Le gare di settembre di Demorace

CNV Selettiva Centro Italia e SportRace Biblion Cup alla chiusura della stagione
16 settembre 2021

Domenica 5 Settembre il Circuito internazionale del Sagittario di Latina ha ospitato l’ultima tappa del campionato CNV per la Selettiva Centro. Più di ottanta piloti hanno preso parte alle competizioni nelle diverse categorie presenti nella giornata e si sono dovuti confrontare anche con un meteo che li ha messi davvero alla prova. Tutta la mattinata ha goduto del sole e delle temperature estive; nel primo pomeriggio un violento temporale si è abbattuto sulla pista per circa venti minuti dopo di che è tornato il sole, mettendo piloti e tecnici di fronte alla scelta del cambio gomme. Iniziamo dalla categoria dei più piccoli per scoprire come si sono svolte le gare.

MOTO10 Junior

Per la MOTO 10 JUNIOR il più veloce in pista durante le qualifiche è stato Tommaso Ubaldini del team TU-46, che con il tempo di 1’.05’’.036’’’ si aggiudica la prima casella dello schieramento. Gara1 vede Ubaldini prendere fin da subito la testa del gruppo seguito molto vicino da Luca Leonardi dello Spider Pitbike Team, mentre dietro di loro il resto del gruppo rimane più staccato. Alle loro spalle però si compone un gruppo di quattro piloti composto dai fratelli Leonardo e Lorenzo Del Signore del team TT Racing, Diego Laurella dello Spider Pitbike Team e Salvatore Napolitano del Frappola Racing team in lotta per il terzo gradino del podio, che si scambiano giro dopo giro le posizioni.

Ubaldini intorno alla metà gara impone del vantaggio anche su Leonardi che lo insegue. A tre giri dal termine sfortunato ritiro per Napolitano uno dei protagonisti della bagarre. Laurella si instaura saldamente al terzo posto mettendo del margine tra sé e gli inseguitori e si avvicina moltissimo a Leonardi che riesce però a tenersi stretta la seconda posizione. Vince Ubaldini ed afferma: “Non sono molto soddisfatto della mia partenza, poi in gara ho trovato il mio ritmo e sono riuscito a staccare il mio avversario e vincere”.

GARA1 RISULTATI

1.Tommaso Ubaldini 2.Luca Leonardi 3.Diego Laurella 4.Lorenzo Del Signore 5.Leonardo Del Signore 6.Alessio genua 7.Luca Genua / 

Coraggiosissimi i giovani piloti in Gara2 che hanno affrontato la gara sotto la pioggia, non tutti con la stessa scelta di mescola. Leonardi si mette subito al comando della gara nonostante le gomme da asciutto montate, con una pista che si stava asciugando ma con delle gocce di pioggia che sicuramente infastidivano la guida. Dietro di lui Alessio Genua del TL Racing Team, passata la metà gara sembra prendere molta più confidenza e recuperare il gap accumulato sul leader, A. Genua che come scelta aveva optato per le gomme da bagnato. In terza posizione si consuma la bagarre fra Ubaldini e Luca Genua del TL Racing Team, ottenuta da L. Genua anche lui con gomma da bagnato ma degno di nota il fatto che il piccolo Luca gareggiasse con una 110cc a differenza di tutti i suoi avversari muniti delle 160cc. Alessio Genua si avvicina tantissimo a Leonardi che con i denti tiene stretta la sua prima posizione portando a casa la vittoria per appena 0’’.383’’’. “Sono contentissimo ed emozionatissimo, è la prima gara sul bagnato ma anche la prima gara nel campionato con questa moto ed è stata veramente molto impegnativa. Ho rischiato di scivolare piu volte ma sono veramente contento del risultato”.

