Video

2010-2019: Dieci anni di Superbike, da Biaggi a Rea

- Dal dominio di Max con l’Aprilia al regno di Rea e della Kawasaki. Come è cambiata la SBK dal 2010: piloti, moto, gestione, diritti e format. I piloti che hanno lasciato un segno, le moto che hanno vinto fino alla V4 Ducati e alla sparizione delle bicilindriche. L'evoluzione delle prestazioni

Carlo Baldi segue il mondiale delle derivate dal 2008 e conosce bene moto, piloti e squadre. Con lui ripercorriamo in questo speciale il secondo decennio del nuovo millennio: 2010-2019. Le tappe fondamentali, i campionati vinti, i cambiamenti delle formule sportive. Siamo passati dalle due gare la domenica alle tre gare, con quella sprint della domenica mattina.
 

Gli incidenti ci hanno portato via, purtroppo, Antonelli e Hayden. Ma nel complesso la SBK è cresciuta, ha mantenuto ottimi livelli di affluenza ai circuiti, ha una copertura televisiva più che sufficiente e regolamenti abbastanza chiari. Abbiamo perso le bicilindriche dal 2019, con l’arrivo della V4 Panigale. Le prestazioni son costantemente migliorate insieme ai pneumatici: il fornitore, Pirelli, ha fatto un ottimo lavoro e lo trasferisce bene sul prodotto di serie.

Oggi il mattatore è Rea con la Kawasaki: cinque titoli consecutivi per lui. Chi lo può scalzare? Per Carlo al primo posto c’è Bautista: la Honda, finalmente, sembra fare sul serio. Poi c’è sempre Ducati, con Davies e il nuovo acquisto Redding, e Yamaha con il talento di Ratzga…

 

Guarda il video su YouTube
Scarica l'audio della puntata

  • R1yama81, Triuggio (MB)

    Sicuramente sulla carta si preannuncia molto piu combattuto questo campionato che quello della classe regina nel 2020,anzi quest'anno personalmente é stata una fortuna aver visto questa lotta tra Rea e Bautista per poi schiacciare un pisolino vedendo la moto gp!!!

    Ultima parentesi "Pirelli" molto piu performanti delle Michelin e questo posso dirlo personalmente anche sulla mia moto privata!!
  • bocciu, Genova (GE)

    Non vedo un minimo accostamento tra Biaggi e Rea. Il primo ha vinto 1 volta, per mezzo punto, grazie ad una fortunata serie di eventi e con una moto assolutamente più veloce della concorrenza. Il secondo continua ad inanellare successi, con voragini di differenza punti, costretto a buscare sul dritto circa 20 km/h...e senza frignare in continuazione!!!
Inserisci il tuo commento