Mondiale Supersport

MV Agusta ed il team MVRC rispondono a Krummenacher

- Il team MV Agusta Reparto Corse e l’azienda di Schiranna hanno emesso due comunicati distinti, in risposta a quello diramato da Randy Krummenacher. E ora la parola passa ai legali
MV Agusta ed il team MVRC rispondono a Krummenacher

Come era prevedibile la replica di MV Agusta Reparto Corse e della stessa azienda di Schiranna al comunicato diramato da Randy Krummenacher non si è fatta attendere.

Il comunicato della squadra che corre con le MV F3 rivela lo stupore di Andrea Quadranti nell’apprendere quanto scritto dal pilota svizzero, le cui accuse, che secondo il manager di MVRC sono prive di qualsiasi fondamento. Come era prevedibile Quadranti ha dato mandato ai propri legali per tutelare interessi, immagine e reputazione del team.

Dello stesso tenore il comunicato di MV Agusta Motor S.p.A. che specifica subito come non ci sia nessun contratto tra Krummenacher e l’azienda varesina. MV Agusta fornisce le proprie moto a MVRC S.r.l. che è una società totalmente indipendente e che prende parte al mondiale Supersport come team privato esterno. Stupore anche da parte di MV, che non aveva avuto nessun segnale di dissapori ne dal team e tantomeno dal pilota.

In altre parole l’azienda di Schiranna si tira fuori dalla diatriba, confermando di essere soddisfatta delle prestazioni e della competitività della F3 Supersport, anche alla luce dei risultati ottenuti nella prima ed unica gara disputata nel 2020 (prima fila per Krummenacher e secondo gradino del podio per De Rosa).

Anche MV Agusta conclude dicendo che avvierà una approfondita indagine sull’accaduto, riservandosi il diritto di intraprendere le necessarie azioni legali atte a tutelare l’immagine del proprio marchio e la propria reputazione.

A quanto pare oltre a rompere i rapporti con MV Agusta Reparto Corse, il comunicato di Krummenacher porterà del lavoro agli studi legali.

Ecco il testo originale dei due comunicati:

MVRC Srl che partecipa al Campionato del Mondo Supersport con il Marchio MV Agusta Reparto Corse in concessione d’uso da parte di MV Agusta, ha preso atto con stupore del comunicato unilaterale emesso dal signor Krummenacher. Le accuse mosse dal signor Krummenacher a MVRC sono prive di qualsiasi fondamento. Per questo motivo MCRV ha dato mandato ai propri legali di tutelarne gli interessi, l’immagine e la reputazione gravemente pregiudicati dalle iniziative del signor Krummenacher.

 

MV Agusta Motor S.p.A. era totalmente all’oscuro dell’intenzione del pilota Randy Krummenacher di rompere il suo contratto con la MVRC S.r.l.. Questo dopo aver preso parte ad una sola gara del campionato mondiale Supersport 2020.

Questa decisione coglie MV Agusta Motor S.p.A. totalmente di sorpresa, avendola appresa dai mezzi d’informazione. L’azienda tiene a precisare che MVRC S.r.l. è una società totalmente indipendente, la quale partecipa al campionato mondiale Supersport come team privato esterno. Una simile mossa, apparentemente decisa all’improvviso, era del tutto inaspettata. L’azienda non aveva ricevuto alcun segnale di possibili divergenze, né da parte di Krummenacher né da parte del team.

MV Agusta era totalmente soddisfatta delle prestazioni e della competitività della F3 Supersport, a seguito dei risultati molto incoraggianti della prima gara del campionato mondiale Supersport 2020 svoltasi a Phillip Island. Partenza in prima fila di Kummenacher e il podio finale per Raffaele de Rosa, giunto secondo. Dal suo esordio la F3 Supersport ha collezionato per MV Agusta diversi titoli di vice-campione del mondo, oltre a numerose vittorie e podi.

Non avendo MV Agusta Motor S.p.A. alcuna relazione contrattuale diretta con il rider, avvierà una approfondita indagine sull’accaduto. Si riserva sin da ora ogni diritto di intraprendere le necessarie azioni legali atte a tutelare l’immagine del proprio marchio e la sua reputazione.

  • daemon999, Ardea (RM)

    vabbè, il pilota vuole correre in superbike con la v4r.
Inserisci il tuo commento