GARA2 RISULTATI

1.Luca Leonardi 2.Alessio genua 7.Luca Genua 4.Tommaso Ubaldini 5.Lorenzo Del Signore

 

A vincere il campionato per la categoria Moto 10 Junior classe 160cc è stato TOMMASO UBALDINI che ci racconta: “È stato un campionato bello ma allo stesso tempo molto competitivo con il mio rivale Samuele Baldi. Mi sono impegnato ho lavorato duro e i risultati sono arrivati. Ringrazio tutti i miei sponsor che mi hanno supportato e la mia famiglia che ha fatto tanti sacrifici”. Mentre per la classe 110cc è stato MICHELE DE NOVELLIS che afferma: “Ho dieci anni e quest’anno è il primo anno che partecipo al Cnv con un Ohvale 110 4speed. In questo campionato già dalla prima gara mi sono divertito tantissimo essendo uno dei piloti più forti della mia categoria nonostante ero uno dei pochi con la 110 mentre gli altri con moto 160, ma in ogni gara sono stato sempre nei primi cinque permettendomi di vincere il campionato con una gara di anticipo. In questo momento mi sto allenando tanto per portarmi a casa anche il titolo della finale nazionale”.

Minimotard

La categoria MINIMOTARD vede imporsi davanti a tutti la quota rosa della giornata Miranda Festoso del team Fuorigiri; con il tempo di 1’.02’’.013’’’ conquista la pole position. In Gara1 la partenza migliore è  quella di Francesco Silipo del team BMBT Motorsport ASD, due posizioni che riesce a guadagnare ai danni di Festoso e Daniele Cavaliere compagno di team che scattava dalla seconda casella dello schieramento. Silipo prova a guadagnare fin da subito del margine, mentre dietro di lui sono tre i piloti in lotta per la seconda posizione: Cavaliere, Festoso e Mattia Rutigliano del team ZR Racing. Bastano pochi giri e Festoso riesce a riprendersi la prima posizione concludendo due sorpassi in sole due curve. Una volta presa la testa del gruppo riesce anche ad allungare e mettere al sicuro la sua posizione. Rutigliano conquista il terzo gradino del podio e mette nel mirino Silipo per chiudere in seconda posizione. Nel tentativo di sorpassare perde la terza posizione, riconquistata da Cavaliere. Rutigliano a due giri dalla fine riesce ad infilare due posizioni. Brutta caduta per Cavaliere a soli tre giri dalla bandiera a scacchi che lo costringe ad abbandonare la gara. Rutigliano riesce però ad avere la meglio su Silipo e a chiudere la gara in seconda posizione. Festoso vince e a fine gara ci racconta: “All’inizio abbiamo dovuto lottare  un po’, ma dopo sono riuscita a fare il mio ritmo e mi sono impegnata per tenere la posizione fino alla bandiera a scacchi”.

GARA1 RISULTATI

1.Miranda Festoso 2.Mattia Rutigliano 3.Francesco Silipo 4.Francesco Ferraro 5.Davide Di Stasi 6.Fabio Ciancaleoni 7.Lorenzo Videtta 8.Daniele Cavaliere 

In Gara2 Rutigliano si mette in testa al gruppo ma complice la sua falsa partenza incombe in una penalità di 10’’. Dietro di lui segue un gruppetto di tre piloti composto da Silipo, Francesco Ferraro e Davide Di Stasi del team Studio Moto Roma. Le posizioni rimangono invariate per gran parte della gara, le condizioni meteo e la pista molto incerta sicuramente facevano pensare bene ai piloti prima di tentare il sorpasso. Decisamente non una gara fortunata per Rutigliano che incappa anche in una scivolata a quattro giri dalla fine. Ferraro si porta in testa al gruppetto e riesce ad accumulare il margine necessario per poter mantenere al sicuro la sua posizione. Solo Silipo e Cavaliere sembravano accendere la lotta nelle ultime curve, nella quali ad avere la meglio Silipo. Vince Ferraro che a fine gara afferma: “Sono partito abbastanza bene sono riuscito a stare con gli altri, avere un buon ritmo e poi ad andare via. Il meteo così mi ha aiutato in realtà, perché ho subito un infortunio alla gara precedente, quindi andando un pochino più piano sono riuscito a terminare più facilmente la gara”.

