Tutto quello che sappiamo sulla griglia (quasi completa) della SBK 2023

Tutto quello che sappiamo sulla griglia (quasi completa) della SBK 2023
Carlo Baldi
Decisi da tempo i piloti ufficiali, manca solo il comunicato per Baldassarri al Team Yamaha GMT94. Barni annuncia Fores al posto di Bernardi nelle ultime tre gare extraeuropee
5 ottobre 2022

Contrariamente a quanto succedeva alcuni anni fa, la maggior parte delle squadre del mondiale Superbike ha annunciato con largo anticipo i piloti ingaggiati per la prossima stagione. Mancano poche caselle per completare la griglia di partenza del WorldSBK 2023 e quindi possiamo fare il punto sulla situazione del mercato piloti, divisa per casa costruttrice.

Ducati

Il team ufficiale Aruba.it ha confermato Alvaro Bautista e Michael Ruben Rinaldi, e parlando delle squadre private sembra proprio che Axel Bassani resti ancora un anno con il team Motocorsa di Lorenzo Mauri. Philipp Oettl ha ancora un anno di contratto con il team GoEleven, e resta quindi una sola incertezza che riguarda il Barni Spark Racing Team.

Il “progetto” Luca Bernardi, che vista la sua giovane età avrebbe dovuto svilupparsi in due anni, non arriverà invece nemmeno alla fine del 2022. Dopo il round di Portimao il pilota di San Marino verrà sostituito nelle ultime tre trasferte extraeuropee da Xavi Fores.

Per Bernardi si riaprono le porte del WorldSSP, dove gareggerà in Argentina, Indonesia ed Australia con la Panigale V2 del Team CM Racing, che potrebbe anche essere la sua collocazione per il prossimo anno. La scelta di Marco Barnabò è caduta su Fores perché lo spagnolo è da sempre legato da un rapporto di amicizia e di stima non solo con il Team Principal, ma anche con i tecnici della squadra bergamasca. Il suo sarà quindi un inserimento veloce, un fattore importante visto che si tratta di disputare tre gare in fila. Lo spagnolo inoltre conosce bene la V4 sia per aver corso all’Estoril con quella del team GoEleven (in sostituzione dell’infortunato Oettl) sia perché ci corre nel mondiale Endurance, anche se in una conformazione differente.

Bisognerà vedere se dopo aver disputato le ultime tre gare del 2022 Xavi verrà confermato anche per il 2023 o se invece Barnabò riprenderà i contatti con il manager di Danilo Petrucci

Yamaha

Dei sei piloti che correranno nel 2023 con la YZF R1, solo due devono ancora essere annunciati ufficialmente. Andrea Locatelli e Toprak Razgatlioglu saranno ancora le punte di diamante deIla casa giapponese, che potrà puntare forte anche sui due piloti del team satellite GRT : Dominique Aegerter e Remy Gardner.

Per il pilota del Team GMT94, manca solo il comunicato stampa che confermi che il prescelto dalla squadra francese è Lorenzo Baldassarri. L’ex pilota Moto2 è passato alle derivate avendo ben definito nel mirino la Superbike ed ha quindi accettato di buon grado la proposta della squadra francese.

Resta al momento ancora sconosciuto il nome del pilota 2023 di Motoxracing. Oltre alla possibilità di confermare Roberto Tamburini, per il team Principal Sandro Carusi esiste anche quella di accettare qualcuno dei piloti suggeriti dalla Yamaha, tra i quali spicca Tarran Mackenzie, che ha corso come wild card il round di Donington. A meno che, come è successo in passato con il Team GRT, la casa dei tre diapason non “imponga” il pupillo giapponese Kohta Nozane, che sembra però destinato a tornare nella sua Superbike nazionale.

Kawasaki

Confermati gli ufficiali Jonathan Rea ed Alex Lowes, l’unica squadra privata che dovrebbe riconfermare l’attuale pilota è il team Orelac, che crede nelle possibilità di Oliver Konig, il più giovane pilota SBK. La altre due squadre, entrambe italiane, stanno ancora sfogliando la margherita. Il Kawasaki Puccetti Racing non dovrebbe confermare Lucas Mahias e Manuel Puccetti sta valutando le molte richieste che gli sono pervenute, con particolare attenzione per quelle di Rory Skinner, giovane promessa scozzese molto gradita alla Kawasaki e di Tom Sykes, che tornerebbe nel WorldSBK per dimostrare di essere ancora uno dei top rider della categoria. Per conoscere il nome del pilota del Team Pedercini 2023 bisognerà invece attendere la fine del campionato.  

Honda

Anche per quanto riguarda la casa costruttrice più grande al mondo si conoscono i nomi dei due piloti ufficiali, ma non quelli della squadra satellite. Sia Iker Lecuona che Xavi Vierge sono stati giustamente confermati per la prossima stagione, mentre l’unica certezza del team MIE Honda è quello che cambierà entrambi i piloti. Stufo di lottare nelle retrovie, Leandro Tati Mercado passerà con ogni probabilità al campionato IDM tedesco, mentre volge al termine l’avventura in SBK dell’indonesiano Hafiz Syahrin, destinato a qualche campionato asiatico.

BMW

Tutto definito per quanto riguarda i piloti 2023 della casa bavarese. Confermati Scott Redding e lo sfortunato Michael Van der Mark nella squadra ufficiale, anche Loris Baz è rimasto al suo posto nel team Bonovo Action, dove l’unica novità è rappresentata da Garrett Gerloff, che punta a rilanciarsi sulla M1000RR e a confermare quanto di buono aveva fatto vedere nel 2020.

Il riepilogo della griglia 2023 del WorldSBK

Ducati Aruba.it Racing : Alvaro Bautista – Michael Ruben Rinaldi

Ducati GoEleven: Philipp Oettl

Ducati Barni Spark Racing:  Xavi Fores? Danilo Petrucci?

Ducati Motocorsa Racing:  Axel Bassani


Pata Yamaha Brix : Toprak Razgatlioglu – Andrea Locatelli

GYTR GRT Yamaha:  Remy Gardner – Dominique Aegerter

GMT94 Yamaha:  Lorenzo Baldassarri

Mxracing Yamaha:  Roberto Tamburini? Tarran Mackenzie?


BMW Motorrad:  Scott Redding – Michael Van der Mark

BMW Bonovo Action: Loris Baz – Garrett Gerloff


Kawasaki KRT:  Jonathan Rea – Alex Lowes

Kawasaki Puccetti Racing:  Rory Skinner?   Tom Sykes?

Kawasaki TPR Pedercini:   ?

Kawasaki Orelac:  Oliver Konig


HRC Honda:  Iker Lecuona – Xavi Vierge

Honda MIE Racing:       ?           ?

Ultime da Superbike

Caricamento commenti...