1 maggio 2019 con Moto.it

Trofeo Maxienduro e Scrambler FMI a Spoleto per la seconda prova

- Dopo Roma Motodays, il trofeo per maxienduro, scrambler e special tassellate riaccende i motori e fa tappa il primo maggio a Spoleto per la seconda prova. Al via anche il presidente FMI Giovanni Copioli e il nostro Perfetto con le Fantic Caballero
Trofeo Maxienduro e Scrambler FMI a Spoleto per la seconda prova

Trascorsi cinquanta giorni dalla dalla gara di apertura disputata nella cornice del Roma Motodays, il trofeo riservato a maxienduro, scrambler e moto speciali tassellate riaccende i motori e fa tappa mercoledì primo maggio a Spoleto per la seconda delle cinque prove in calendario. Ai nastri di partenza anche il presidente FMI Giovanni Copioli e il nostro Andrea Perfetti: correranno insieme come nel 2018, in sella alle Fantic Motor Caballero 500 e 250 (l'anno passato corsero con le piccole 125, divertendosi un mondo).
L'anno scorso il Trofeo debuttò con una 30ina di moto al via. Qust'anno il numero è cresciuto ed è nato persino un trofeo nel trofeo dedicato proprio ai piloti in gara con le Fantic Motor.

Sarà possibile partecipare all’evento anche con la formula Iron Touring che non prevede classifica e permette l'iscrizione con la tessera member FMI.
All’opera nell'organizzazione della gara sarà il Moto Club Spoleto che ha scelto quale teatro della gara la stessa area a sud della città umbra che ha ospitato una prova speciale del GP d’Italia Enduro 2017: la zona paddock e partenza nonchè le due speciali saranno in località Napoletto – SS3 km.123 – con segreteria e direzione gara presso il ristorante Zengoni.

Tre i giri del percorso che si spingerà fino ad un'altitudine di 1200 metri e prevede, tra l'altro, un passaggio sulle mura ciclopiche di Spoleto dichiarate Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. 60 i chilometri complessivi di percorrenza dell'intera gara. Fondi diversi per le due prove speciali: prato per il cross test fettucciato, e sterrato per la prova di abilità/gimcana.

Come già successo per la prova di apertura a Roma, anche a Spoleto sarà possibile vivere l’atmosfera della sfida Maxienduro e Scrambler e percorrere lo stesso itinerario dei piloti in gara iscrivendosi all’evento con la formula Iron Touring, che non richiede il possesso della licenza agonistica ma la sola tessera di socio Member FMI. Sono ammesse al via con questa formula le moto con le stesse caratteristiche previste dal regolamento del trofeo. Gli iscritti alla classe Iron Touring non disputeranno le prove speciali e non è prevista alcuna classifica cronometrata né assegnazione punti.
Novità introdotta da FXAction a partire da questa gara sarà il premio assegnato da una speciale giuria alla più bella moto iscritta nella categoria SPECIAL.

Saranno ovviamante al via dell'appuntamento spoletino i leader delle varie classi del trofeo: a difendere il primato assoluto e della Scrambler Light conquistato al Roma Moto Days sarà il piemontese Roberto Fantaguzzi (Montesa - MC 100 Torri), mentre per le Maxienduro Bicilindriche sarà alla partenza il vincitore della gara capitolina Nicola Di Piero (KTM – MC Marotti Loreto). Presente anche Alessandro Morganti (MC Vernio), leader della classe special con la suainteressante Harley-Davidson 883 reinterpretata con una livrea regolaristica vecchio stampo, e Gian Luca Gonnelli capoclassifica dellaScrambler Heavy su Fantic.

Sarà in gara anche il presidente FMI Giovanni Copioli, ospite speciale che, come già accaduto lo scorso anno proprio nel trofeo Scrambler e Maxienduro, approfitterà dell’appuntamento umbro per salire di nuovo in sella e misurarsi tra le fettucce; correrà nella Scrambler Heavy con una Fantic 500.

E, dopo il positivo debutto nella gara romana, prenderà il via a Spoleto anche Roberto Bianchini (Montesa) di FXAction, società promoter del motocross italiano che da quest’anno si occupa anche della gestione del trofeo:
« Ho voluto provare a ritornare in gara dopo tantissimo tempo – ha detto Bianchini - Attratto ed incuriosito dalla formula facile ho partecipato all'appuntamento di Roma e mi sono sorpreso per l’ottimo secondo posto nella Scrambler Light. Mi sono davvero divertito, e credo che disputerò tutte le prove della stagione. Sono certo del potenziale del trofeo: è l’ideale per chi vuole muovere i primi passi nel mondo delle gare fuoristrada in sella alla moto che utilizza per gli spostamenti quotidiani, o per chi, come me, ha un po’ di nostalgia delle corse passate e vuole dilettarsi in qualcosa di non eccessivamente impegnativo».

Presente in forze la Fantic Motor con la Caballero Cup che vede tra gli iscritti di questo appuntamento, oltre al presidente Copioli, anche Andrea Perfetti di Moto.it.
Due le classi del monomarca targato Fantic: la Heavy, che segue le regole della stessa classe del trofeo e vede quindi in gara la Caballero 500, e la Light, dedicata ai modelli Caballero 125 e 250.
Al paddock della Caballero Cup anche il modello Caballero 500 Rally, in una della sue prime uscite "in campo".

L'appuntamento è dunque per le ore 9:30 di mercoledì 1 maggio in località Napoletto - SS3 km.123 - Spoleto.  

Trofeo Maxienduro e Scrambler FMI 2019

10 marzo - Roma Motodays - Moto Club Milani

1 maggio - Spoleto (PG) - Moto Club Spoleto

7 Lluglio - Crema (CR) - Moto Club Chieve

21 luglio - Alba (CN) - Moto Club 100 Torri

6 ottobre - Vinci (FI) - Moto Club Empoli Racing 

Tutte le info su www.trofeoscramblermaxienduro.it

  • plunz3412, Torino (TO)

    Interessante l'idea del trofeo Fantic,peccato che i concessionari(di diverse regioni) non abbiano le moto e addirittura alcuni non sappiano nulla della 500 Rally,per non parlare poi del sito che è fermo alla gamma 2018....
Inserisci il tuo commento