Flat Track

Superprestigio 2015, Baker batte Marquez

- Lo specialista americano prevale sul pilota di Cervera e Jared Mees

La vittoria di Brad Baker, già aggiudicatosi il primo Superprestigio Dirt Track nel gennaio 2014, è maturata grazie alla difesa dello statunitense contro un rivale durissimo come Marc Marquez, a sua volta vincitore della seconda edizione a dicembre 2014. Con la seconda affermazione di Baker (assente lo scorso anno per un infortunio durante le prove) la bilancia delle vittorie torna ad inclinarsi verso gli statunitensi, che possono vantare due vittorie contro una sola degli europei.

Marquez e Mees sono saliti sul podio dopo una Superfinale in cui hanno preso il via Alex Rins, Dani Ribalta, Xavi Vierge, Masatoshi Ohmori e Fredrik Lindgren. La gara ha avuto i suoi momenti memorabili. Alla partenza – fondamentale nel dirt-track – Baker ha preso un po’ di vantaggio sugli altri concorrenti. Marquez ha ridotto il gap nel corso dei 16 giri della gara ed è parso in grado di attaccare nelle ultime battute di gara. Il due volte iridato in MotoGP è quasi riuscito a sorpassare all’ultima curva ma si è dovuto accontentare della seconda piazza con solo un decimo di secondo sul traguardo dietro a Baker. Mees ha dovuto recuperare una brutta partenza, riuscendo comunque a salire sul podio dopo una spettacolare rimonta.

Brad Baker: «E’ stato un momento incredibile, perché passo tanto tempo a Barcellona che la ritengo la mia seconda casa! Vado d’accordo con tutti qui, è fantastico. E’ stata un’annata folle per me – l’anno scorso ero all’ospedale con una spalla rotta, oggi sono qui sul primo gradino del podio! La SuperFinale è stata brutale – psicologicamente è molto impegnativa, mi sono guardato dietro una volta sola. Ogni volta che sentivo la folla esultare sapevo che Marc si stava avvicinando! Grazie a RPM Racing per il loro supporto per questo evento!»

Marc Márquez: «Gli organizzatori hanno fatto un gran lavoro per allestire questo evento, che cresce di anno in anno. La partenza non è stata delle mie migliori, ma ho recuperato qualcosa all’inizio ma superare Brad si è rivelato molto difficile! E’ stata una grande gara, è fantastico essere sul podio assieme a due piloti eccezionali, e non vedo l’ora di tornare il prossimo anno!»

Jared Mees: «Mi sono divertito molto, anche se non è stata la mia gara migliore. La partenza non è stata eccezionale e ha condizionato il mio risultato. Sono riuscito a salire in terza posizione, avvicinandomi molto, ma oggi non avevo lo stesso passo di Marc e Brad, che oggi erano velocissimi!»

  • noveundici, Empoli (FI)

    a quanto leggo dai bene informati il 93 correva con una speciale contro uno specialista si, ma con moto pressochç standard.....perlomeno Rossi contro gli specialisti seppur con mezzo super ci vince...e passando da 2 a 4 ruote...ne ha da mangiare di pappa prima di.......
  • cristian.bottausci, Magione (PG)

    MM dimostra che ha un manico pazzesco, fa quello che vuole con la moto, qualsiasi moto
Inserisci il tuo commento