GARA2 RISULTATI

1.Francesco Ferraro 2.Davide Di Stasi 3.Francesco Silipo 4.Daniele Cavaliere 5.Mattia Rutigliano 6.Lorenzo Videtta

A vincere il campionato per la categoria Minimotard è Francesco Silipo che afferma: “Questo per me è stato il primo campionato in questa categoria, ho da subito notato che il livello degli altri piloti era molto alto, ma ci ho sempre creduto ed alla fine i risultati sperati sono arrivati. Non è stato sempre semplice, ho avuto anche un piccolo infortunio, ma fortunatamente non mi ha ostacolato nella vittoria finale! La gara che ricordo con più emozione è senza dubbio quella ad Ortona dove ho dato il meglio di me, anche perché è la pista che preferisco. Il mio ringraziamento più sentito è per la mia famiglia che c’è stata sempre a supportarmi, DemoRace che ha curato questo campionato in ogni dettaglio, inoltre ringrazio Studio Moto Roma e Moto Centro Marconi per il supporto nella preparazione della moto.”

Pitbike Over

Per la categoria PITBIKE OVER Pole Man della giornata è Daniele Aguzzi del team Shark-Barcaro Reparto Corse, con il tempo di 1’.03’’.116’’’. In Gara1 Aguzzi prende subito la testa della gara, seguito da Alessio Paduano del team Niba Racing che perde nei primi giri la posizione su Nikolas Placidi del team Shark-Barcaro Reparto Corse. La bagarre si accende per il terzo posto fra Paduano e Gabriele Sabetta del team Otna Racing, permettendo così ai primi due di conquistare ampio margine. Sabetta riesce a conquistare la terza posizione ed a ricucire il distacco sul secondo posto di Placidi. Nelle battute finali infatti riesce ad ottenere la seconda posizione ma sul rettilineo del traguardo il bellissimo controsorpasso di Placidi che affianca l’avversario, i due arrivano sotto la bandiera a scacchi appaiati,riuscirà a conquistare il secondo gradino del podio per soli 00’’.017’’’. Aguzzi vince ed afferma: “Sapevo di avere un buon ritmo perciò fin dalla partenza ho provato a spingere al massimo per poter vincere, ora è importante Gara2”.

GARA1 RISULTATI

1.Daniele Aguzzi 2.Nikolas Placidi 3.Gabriele Sabetta 4.Alessio Paduano 5.Luigi Cesario 6.Fiorentino De Maio 7.Leonardo Trapé 8.Giuseppe Addazio 9.Yuri Branco 10.Salvatore Ravagnoli 11.Gennaro Pagano 12.Antonio Pasetti

 

In Gara2 il pole man Aguzzi rimane in testa alla gara, dietro di lui saldo in seconda posizione Paduano che riesce a restare molto vicino per tutti i primi giri di gara. Manini scivola mentre si trovava in terza posizione e ne perde diverse prima di tornare in pista. Paduano a metà gara riesce a confezionare il sorpasso decisivo per ottenere la testa della gara. Diverse le scivolate che si susseguono a causa di un fondo ancora molto ibrido fra i tratti bagnati e quelli asciutti della pista, tutte fortunatamente senza conseguenze. Aguzzi non sembra però mollare e tenta di ricucire su Paduano. Proprio nel corso dell’ultimo giro riesce ad avere la meglio e conquistare la vittoria affermando: “E’ stata una gara difficile, sono partito bene poi ho cercato di fare molta attenzione e mi ha passato Paduano. Quando ho visto che Nikolas stava recuperando ho spinto e superato Paduano. Devo ringraziare il mio team ed XREVO”. Chiude in terzo gradino del podio per Placidi mentre Luigi Cesario partito dalla pitlane è autore di un’ottima rimonta e chiude in quarta posizione.

