’asfalto da pulire è enorme – si parla di circa tre chilometri – e ci vorrà ancora molto tempo perché tutto torni alla normalità. Da nostalgico, viene naturale una considerazione: evviva i motori 2T, evviva la cara, vecchia 250, abbasso la Moto2 fatta al risparmio.


La prima giornata di prove del GP d’Olanda si chiude quindi con Marco Simoncelli davanti a tutti con 360 millesimi di vantaggio su Valentino Rossi, in sella alla nuova Ducati, 491 millesimi su Casey Stoner e 604 millesimi su Andrea Dovizioso. Nelle libere del mattino l’asfalto era completamente bagnato dalla pioggia e anche se la prima impressione di Valentino è stata positiva, è troppo presto per dire che tutti i problemi sono stati risolti.


Classifica

1 58 Marco SIMONCELLI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 259.9 1'49.036
2 46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team Ducati 262.0 1'49.396 0.360 / 0.360
3 27 Casey STONER AUS Repsol Honda Team Honda 279.3 1'49.527 0.491 / 0.131
4 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team Honda 264.3 1'49.640 0.604 / 0.113
5 1 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 252.4 1'49.995 0.959 / 0.355
6 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 277.6 1'50.386 1.350 / 0.391
7 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Ducati 269.1 1'50.413 1.377 / 0.027
8 5 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 245.7 1'50.968 1.932 / 0.555
9 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 258.4 1'51.277 2.241 / 0.309
10 11 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing Yamaha 260.4 1'51.590 2.554 / 0.313
11 8 Hector BARBERA SPA Mapfre Aspar Team MotoGP Ducati 244.5 1'52.646 3.610 / 1.056
12 7 Hiroshi AOYAMA JPN Repsol Honda Team Honda 249.3 1'53.132 4.096 / 0.486
13 19 Alvaro BAUTISTA SPA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 249.6 1'53.164 4.128 / 0.032
14 24 Toni ELIAS SPA LCR Honda MotoGP Honda 253.5 1'53.323 4.287 / 0.159
15 65 Loris CAPIROSSI ITA Pramac Racing Team Ducati 247.1 1'53.348 4.312 / 0.025
16 64 Kousuke AKIYOSHI JPN San Carlo Honda Gresini Honda 243.1 1'53.353 4.317 / 0.005
17 14 Randy DE PUNIET FRA Pramac Racing Team Ducati 250.1 1'53.562 4.526 / 0.209

 

  • mancio763122, Città della Pieve (PG)

    bimbogigi

    ti rispondo con una domanda ma biaggi e l'aprilia cosa hanno fatto ? mi sembra che hanno fatto un sacco di test su un prototipo 4 cilindri 1000 cc che dopo svariate modifiche riescono a renderla molto veloce e la trasformano stradale poi producono e commercializzano gli esemplari sufficienti per l'omologazione sbk e debuttano nel mondiale propio con il pilota che a effettuato tutti quei test questo non ti fa schifo?
  • Andrea.Rotiroti, Roma (RM)

    avevi già espresso il tuo inutile parere sulla moto che userà la ducati la prossima stagione e soprattutto si scrive Biaggi. e non Biagi.
    Per rispondere alla tua domanda, non avrebbe fatto differenza se stoner, biaggi, lorenzo, capirossi e mickey mouse avessero adattato la ciclistica 2012 al motore 2011.
Inserisci il tuo commento