mostra aiuto
Accedi o registrati
Modelli 2018

Yamaha WR 250F e WR 450F 2018

- Novità per le EnduroGP ed Enduro2 Yamaha: la 250 segue le evoluzioni della cross YZ, la 450 si affina in diversi dettagli. Ad ottobre in concessionaria
Yamaha WR 250F e WR 450F 2018

Novità per Yamaha nell’enduro, con l’arrivo dei modelli 2018 delle WR-F 250 e 450. Se per quanto riguarda la seconda gli aggiornamenti si limitano a qualche rifinitura per migliorare le prestazioni di un mezzo già eccellente (ha appena vinto con Loic Larrieu la Sei Giorni, ed è in lizza per il Mondiale EnduroGP) la 250 – che con McCanney punta al titolo Enduro2 – segue invece l’evoluzione della cross YZ-F, presentandosi per l’anno prossimo rinnovata in maniera molto più profonda.

WR 250F

Yamaha WR 250F 2018

La Enduro2 di Iwata, dicevamo, riceve tutti gli aggiornamenti di cui ha beneficiato la cugina cross YZ-F: si parte dal motore con testa “girata” a distribuzione bialbero con valvole in titanio, che gode di una nuova conformazione dei condotti di aspirazione e scarico, cornetto accorciato e diversa fasatura degli assi a camme per valorizzare la potenza agli alti e ai medi.

Arriva anche un nuovo pistone più leggero, con testa piatta e mantello accorciato con rivestimento DLC che riduce gli attriti per scorrimento. Passando dalla termica al basamento, l’albero è stato riequilibrato a seguito delle modifiche al pistone, ed è stata sostituita anche la biella in acciaio per migliorare risposta del motore e affidabilità. Nuova la centralina, rivista nelle mappature 3D e con un diverso intervento del limitatore. Sparisce, per alleggerire la moto, il pedale d’avviamento.

In tema ciclistica arriva il nuovo telaio a doppio trave della YZ 250F, con telaio a doppio trave aumentato nella sezione, nuovi supporti in acciaio e pedane riposizionate. Novità anche in tema di sospensioni (KYB sia all’avantreno che al retrotreno) con diverse tarature per lavorare in sinergia con gli aggiornamenti di telaio e motore.

WR 450F

Yamaha WR 450F 2018

Il modello 2018 riceve una nuova centralina, che migliora la risposta all’acceleratore; anche la 450 abbandona il kickstarter per alleggerirsi di qualche etto. Diversi infine i settaggi delle sospensioni per migliorare la guidabilità.

Per entrambi i modelli grafiche inedite, cerchi blu e un fianchetto aggiuntivo.

  1 di 18  
  • racing07, grosseto (GR)

    Sempre meglio avere la pedivella!!!In questi giorni sto girando con la mia wr 250 my 2008;
    Batteria a terra, ma riesco sempre a partire e girare in qualunque situazione...senza pedivella non potrei andare, senza aver caricato o ricomprato prima una batteria nuova!
  • gigilange, Rho (MI)

    Posso dire che io ho il 250 con 170 ore, mai usato la pedivella, se non c'era era meglio, concordo pienamente con la rimozione.
Inserisci il tuo commento