gp di francia

SS 2015 Magny Cours. Sofuoglu è campione mondiale della Supersport

- Con il secondo posto nella gara di Magny Cours, Kenan Sofuoglu ha conquistato il suo quarto mondiale Supersport in una stagione difficile, caratterizzata dalla perdita del figlio
SS 2015 Magny Cours. Sofuoglu è campione mondiale della Supersport

Dopo che il titolo della Stock 600 era stato assegnato a Misano al turco Toprak Razgatlioglu e dopo che Rea aveva conquistato il mondiale Superbike a Jerez, restavano da assegnare solo due titoli: il mondiale Supersport e la Superstock 1000 FIM Cup. Dopo che una caduta nelle prove di Jerez aveva escluso il francese Cluzel dalla lotta per il titolo Supersport, il leader della classifica Kenan Sofuoglu era il favorito d’obbligo. A contrastarlo era rimasto solo l’americano Jacobsen, che però avrebbe dovuto recuperargli 33 punti in due sole gare, ma il secondo posto di Kenan nella gara di oggi a Magny Cours gli ha consentito di conquistare il mondiale delle 600. Per Kenan questo è il quarto titolo in Supersport , dopo quelli conquistati con la Honda nel 2007 e nel 2010 e quello con la Kawasaki del 2012. 

Nato a Akyazi (il cui codice postale è 54, il numero che utilizza in gara) in Turchia, Sofuoglu ha iniziato la sua carriera nel 2003. Nello stesso anno ha debuttato nel mondiale Supersport a  Valencia. La prima vittoria in questa categoria è arrivata ad Assen nel 2006. Dopo i titoli del 2007 e del 2011 conquistati con il team Hannspree Ten Kate Honda, nel 2011 Sofuoglu è passato in Moto2 salendo però sul podio una sola volta ad Assen, secondo dietro ad un certo Marc Marquez. 

Ma la vita purtroppo non ha riservato a Kenan solo gioie e vittorie. Dopo la morte del fratello maggiore nel 2002 in seguito ad un incidente stradale, anche il fratello minore venne a mancare nel 2008, in una gara motociclistica in Turchia. Come se il destino non lo avesse già abbastanza provato, quest’anno un altro grande dolore ha colpito lui e la moglie, con la morte del figlio Hamza, che dopo pochi mesi di vita è stato colpito da un emorragia cerebrale. 

Ciò nonostante il pilota turco ha avuto la forza di continuare la sua attività sportiva, sino a concluderla con la gara che in Francia gli ha assegnato il quarto titolo mondiale. Titolo che Kenan ha naturalmente dedicato al figlio scomparso e che resterà nella storia della Supersport, categoria nella quale nessuno ha vinto quanto lui.      

  • altri tempi, Roma (RM)

    ho pianto per Marco...
    ma domenica ho pianto di commozione
    la mente umana, a volte, riesce ancora a stupirmi

    applausi e chapeau per Kenan!
  • Andrea.Turconi, Rho (MI)

    Caimano non c' è di che ... Pina non c'è l' ho conte sia chiaro, ma se succedeva a me sarei finito in comunità, Sofuoglu è uno tosto a 360 gradi.
Inserisci il tuo commento