SBK 2021. Scott Redding lascia la Ducati per la BMW

SBK 2021. Scott Redding lascia la Ducati per la BMW
L'inglese, attualmente sulla Ducati ufficiale, passerà al Team BMW Motorrad Motorsport nel mondiale 2022 affiancando Michael van der Mark. Trattative con Tom Sykes per un'estensione del suo contratto
19 agosto 2021

La notizia era nell'aria, ne avevamo parlato anche nel nostro DopoGP SBK: Scott Redding lascerà il Team Ducati per passare a quello BMW Motorrad Motorsport nel campionato 2022.

L'annuncio arriva dalla squadra tedesca, che dà il benvenuto al 28enne inglese. Affiancherà il confermato Michael van der Mark che già guida la M 1000 RR in questa stagione con Tom Sykes. Con quest'ultimo, BMW comunica che ci sono trattative in corso per una estensione del contratto nel mondiale SBK del prossimo anno.

Scott Redding corre in differenti categorie dei campionati del mondo dal 2008, comprese cinque stagioni in MotoGP con Honda, Ducati e Aprilia. Nel 2019 ha corso nella BSB, la superbike britannica, vincendo il titolo con la Ducati e nel 2020 è arrivato al mondiale SBK nella squadra ufficiale Ducati dove ha trovato Chaz Davies.

Con il passaggio di Redding in BMW resta aperta la questione della prima guida nel Team Ducati l'anno prossimo e, come avevamo anticipato, si parla anche del ritorno di Alvaro Bautista sulla Panigale V4: a breve sono attese le conferme dei movimenti di mercato.

“Siamo molto lieti di dare il benvenuto a Scott nella nostra famiglia WorldSBK – sono le parole di Marc Bongers, direttore BMW Motorrad Motorsport -. Negli ultimi anni, ha dimostrato di saper passare passaggio dai GP alla BSB e poi al mondiale SBK diventando uno dei piloti più forti della categoria. Siamo quindi convinti che Scott con il suo spirito combattivo, e l'assoluta voglia di vincere, possa rafforzare il nostro progetto WorldSBK. Un caloroso benvenuto a Scott: non vediamo l'ora di iniziare una collaborazione forte".

Shaun Muir, Team Principal, ha aggiunto: “Seguiamo la carriera di Scott da diversi anni e siamo lieti che ora entri a far parte del nostro team. I suoi successi parlano da soli ed è fantastico sapere che porterà le sue capacità e la sua esperienza nella nostra squadra. Con lui, BMW Motorrad Motorsport sottolinea ancora una volta l'enorme importanza del progetto Superbike e l'obiettivo di affermazione al vertice”.

Da Automoto.it

Hot now

Caricamento commenti...