SBK 2021. Rea: “Il titolo mondiale? Quest’anno l’ho vinto e perso molte volte”

SBK 2021. Rea: “Il titolo mondiale? Quest’anno l’ho vinto e perso molte volte”
Carlo Baldi
Dice: "Sono più concentrato sulle gare che sul titolo. Nelle FP1 ho avuto un problema tecnico, ma poi ho rimesso le cose a posto. Voglio tornare a casa sapendo di aver dato il massimo"
19 novembre 2021

Jonny è abituato a lottare per il titolo, ma per la prima volta da quando corre con la Kawasaki è lui a dover rincorrere. Sa di dover fare in conti con un pilota fortissimo, e proprio come il suo avversario anche Rea pensa solo alle gare. Il titolo sarà una conseguenza delle stesse.
La pista gli piace molto ed in alcuni punti gli ricorda altri tracciati. La superficie è un poco sporca ma nel complesso è molto divertente.

Cosa ne pensi della pista di Mandalika?
"Il layout mi piace molto. Alcune curve mi ricordano quelle di altre piste: Argentina, Donington, Misano. Il settore centrale è molto veloce ed è li che si fa il tempo. Purtroppo l’asfalto è un poco sporco, specialmente nel terzo settore dove c’è anche qualche gobba,. Però è normale che sia così, visto che l’asfalto non è ancora stato gommato. In generale però devo dire che è un tracciato molto divertente e sicuro".

Dopo le FP1 eri undicesimo
"In pratica ho perso il primo turno a causa di un problema tecnico, che mi ha costretto a restare a lungo nel mio box. Nella seconda sessione però ho trovato un buon ritmo e penso di avere ancora molto margine di miglioramento. Dobbiamo migliorare la stabilità in frenata, soprattutto nella seconda parte, quando la ruota anteriore tende a scivolare, ma sono ottimista. Domani la Superpole sarà importante, perché qui è determinante partire davanti".

Razgatlioglu subito velocissimo
"Si Toprak è stato subito veloce ed alla fine del primo turno ero un po preoccupato. Poi però ho capito che non è una cosa normale per me accusare due secondi e mezzo dal primo. E’ andata così perché sono rimasto per molto tempo nel mio box, ma nelle FP2 ho rimesso le cose a posto".

Vi giocate il titolo mondiale
"Sinceramente non penso molto al titolo. Quest’anno l’ho vinto e perso già molte volte. Come è successo a Portimao: prima era davanti Razgatlioglu e poi io. La situazione è cambiata spesso, quasi ad ogni gara. Qui io sono più concentrato sulle gare ed il campionato sarà poi la conseguenza di come andranno queste tre gare. Voglio tornare a casa lunedì sapendo di aver dato il massimo".

Se dovesse piovere?
"Forse se piovesse io avrei un piccolo vantaggio, ma non penso che la situazione cambierebbe molto. Anche gli altri sono veloci sul bagnato, come ha dimostrato Van der Mark a Portimao".

Da Automoto.it

Hot now

Caricamento commenti...