Paolo Ciabatti: “Bulega è la più bella sorpresa di questa stagione” [VIDEO]

Carlo Baldi
Dopo un’intera carriera trascorsa in pista Ciabatti si è dedicato all’off road, ma con lui abbiamo parlato soprattutto di SBK e GP e di come la Ducati sia arrivata a dominare nelle competizioni
27 marzo 2024

Paolo Ciabatti è uno dei protagonisti del mondo delle competizioni motociclistiche degli ultimi 20 anni. E’ entrato in Ducati nel 1997 come Export Manager, ma dopo poco tempo si è potuto dedicare a quella che è da sempre la sua passione: le corse ed i motori, diventando Superbike Program Director.

Paolo ha sempre saputo interpretare con attenzione quello che stava per succedere e su questo ha impostato le scelte che hanno indirizzato la propria carriera. Nel 2007 è diventato Direttore del WorldSBK allora targato Flammini Racing ed ha guidato il mondiale delle derivate in quello che è stato poi definito il periodo d’oro della Superbike.

Nel 2012, quando Dorna ha iniziato a gestire anche le derivate, è tornato in Ducati, allora in difficoltà dal punto di vista sportivo e non solo. Il CEO di Ducati Motor Holding aveva capito che per raddrizzare la situazione bisognava richiamare chi aveva ancora il cuore desmodromico ed è stata la scelta giusta. Ciabatti diventa MotoGP Project Manager e con lui Ducati Corse inizia una crescita culminata con i due titoli mondiali di Francesco Bagnaia in GP e di Alvaro Bautista in Superbike.

Oscar Wilde diceva: “fai attenzione a ciò che desideri perché potresti ottenerlo”. Ciabatti i suoi desideri sportivi li ha realizzati tutti, ma non ha avuto il tempo di cercare nuovi obiettivi e nuovi stimoli, perché da quest’anno è Off Road General Manager di Ducati Corse. Una nuova avventura in un ambiente diverso, ma le moto hanno sempre due ruote e la passione e le capacità di Paolo sono sempre le stesse, e non è un caso che questo progetto sia partito con il piede giusto: al debutto nella gara Prestige MX1 di Mantova il 5 volte campione italiano Alessandro Lupino sulla Desmo 450 MX ha prima fatto segnare la pole position e poi ha vinto gara1.

Il prossimo anno Ducati disputerà il mondiale MX1 e produrrà anche una 250 da cross. Ma il mondiale non è l’unico obiettivo di Ciabatti e della casa bolognese, che puntano al Supercross americano.

Hot now