GARA2 RISULTATI

1.Daniele Aguzzi 2.Alessio Paduano 3.Nikolas Placidi 4.Luigi Cesario 5.Lorenzo Trapè 6.Luca Manini 7.Gabriele Sabetta 8.Yari Branco 9.Fiorentino De Maio 10.Giuseppe Addazio 11.Salvatore Ravagnoli 12.Gennaro Pagano

A vincere il campionato per la categoria PITBIKE OVER classe S1 è Daniele Aguzzi che racconta: “È stato un gran campionato. Ogni gara era una bella sfida con gli avversari ma soprattutto con Nikolas Placidi, pilota molto forte. Fino all’ultima gara il campionato era ancora aperto, forse è proprio per questo che mi sono divertito”. Per la classe S2 invece il vincitore è Fiorentino De Maio che afferma: ” È stata una vittoria di gruppo, abbiamo praticamente sviluppato la moto  che ho costruito con le mie mani durante le gare del campionato, vabbiamo vinto al debutto su pista mai vista prima con la moto  assemblata la notte prima. Ringrazio tutti i ragazzi che hanno partecipato al progetto ( controcorrente) agli sponsor e alla mia famiglia”

Pitbike Under

Nella PITBIKE UNDER è Guido Fina del team Niba Racing con il tempo di 1’.03’’195’’’ ad ottenere la prima posizione in griglia di partenza. Gara1 vede un primo giro da cardiopalma con una lotta serrata fra Fina e Patrizio Perugini del team Scuderia D’ettorre, che si scambiano innumerevoli volte la posizione fino a sfiorarsi. La bagarre serrata e continuata fra i due agevola Federico Barone del team Shark-Barcaro Reparto Corse a rimanere molto vicino alla coppia di testa. Salvo però incappare nell’errore per Barone che perde la posizione a vantaggio di Lorenzo Barcaro che manterrà il terzo posto fino alla bandiera a scacchi. Dietro invece i distacchi fra tutto il gruppo sono importanti. All’ultimo giro Fina si riprende di forza la prima posizione e riesce così a conquistare la vittoria affermando: “ sono riuscito solo all’ultimo ad ottenere la prima posizione, dopo aver lottato tanto, è stata davvero una bellissima gara”.

GARA1 RISULTATI

1.Guido Fina 2.Patrizio Perugini 3.Lorenzo Barcaro 4.Federico Barone 5.Andrea De Santis 6.Daniele De Maio 7.Elio Pompei

 

In Gara2 è ancora Fina che si mette in testa alla gara ma fin da subito si ripropone la lotta con Perugini. La lotta si spegne a causa della scivolata che vede coinvolto Perugini a sei giri dalla fine. Daniele De Maio del team Squadra Corse 41 che scattava dalla quinta posizione è autore di diversi sorpassi e si porta in seconda posizione, non lontano dal leader che aveva accumulato un distacco non indifferente. De maio riesce a recuperare l’intero gap a due giri  girando due secondi più veloce del leader. Dietro di loro tre i piloti in lotta per l’ultimo gradino del podio: Elio Pompei dello Spider Pitbike Team, Andrea De Santis del team Niba Racing e Perugini. Sarà proprio quest’ultimo che con un ottimo passo, mantenuto passata la metà gara, riesce a risalire fino alla terza posizione. “Il mio primo campionato, la mia prima gara sul bagnato.. non sapevo bene neanche cosa fare, ho solo seguito l’istinto!” afferma De Maio dopo la vittoria.

GARA2 RISULTATI

1.Daniele De Maio 2.Guido Fina 3.Patrizio Perugini 4.Elio Pompei 5.Andrea De Santis 6.Federico Barone 7.Lorenzo Barcaro

 

Il vincitore del campionato per la categoria PITBIKE UNDER classe S1 è Guido Fina che afferma: “Campionato direi relativamente facile anche se faccio i complimenti a tutti i miei avversari. Sono riuscito a vincere sette gare su dieci ,purtroppo  ho saltato due gare a causa di un infortunio l'ultima gara ho ritenuto accontentarmi del secondo posto visto che non avevo gomme adatte per spingere. Speriamo di essere presenti per la finale ad Ortona così cercheremo di completare il campionato 2021. Un saluto a Te che ci hai seguito ad ogni gara  un plauso a tutto lo staff organizzativo un saluto al bravissimo Dilhan”. Per la classe S2 il vincitore è  Federico Barone che racconta: “Quest'anno, per me, è stato il secondo anno nel mondo delle corse... che dire, è andata nel migliore dei modi, molte soddisfazioni ma soprattutto molto impegno. È stato bello e impegnativo tutto ciò ma ce l'abbiamo fatta! I piloti e i team avversari sono stati molto competitivi e non è stato per nulla facile vincere. Un grazie a tutto lo staff e il personale dietro tutto ciò, che permette a tutte queste persone di divertirsi insieme ma allo stesso tempo creare un ambiente competitivo, ma allo stesso tempo familiare. Detto questo ci vediamo ad Ortona!”.
 

