test motogp

Honda: Marquez a posto, Pedrosa quasi

- Il campione del mondo, risolti i problemi ai freni, è tornato velocissimo. “Sono soddisfatto della messa a punto”. Sereno anche il compagno di squadra: “Da Valencia in poi abbiamo sempre migliorato” | G. Zamagni, Sepang
Honda: Marquez a posto, Pedrosa quasi


SEPANG – Primo tempo e una caduta per Marc Marquez, quinta posizione e tanto lavoro per Dani Pedrosa. Dopo le difficoltà di ieri, dovute a un impianto frenante che ha creato problemi inaspettati, Marquez è tornato velocissimo, al di là di una innocua scivolata a bassa velocità.


«Sì – conferma – oggi è andata bene, anche se il tempo perso ieri mi impedirà di effettuare una simulazione della gara: adesso la priorità è trovare una buona messa a punto di base e scegliere al meglio la moto da utilizzare in Qatar».


Eh sì, perché dentro al box di Marquez ci sono ancora due RC213V leggermente differenti tra di loro: una è identica a quella scelta nello scorso test e utilizzata con grande soddisfazione da Marc in tutta la giornata di oggi e un’altra, ancora da provare, con un telaio appena modificato secondo le richieste del fenomeno spagnolo.


«Con la RC213V usato oggi mi sento molto bene, adesso devo fare una comparativa con quella leggermente diversa per provare ad avere ancora più grip al posteriore. Per quanto riguarda il carattere del motore, sono soddisfatto, abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti».
 

 

PEDROSA: «CONCENTRATI SULLA CICLISTICA»

Insomma, Marquez è a posto e anche il suo compagno di squadra si sta avvicinando alla messa a punto ideale.

«Abbiamo fatto tanto lavoro sulla ciclistica, sulle sospensioni, sul setting, lasciando volutamente invariata l’elettronica, per capire bene l’efficacia delle modifiche fatte. Ho più fiducia, sento meglio la gomma posteriore: domani cercheremo di migliorare l’entrata in curva. Rispetto al passato, è cambiato un po’ il metodo di lavoro (Dani ha un nuovo capo tecnico, NDA): mi piace come stiamo affrontando i test. E, soprattutto, da Valencia siamo sempre migliorati».

  • saettanera, Casale Monferrato (AL)

    Pedrosa,

    sta venendo su bene. Quest'anno meriterebbe di vincere il mondiale almeno come gol della bandiera, per usare un termine calcistico. L'anno scorso tutti nel team lo davano favorito, ma per varie ragioni non ha brillato come voluto. Quest'anno forse con un cambio tecnico, scrivo forse, potrebbe essere il suo momento buono, anche se con 2 calibri come Marquez e Lorenzo dovrà essere una spanna sopra loro per surclassarli. Come scritto prima ed altrove deve essere più "carogna" rispetto a questi 2 e forse potrebbe riuscire nell'impresa. Dopo tanti anni in Hrc meriterebbe un po' di più. Mi sa però che dovrà sudare parecchio anche questo anno.
Inserisci il tuo commento