Supercross AMA

Supercross 2018, Daytona: la prima di Brayton

- L'hondista diventa il pilota più vecchio a conquistare la prima vittoria in classe regina. Smith svetta in 250 Est

Daytona - quarta prova per la Costa Est, decima per la stagione della classe regina - infrange un altro record per il Supercross AMA. Justin Brayton, 34 anni, diventa infatti il più anziano vincitore di una gara del campionato statunitense indoor. Una gara che vede una battuta a vuoto del leader della classifica, un irriconoscibile Jason Anderson - settimo al traguardo dopo una partenza disastrosa e una gara costellata di errori - e una bella prestazione dei suoi rivali Tomac, Webb e Musquin, che accorciano le distanze in classifica generale. Il vantaggio di Anderson - quaranta punti - lo pone abbastanza al sicuro da eventuali sorprese, ma l'ufficiale Husqvarna deve evitare assolutamente altri passi falsi di questo tipo. Anche perché, senza gli errori di Musquin, la gara avrebbe potuto andare molto diversamente.

La 250 mette sugli scudi Smith, che conquista l'holeshot davanti a Martin e Forkner. Una gara con pochi colpi di scena, perché l'ordine d'arrivo resta del tutto invariato, con l'unica sorpresa della brutta partenza di Osborne e la successiva rimonta, che lo porta a concludere in quarta posizione. La classifica ora vede Forkner appaiato a Osborne in vetta con 89 punti, e Smith terzo con 81 punti.

  • corsera, La Spezia (SP)

    Questa è la dimostrazione che il cross USA è in declino.
    Brayton è sempre stato solo un buon mestierante e nulla più.
    Vero che Anderson ha fatto a botte con la pista fin dalle prove libere e Tomac bisogna prenderlo così com'è ma il panorama oltreoceano è decisamente deludente.
    E' indubbio che i due alfieri europei della Ktm sono ormai su un altro pianeta.
Inserisci il tuo commento