Moto10-12

Nella categoria MOTO 10-12 tre le classi raggruppate la 190cc, la 160cc Leggeri e la 160cc Sport. La pole è opera di Vittorio Leo con la sua 190cc, che fa segnare il tempo di 1’.02’’.474’’’. In Gara1 Leo si mette fin dalla partenza in testa al gruppo. Proprio nei primi giri di gara una brutta caduta che coinvolge ben tre piloti: Luigi Caso del TL Racing Team, Andrea Battisti del team ABC&MRM e Alessandro Bartolini del team Puntomoto Corse che sono costretti così a ricominciare dalle ultime posizioni. Leo e Salvatore Germano in seconda posizione,  conducono indisturbati con ampio margine; dietro di loro al terzo posto Costantino Lamboglia del TL Racing team. Nuova caduta per Battisti, che questa volta lo vede costretto al ritiro. A quattro giri dalla fine la bagarre si consuma con un gruppo di ben cinque piloti composti da Luigi Elia, Gianluca Palomba del Frappola Racing team, Lara Crescioli del GD Racing team, Alessandro Bartolini del team Puntomoto corse e Francesco Maria Asaro. Posizioni che si scambiano velocemente in quanto i piloti rimangono a lungo veramente vicini. Il vincitore Leo a fine afferma: “Questa gara l’ho preso come allenamento per la finale ad Ortona, se devo trovare una pecca nella gara direi la partenza dopo di che ho solo gestito senza spingere troppo”. Germano conquista la vittoria per la classe 160cc Leggeri e racconta: “ una bella gara, devo dire ho sofferto veramente tanto il caldo ma una bella gara”. Francesco Angerame del TL Racing team conquista la prima posizione per la classe 160cc Sport ed afferma: “Non mi aspettavo di certo la prima posizione, ma le gare si vincono anche così. Ringrazio decisamente il mio team per il lavoro che hanno fatto, la mia ragazza che mi segue da casa e tutti coloro che sono qui con me al Sagittario”.

GARA1 RISULTATI

1.Vittorio Leo 2.Salvatore germano 3.Costantino Lamboglia 4.Andrea Mercaldo 5.Francesco Angerame 6.Alessandro Bartolini 7.Gianluca Palomba 8.Lara Crescioli 9.Maria Francesco Asaro 10.Luigi Elia 11.Luigi Caso 12.Andrea Battisti

 

In Gara2 Andrea Battisti prende la testa della gara con Germano che segue in seconda posizione. Dietro il leader però il gruppo rimane molto compatto ed è Caso a prenderne il comando seguito da Germano, Elia, Lamboglia, Andrea Mercaldo del team ABC&MRM ed Angerame. Peccato la scivolata per Lamboglia nel corso del terzo giro. Battisti comanda indisturbato, solo a tre giri dalla fine sembra che la coppia Caso-Elia riesca a ricucire il distacco. Nel frattempo però i due provano comunque a battagliare per la seconda posizione e lasciano così scappare il leader. Proprio nel corso del’ultimo giro Battisti scivola e lascia la strada libera a Caso che vince la gara e la classe 160cc Sport ed afferma: “Gara1 è stata sfortunata, ma gara2 è stato un terno al lotto. Fortunatamente avevo il passo, proprio all’ultimo mi è caduto Andrea davanti e ero lì. Comunque è stato bellissimo, tutto l’anno un’organizzazione ottima, grazie a tutto il team e alla mia ragazza che mi segue sempre! Un altro anno con una bellissima esperienza”. Germano vince invece la classe 160cc ed il campionato e a fine gara afferma: “La gioia è indescrivibile, vincere per il terzo anno di seguito è un gran traguardo. Per la gara ho visto che con quelle condizioni meteo non si poteva esagerare troppo. Ringrazio il mio meccanico ed il team”.

