15 aprile 2017

Tributo al "Capitano" Augusto Taiocchi a Montecampione

- Nico Cereghini intervista Claudio Terruzzi. L'ex dakariano organizzerà il 15 aprile una giornata di sport dedicata al campione del passato, alla presenza di 50 piloti di enduro titolati: Sala, Farioli, Passeri, Grasso, Gritti, Gagni, Pellegrinelli, Brissoni...

Montecampione ricorda Augusto Taiocchi

Il mondo del motociclismo off-road si riunisce a Montecampione (Brescia) per rendere onore ad un grande campione: Augusto Taiocchi, indimenticato protagonista del motociclismo fuoristrada a cavallo degli anni Settanta e Ottanta.

Sabato 15 aprile, in occasione del tributo al “Capitano” di Ponteranica (Bergamo), arriveranno nella località della Valle Camonica non solo tanti piloti che hanno fatto la storia dell’enduro, ma anche giornalisti e piloti in attività. Augusto Taiocchi, scomparso nel 2010 a 59 anni, è stato uno dei più grandi campioni di regolarità degli anni Settanta e Ottanta: due volte campione europeo, dieci titoli italiani vinti nelle grosse cilindrate e uno assoluto, una Sei Giorni a squadre vinta nel 1980 con la squadra del Trofeo Mondiale all'Isola d'Elba, cinque vittorie alla Valli Bergamasche.

Per ricordare Taiocchi e la sua passione, Claudio Terruzzi, pilota grande protagonista dell’enduro e della Dakar negli anni Ottanta, ha organizzato una vera e propria festa, che sarà non solo una manifestazione sportiva con moto d’epoca riservata a circa cinquanta piloti che hanno indossato la maglia azzurra insieme a Taiocchi, ma sarà anche un ritrovo per amici aperto a tutti gli appassionati. Dopo l’esibizione dei piloti, in programma sia al mattino che nel pomeriggio, il noto bassista e compositore Saturnino, da sempre sul palco a fianco di Jovanotti, suonerà con la sua band per un concerto speciale.

Una sfilata di campioni senza precedenti

Ecco il palmarès dei campioni presenti alla manifestazione "Onore al Capitano"

Un totale di 236 titoli 
19 Campionati italiani assoluti
151 Campionati italiani di categoria
2 Campionati europei assoluti
46 Campionati Europei di categoria
1 Campionato mondiale assoluto
14 Campionati mondiali di categoria
3 Campionati italiani motocross
4 Campionati italiani motocross junior
4 Paris Dakar
5 Rally dei faraoni
2 Rally di Tunisia

Guglielmo Andreini GILERA 175 1974
Elia Andrioletti KTM 175 1979
Sergio Belussi PUCH 180 1974
Luca Benedetti Gilera 125 1981
Pasquale Bernini SACHS 350 1978 ex taiocchi
Gualtiero Brissoni FANTIC 125 1981
Pietro Caccia ANCILLOTTI 75 1976
Sergio Calvi Puch 280 1983
Roberto Capelli KTM 250 1975
Luigi  Carrara KTM 360 1978
Maurizio Cecconi BMW 850 BICIL
Gianangelo Croci KTM 530 2003
Alessandro De Petri HONDA 600 R 1988
Giovanni Facchinetti KTM 175 1972
Arnaldo Farioli PENTON 125 1969
Fabio Fasola KRAMIT 347 1981
Renato Foresti DKW 175 1980
Bruno Ferrari KTM 250 1983
Giampiero Findanno PUCH 
FRIGERIO GS 175 1980
Marco Franceschetti TM 80 1989
Pietro Gagni FANTIC 80 1981
Roberto Gaiardoni FANTIC 80 1975
Giorgio Grasso KAWASAKI 250 1981
Alessandro Gritti KTM 250 1981
Pierluigi Laureati SWM 250 1978
Andrea Marinoni APRILIA 
Luigi Mazzoni BETA RG 500 1979
Luigi Medardo PUCH 250 1981
Secondo Mercatelli  SWM 250 1981
Pietro Miccheli KTM 250 GS 1980
Adriano Micozzi AIM 50 1980/ANCILLOTTI 50
Mauro Miele KTM 125 1989
Sergio Moletta CAGIVA 125 1980
Pierfranco Muraglia ACCOSSATO 80 1982
Fausto Oldrati GORI 50
Edi Orioli Honda CR 450 1981
Stefano Passeri KTM 80 1985
Renato Pegurri SWM 175 1980
Tullio Pellegrinelli KRAMIT 280 1983
Gino Perego SACHS 50 1974
Roberto Perere Zundapp 125 1973
Franco Picco YAMAHA YZ 480 1984
Giovanni Pieroni AIM 75 1979/ GORI 125 7M 
Gianmarco Rossi HONDA XR 250
Pierluigi Rottigni SWM 250 1981
Gio Sala KTM 350 1981
Angelo Signorelli Fantic 125 1975
Dario Salvi VALENTI 50 1981
Ivan Saravesi Gilera 175 1974
Claudio Terruzzi KTM 350 1985
Claudio Tura KTM 250 1975
Antonio Villa VOR 450 2004
Carlo Zucchetti KTM 250 1988

  • Marcellosti

    Franco Gualdi non c'è perché è un federale, ma Bernardino Gualdi perché non c'è? Era uno dei big della regolarità primi anni '70 e se non ricordo male aveva fatto parte della nazionale.
  • Breha, Vimodrone (MI)

    Maronna santissima! Ci sono proprio tutti gli dei dell'Olimpo chiamato regolarità... che sogno! Come si fa a non esserci?
Inserisci il tuo commento