GP di Francia

SBK 2017. Rea a Magny Cours per il titolo mondiale. Notizie e orari tv

- Il round francese potrebbe essere decisivo per la conquista del terzo titolo mondiale consecutivo di Rea. Nel team Honda, l'americano Jake Gagne affiancherà Giugliano in sostituzione dell’infortunato Bradl. Gli orari tv per seguire le gare
SBK 2017. Rea a Magny Cours per il titolo mondiale. Notizie e orari tv

La Superbike sbarca a Magny Cours in Francia per disputare un undicesimo round che potrebbe essere decisivo per l’assegnazione del titolo mondiale. Con 150 punti ancora da assegnare, Jonathan Rea ha un vantaggio di 120 punti su Tom Sykes e di 135 su Chaz Davies, mentre al quarto posto Marco Melandri è ormai matematicamente tagliato fuori dalla lotta per il titolo. Sulla pista francese Rea ha colto una doppietta nel 2015, e detiene il record di partenze dalla prima fila (5). A rendere più facile il suo compito sono le condizioni fisiche di Sykes, che deve ancora recuperare dall’infortunio alla mano ed al braccio conseguenti alla sua rovinosa caduta di Portimão nelle FP3. Tom, che a Magny Cours ha vinto tre volte, sarà presente in Francia, ma dovrà attendere il benestare dei medici per poter scendere in pista. 

Per quanto riguarda Davies, che su questo circuito può vantare la doppia vittoria dello scorso anno ed un secondo posto nel 2015, cercherà di incrementare il numero di successi della Ducati, che qui ha vinto sino ad ora la metà delle gare disputate: 15 su 30. Lo stesso vale per Melandri, vincitore con l’Aprilia nel 2014, che non ha ormai più nulla da chiedere a questo campionato, se non una vittoria in gara.    

Dopo il podio conquistato a Portimão (e la mezza delusione di Aragón, dove non ha potuto debuttare in MotoGP a causa dell’incredibile recupero di Valentino Rossi), VdMark ha tutte le carte in regola per ripetersi in questo weekend, su una pista dove ha sempre centrato la top 5. 


Il team Honda Red Bull schiererà una coppia di piloti inedita. Per Bradl le conseguenze della caduta di Portimao si sono rivelate più gravi del previsto, e venerdì il pilota tedesco si dovrà sottoporre ad un intervento chirurgico per ridurre la lesione a un legamento del polso destro. A sostituirlo sarà l’americano Jake Gagne che salirà per la seconda volta sulla nuova Fireblade. Dopo aver debuttato in SBK sulla pista di Laguna Seca (due volte 15° in gara) il 25enne che arriva dal campionato Moto America ha dunque un’altra possibilità di mettersi in luce e di trovare una sella nel mondiale 2018. Assieme a lui Davide Giugliano, che ha lavorato sulla CBR nei test di Portimão e che spera di riscontrare dei progressi tangibili nello sviluppo della sua Honda.   


Non ci sono francesi quest’anno in Superbike, ma potrebbe essercene uno il prossimo anno, visto che Loris Baz ha deciso di tornare a correre nel mondiale delle derivate, dopo tre anni trascorsi in MotoGP. L’ex pilota della Kawasaki SBK sta parlando proprio con la Honda, che non solo deve sostituire il compianto Hayden, ma è anche indecisa se riconfermare o meno Stefan Bradl.


Nel mondiale Supersport è lotta a due tra il campione del mondo uscente Kenan Sofuoglu ed il francese Lucas Mahias, staccato di soli quattro punti dal turco. Non sono ancora tagliati fuori matematicamente nemmeno Morais e Cluzel, ma il loro distacco di 31 e 41 punti rispettivamente rende molto difficile un recupero. Sulla pista di casa è ovviamente favorito Mahias, che punta a riprendesi la leadership di un campionato che molto probabilmente si deciderà solo nell’ultima gara di Losail in Qatar.