GARA2 RISULTATI

1.Luigi Caso 2.Salvatore Germano 3.Andrea Battisti 4.Francesco Angerame 5.Luigi Elia 6.Andrea Mercaldo 7.Alessandro Bartolini 8.Lara Crescioli 9.Costantino Lamboglia

A vincere il campionato per la categoria MOTO 10-12 classe 190cc è  Vittorio Leo che afferma: “Quest'anno è stato molto importante per me. Venivo da due anni di fermo e appena è uscita questa nuova moto, la ohvale gp-2, non ho avuto esitazioni, ho deciso di prenderla e provare a gareggiare di nuovo. Ho avuto poco tempo per imparare la moto infatti la prima gara di Viterbo l'ho saltata, ero molto indietro rispetto agli altri ma non mi sono demoralizzato e ho continuato a lavorare. Ho cominciato ad abbassare i tempi su ogni pista arrivando alla fine ad un fantastico 1.02.4 al circuito del sagittario, ma questo però è solo l'inizio. Mi dispiace non aver gareggiato con altri piloti con la mia stessa moto perché avrei potuto far vedere realmente il mio valore però sono comunque felice per i risultati e i miglioramenti avuti. Ringrazio come sempre la mia famiglia che mi aiuta in tutto e non mi dice mai di no, ringrazio ohvale per aver fatto questa bellissima moto e infine un ringraziamento va a tutto lo staff del Cnv e della Demorace per la professionalità avuta. Ora mi aspetta un ultimo obiettivo che è quello della finale nazionale ad Ortona, dove darò il massimo per provare a vincere”. Per la classe 160cc Leggeri a vincere è Salvatore Germano che racconta: “È stato un anno con molti colpi di scena , sia positivi che negativi. Dall’ inizio dell’anno si era capito che era un anno molto competitivo ma grazie all’ aiuto del team e della mia famiglia siamo riusciti a portare a casa anche quest’ altro campionato”. Luigi Caso vince la classe 160cc Senior ed afferma: “Anche quest'anno mi sono divertito e sono fiero del risultato di ogni singola gara. Il livello della mia categoria si è alzato notevolmente, la minima distrazione o errore poteva compromettere la giornata. Ho dovuto lavorare tanto per cercare di migliorarmi in ogni turno, concentrarmi per raggiungere l'obiettivo e rendere la moto ciclisticamente perfetta. Ringrazio mio padre, gli sponsor che mi hanno supportato e tutto il team”.
 

Supermotard

Veniamo ora alla categoria SUPERMOTARD divisa in due classi, Per la SMV2 il pole man è Antonio Perillo del team Boar Racing che fa segnare il tempo di 1’.00’’.749’’’ nelle qualifiche. In partenza nella Gara1 Perillo scala in seconda posizione, mentre Stefano Punzo del Boar racing prende la testa della gara con un gruppo che rimane comunque molto compatto. Dopo tre giri i primi due in testa provano a mettere del margine con gli inseguitori, Petillo rimane molto vicino a Punzo pronto ad approfittare di ogni possibile spiraglio. La lotta si fa accesa per il terzo gradino del podio fra Gianpaolo Orlandi del team Evolution Bike, Massimo Parisi compagno di team ed Alessandro Carini. Pochi giri e si unisce alla bagarre Alberto Giani del TST Racing team a pochi giri dalla fine. Ad ottenere il terzo gradino del podio sarà Parisi. Punzo vince la gara ed afferma: “E’ stato un po' un dejavu dell’ultima gara, con una gara1 perfetta! Ho fatto una buona partenza anche non partendo dalla pole spero di replicare in gara2”.

