Spagna. Da Segovia a Cuenca, 430 Km

Spagna. Da Segovia a Cuenca, 430 Km
Tappone che richiede, senza soste, almeno 5 ore di guida. Meglio partire presto per avere tempo da dedicare a Madrid, dove si arriva in orario di pranzo
28 febbraio 2011


Se si giunge a fine tappa in tempo per dedicare una visita a Cuenca tanto meglio. Partendo da Segovia si sale in montagna con un bel passo di stampo alpino. Ci fermiamo per un caffè e per entrare nel palazzo e nel parco della Versailles spagnola.
Da qui a Madrid andiamo velocemente. Nella capitale si potrà scegliere il rapidissimo attraversamento sotterraneo che scodella direttamente sull’autostrada per Cuenca o stare in superficie per seguire i larghi e luminosi viali del centro.
In moto ci si muove bene e il traffico non è particolarmente avvertibile. Per il pranzo consigliamo uno spuntino nella viva Plaza Mayor. Nell’economia di questa tappa 2 ore sono il tempo giusto da dedicare alla città.
Cuenca, il luogo di termine tappa, non ha nulla a che vedere con i viali madrilegni, qui le case sono quelle di un villaggio aggrappato alla roccia e dove la natura aspra del luogo convive con architetture rispettose e a tratti ardite. Una cittadina in perfetta simbiosi con i canyon che la accerchiano.

Madrid

In prima analisi avevamo deciso di evitare a pie’ pari Madrid e preferire le strade minori a nord della città per raggiungere il termine tappa a Cuenca.
Ma poi, sapendo che la capitale, specialmente in moto, si può attraversare velocemente abbiamo optato per questa seconda scelta.
Entrando in città vediamo a sinistra lo stadio Barnabeu, poi si imbocca il Paseo Castellana da dover a destra si raggiunge velocemente la Plaza Mayor, il salotto buono della città dove sostando ai tavolini dei bar ci si immerge nell’atmosfera spagnola più viva. Passando a lato del museo del Prado si imbocca la strada per Valencia e Cuenca. Chi non è interessato alla città può percorrere la veloce bretella sotterranea.

La Granja De San Ildefonso


Per arrivarci, pardendo da Segovia non c’è molta strada, ma si sale a 1.800 metri con una carretera tracciata in un bel bosco di faggi e di conifere. Mezz’ora di guida intensa e divertente in un bagno di verde e profumi. Il palazzo e il parco della Granja sono soprannominati la Versailles spagnola, infatti furono fatti costruire da Filippo V, nipote del Re Sole.
Si possono visitare le 50 sale del palazzo, affrescate e con mobili in stile, ma sarà soprattutto il parco di 145 ettari a richiamare la nostra attenzione. I 250 anni trascorsi dalla nascita del parco, seppure per qualche periodo abbiano visto l’incuria e il vandalismo, hanno conferito agli alberi, trasportati adulti dalla Francia, di raggiungere l’imponenza che oggi possiamo ammirare. Nel tardo pomeriggio dei giorni: 30 maggio, 25 luglio e 25 agosto, presso il bacino di Nettuno, la fontana della Fama e la cascata vicino al palazzo, si può assistere ai giochi d’acqua con getti che raggiungono i 40 metri di altezza.

Cuenca


Per il termine di tappa a Cuenca abbiamo scelto un ottimo hotel dislocato al termine di un profondo canyon a una decina di chilometri dalla città.
Nelle Casas Colgadas, che sono ben raggiungibili anche in moto con una ardita stradina asfaltata, si trova il museo di Arte Contemporanea
Nelle Casas Colgadas, che sono ben raggiungibili anche in moto con una ardita stradina asfaltata, si trova il museo di Arte Contemporanea

Si chiama Cuerva del Fraile, ma in città si trovano altri buoni hotel. Domani avremo una tappa molto interessante e impegnativa per cui non avremo molto tempo da dedicare a Cuenca, vale la pena di arrivarci oggi in tempo per avere almeno un’ora per la visita della cattedrale e soprattutto della zona delle Casas Colgadas che si affacciano sul canyon del fiume Huécar per tutto il fronte della città.
Cuenca è arrampicata su uno sperone di roccia che si tuffa verso i due fiumi che l’accerchiano. La cattedrale è da vedere soprattutto per la facciata che stupisce anche chi non è propenso alle visite dei monumenti storici.
Nelle Casas Colgadas, che sono ben raggiungibili anche in moto con una ardita stradina asfaltata, si trova il museo di Arte Contemporanea.


Roberto Cattone e Pierpaolo Rigo

Ultime da Viaggi

Moto Guzzi Griso 850
Moto Guzzi

Moto Guzzi
Via E.V. Parodi, 57
23826 Mandello del Lario (LC) - Italia
0341 709111
http://www.motoguzzi.com/it_IT/

  • Prezzo 10.990 €
  • Cilindrata 877 cc
  • Potenza 76 cv
  • Peso 227 kg
  • Sella 800 mm
  • Serbatoio 17 lt
Moto Guzzi

Moto Guzzi
Via E.V. Parodi, 57
23826 Mandello del Lario (LC) - Italia
0341 709111
http://www.motoguzzi.com/it_IT/

Scheda tecnica Moto Guzzi Griso 850

Cilindrata
877 cc
Cilindri
2 a V
Categoria
Naked
Potenza
76 cv 56 kw 7.800 rpm
Peso
227 kg
Sella
800 mm
Inizio Fine produzione
2006 2011
tutti i dati

Maggiori info

Ultimi articoli su Moto Guzzi Griso 850 e correlati