Mancano invece solo due gare per stabilire i campioni della Stock 1000 e della WSS300. Nella prima comanda Michael Ruben Rinaldi, del team Aruba Ducati Junior, che ha un esiguo vantaggio di soli otto punti su un altro turco, il giovanissimo Toprak Razgatlıoğlu:
un grande talento che la Kawasaki ha destinato alla SBK privata di Puccetti nel 2018, per poi farlo salire su una Ninja ufficiale nel 2019. E’ ancora della partita anche il francese Florian Marino con la Yamaha, staccato di 22 punti da Rinaldi.


Lotta furibonda in WSS300. In testa alla classifica c’è l’italiano Coppola, che ha però un solo punto di vantaggio sul francese Garcia. Più staccati Deroue a 18 e Perez a 19. La matematica non esclude nemmeno la storica vincitrice della gara di Portimão, Ana Carrasco, ma 45 punti dalla vetta della classifica sono davvero molti.

 

Pneumatici

Diamo infine un’occhiata alle gomme che, vista la variabilità e la piovosità del meteo  francese, potrebbero assumere una particolare importanza. Pirelli arriva a Magny-Cours con un totale di 5.022 pneumatici destinati alle quattro classi del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike.


Così come in Portogallo, i piloti della Superbike che avranno accesso alla seconda sessione di Superpole potranno contare sulla W0692, soluzione morbida che garantisce un maggior numero di giri rispetto alla gomma sin qui utilizzata nel giro secco. In Francia la novità sarà costituita da una soluzione di sviluppo posteriore in caso di pioggia. Oltre ai Diablo Rain di gamma, Pirelli fornirà la nuova soluzione W0461, già portata a Lausitzring, che rispetto alla versione di gamma si presenta nella misura maggiorata 200/60, e sfrutta un diverso processo di disposizione della mescola sulla carcassa.


Per quanto riguarda invece le slick, per l’anteriore Pirelli conferma tutte le opzioni già viste in azione a Lausitzring e a Portimão : SC1 morbida, SC2 media e  soluzioni di sviluppo SC1 V0952 e W0657. La particolarità di quest’ultima opzione sta nel fatto che presenta una mescola molto morbida, che assicura un livello di grip all’anteriore ancora più elevato.


Due le soluzioni in mescola morbida al posteriore, alle quali se ne aggiunge una in mescola media. Alla SC0 di sviluppo, W0575, in questo round Pirelli affianca la soluzione morbida di sviluppo W0576, che finora è stata portata solo nel round di Laguna Seca. In aggiunta alle due soluzioni morbide di sviluppo, e in caso di temperature dell’asfalto più basse (specialmente nelle prime ore del mattino) ci sarà la SC1 di gamma, che offre una durezza media della mescola. 

 

 

Orari TV

Sabato 30 settembre
08:40: SBK - Prove Libere 3, Italia 2
09:20 SS - Prove Libere 3, Italia 2
10:30: SBK - Qualifiche Superpole, Italia 2, Eurosport (diff. Eurosport ore 17.00, 19.15, Eurosport2 ore 14.30)
11:30: SS – Qualifiche, Italia 2
12:40: SBK – Race 1, Italia 2, Italia 1, Eurosport (diff. Eurosport ore 17.30, 19.35, Eurosport2 ore 15.00)
14:10: WSSP300 – Qualifiche, Italia 2
15:15: STK1000 – Qualifiche, Italia 2

Domenica 1 ottobre
08:55: SS – Warm up, Italia 2
09:30: SBK – Warm up, Italia 2
10:00: STK1000 - Warm up,Italia 2
11:20: SS – Race, Italia 2 (diff. Eurosport ore 22.00)
12:40: SBK – Race 2, Italia 2, Italia 1 (diff. Eurosport ore 22.45)
14:10: WSSP300 – Race, Italia 2
15:15: STK1000 – Race, Italia 2

  • Bryan.Lic, Trieste (TS)

    In SBK proprio non riescono a fare tutte le gare alle 14:00...E' più forte di loro.
Inserisci il tuo commento