GARA1 RISULTATI

1.Stefano Punzo 2.Antonio Perillo 3.Massimo Parisi 4.Gianpaolo Orlandi 5.Alessandro Carini 6.Alberto Giani 7. Gianluca Politano 8.Diego Scucchi 9.Omar Brilli 10.Christian Paciotti

 

In Gara2 è Parisi a prendere la testa al gruppo, primo giro che vede una caduta nella quale sono coinvolti due piloti. Dietro Parisi Carini prova a ricucire il distacco, mentre dietro di loro un bel gruppetto lotta per la terza casella del podio. I primi due fuggono dal resto del gruppo, con Carini che tenta di agguantare la prima posizione. A quattro giri dalla fine Carini compie il sorpasso decisivo che gli consegna la vittoria e racconta: “Sono partito e nei primi giri non ho spinto molto, poi ho visto che le condizioni dell’asfalto non erano male ed ho iniziato a spingere di più. Passato Parisi negli ultimi giri ho pensato solo ad amministrare la gara”. Altra bagarre fra Giani e Christian Paciotti del team Cast16corse by Pizziconi Racing lottano per la terza posizione e mentre i due si infastidiscono recupera anche Orlandi. Ad avere la meglio per l’ultimo gradino del podio sarà Giani.

GARA2 RISULTATI

1.Alessandro Carini 2.Massimo Parisi 3.Alberto Giani 4.Christian Paciotti 5.Gianpaolo Orlandi 6.Stefano Punzo 7.Omar Brilli 8.Diego Scucchi

Il vincitore del campionato per la categoria SUPERMOTARD classe SMV2 è Massimo Parisi che ci racconta: “Sono stato molto felice di partecipare a questo campionato , inizialmente sono stato poco efficiente in quanto è il mio primo anno nel modo delle corse poi man mano ho cercato di metterci il massimo impegno , grazie a questo e all’appoggio del team Evolutionbike sono riuscito a migliorarmi passo dopo passo ed ottenere soddisfazione personali , ringrazio la Demorace per l’ottima organizzazione di tutto l’anno e spero l’anno prossimo di poter rivivere a pieno la stessa esperienza puntando alla categoria superiore”.

SMV1

Per la classe SMV1 a partire dalla Pole Position troviamo Danilo Paoloni del team Birba con il tempo di 58’’.389’’’. La Partenza di Gara1 vede Francesco Batelli del team Cast16corse by Pizziconi Racing prendere la testa della gara e riesce ad accumulare fin da subito un ottimo vantaggio. Dietro di lui un gruppetto formato da tre piloti lotta per la seconda posizione: Tommaso Acquarelli del team LM Motosports, Daniele Tuzi del del team DMD Racing by Pizziconi Racing e Remo Castellarin del team Cast16corse by Pizziconi Racing. Nel corso del terzo giro Castellarin riesce a passare sia Tuzi che Acquarelli. Giuseppe Esposito del team Pitstop 46 riesce a passare Tuzi ed ottenere il quarto posto, mentre per la seconda posizione la lotta è fra Castellarin ed Acquarelli. Peccato a due giri dalla fine contatto tra Acquarelli e Castellarin che vede quest’ultimo finire in terra e perdere due posizioni.

GARA1 RISULTATI

1.Francesco Batelli 2.Tommaso Acquarelli 3.Giuseppe Esposito 4.Remo Castellarin 5.Daniele Tuzi 6.Gennaro Romano 7.Francesco Mandara 8.Armando Narduzzi 9.Danilo Paoloni 10.Tomas Scardella

 

In Gara2 Castellarin prende subito la prima posizione ed immediatamente impone del margine dal resto del gruppo. Dietro di lui il gruppo rimane compatto con Tuzi, Batelli, Acquarelli, Esposito e Narduzzi in lotta per la seconda posizione. Esposito lentamente risale tutto il gruppo e riesce anche ad incrementare il margine dagli avversari assicurandosi il secondo gradino del podio. Narduzzi si mette a capo del gruppetto in terza posizione. Narduzzi ricuce dopo la metà gara su Esposito, formando così una coppia in lotta per le due caselle del podio e a due giri dalla fine riesce a mettere le ruote davanti ad Esposito. Castellarin conduce indisturbato la gara fino al traguardo, a fine gara afferma: “Una bella gara, ci tenevo a correre sull’asciutto perché per me è il primo anno e la prossima settimana ci sono anche gli internazionali avevo piacere di partecipare anche lì e questo mi sarebbe servito da allenamento. In Gara2 ho fatto il mio passo e sono contento, è andata bene!” 

GARA2 RISULTATI

1.Remo Castellarin 2.Armando Narduzzi 3.Giuseppe Esposito 4.Gennaro Romano 5.Daniele Tuzi 6.Tommaso Acquarelli 7.Francesco Batelli 8.Francesco Mandara

Il vincitore del campionato per la categoria SUPERMOTARD classe SMV2 è Tommaso Acquarelli che afferma: “Quest' anno ho deciso di riprovare in questo campionato dopo la scarsa prestazione dell’anno prima. Questo 2021 si può dire è stato l anno perfetto, dove tutto si è messo al posto giusto e siano riusciti a portare a casa il campionato nel migliore dei modi. Tutto questo è stato possibile grazie all'aiuto del mio super team L.M.motosport( di Marco Luzi) e grazie anche agli sponsor (fuoriisecondi-perfecthouse-fantasygarden). Voglio dedicare questa vittoria a mio nonno che mi guarda dall'alto e gli sarebbe piaciuto  essere qui con noi in questo momento a festeggiare con noi. Ci vediamo alla prossima grazie a tutta l'organizzazione e gli faccio i miei complimenti. Gasssssssss”.
 

SportRace Biblion Cup

Nella stessa giornata si è svolta anche la tappa della SportRace Biblion Cup che vede Gabriele Giannini del E&E Racing team conquistare la pole position con il tempo di 59’’.191’’’. In Gara1 mantiene la prima posizione in partenza, seguito da Daniele Picca del Team Fumolli Racing che rimane incollato; i due vanno via in solitaria lasciando molto distacco con il resto del gruppo. Andrea Paoloni del team Birba li segue in terza posizione con vantaggio rispetto al quarto. A cinque giri dalla fine Picca riesce a prendere la testa della gara ma Giannini non molla ed in più occasioni sembra pronto a restituire il sorpasso. Nel frattempo Justyn Toti del team TT Racing conquista i terzo gradino del podio. Sarà però Picca a tagliare per primo il traguardo e a fine gara afferma: “La gara è stata molto dura, Gabriele è venuto a trovarci ed ha alzato molto il livello. Ce l’abbiamo fatta  fortunatamente, speriamo di ripeterci in Gara2”.

GARA1 RISULTATI

1.Daniele Picca 2.Gabriele Giannini 3. Justyn Toti 4.Angelo Mottola 5.Andrea Poloni 6.Alessandro Mecco 7.Cristian Maiorani 8.Carmine Ruotolo 9. Nicolò Cristiano 10.Andrea Ascione

 

La partenza di Gara2 vede un ottimo spunto da parte di Alessandro Mecco del team Birba che prende la prima posizione, seguito dal pole man e da Picca. Si unisce anche al gruppetto Paoloni, formando così un quartetto in lotta per la vittoria. Giannini riesce a conquistare la prima posizione intorno alla metà gara, proprio nel corso del penultimo giro Picca passa Mecco e prova a ricucire su Giannini, che terrà stretta la sua prima posizione fino alla bandiera a scacchi. “Questo campionato ha un livello altissimo, mi sono divertito e finalmente quest’anno mi sono riuscito a prendere una coppa!” afferma il vincitore a fine gara.

GARA2 RISULTATI

1.Gabriele Giannini 2.Daniele Picca 3.Alessandro Mecco 4.Andrea Paoloni 5.Angelo Mottola 6.Cristian Maiorani 7.Justyn Toti 8.Andrea Ascione 9.Carmine Ruotolo

Daniele Picca si laurea campione della categoria con ben una gara di anticipo, conquista cosi anche il premio ambito per la vittoria di stagione: una Yamaha R3 messa in palio dallo Sponsor del campionato Biblion.

 

Il CNV si ritroverà per la finale nazionale ad Ortona il 16 e 17 Ottobre, dove non mancheranno protagonisti e lotte per chiudere la stagione in bellezza.

Ultime da Sport

Caricamento commenti...

Hot now