Finale di stagione fantastico per il CNV e la SportRace Biblion Cup 2021

Finale nazionale per il MotoASI, ultima prova anche per la SportRace
22 ottobre 2021

Cala il sipario sulla stagione 2021 del CNV MotoASI! Domenica 17 si sono svolte le gare che hanno visto protagonisti i piloti che durante tutto l’anno si sono dati battaglia nelle selettive Nord, Centro e Sardegna. Un'unica griglia di partenza Nazionale che ha regalato grandi emozioni anche fuori la pista e che ha fatto divertire con tanto spettacolo. Oltre 130 i piloti iscritti provenienti da tutta Italia e non solo, molti infatti i rappresentanti dall'estero.

Moto10 Junior

Iniziamo con la categoria Moto 10 Junior dove i protagonisti erano sia le 160cc che le 110cc, dove si sono dati battaglia i protagonisti più giovani del campionato con ben 21 piloti in griglia. Le qualifiche del Sabato hanno visto Alessandro Davide Aguilar, classe 160cc, realizzare il miglior tempo in assoluto, con un 1’.07’’.877’’’ che gli consegna la Pole Position. Per la classe 110cc il più veloce è stato Michele De Novellisdel team NIBA Racing che con il tempo di 1’.11’’.196’’’ conquista la nona posizione. In Gara1 Aguilar perde la prima posizione con Alan Marcelli che prende fin dalla prima curva la testa della gara.

I due in testa tentano la fuga dal resto del gruppo, mentre una caduta nelle prime fasi di gara coinvolge lo svizzero Arnold Alessio, del TT4 Junior team, e Baldi Samuele del team NIBA Racing che sono costretti ad abbandonare la gara. Aguilar riprende la prima posizione nella curva che immette sul rettilineo di partenza nel corso del secondo giro. Si crea un gruppo di testa formato da tre piloti, ad Aguilar e Marcelli si unisce  D'ignoti Luca del team FD Racing team . Aguilar fugge dal gruppo, mentre D'ignoti cerca di studiare Marcelli. Caduta anche per D’ignoti Lorenzo del team FD Racing team, che è costretto ad abbandonare la gara dopo soli cinque giri.

Più indietro si accende una bella lotta per la decima posizione fra i compagni di squadra dello Spider Pit Bike Team Leonardi Luca e Laurella Diego, dove a due giri dalla fine si unisce anche Del Signore Lorenzo del team TT Racing e Mattia Corpino sempre dello Spider Pit Bike Team. I quattro arrivano alla bandiera a scacchi racchiusi in meno di un secondo, ed ad avere la meglio è Leonardi per appena 0’’.086’’’. A tre giri dalla fine anche Luca D’ignoti commette un errore che permette ad Antoine Nativi del team del TT4 Junior team di ottenere la terza posizione. Vince Aguilar che a fine gara afferma: “La gara è andata molto bene, mi sono distratto un pochino nella partenza, poi ho recuperato la posizione ed è sempre bello portare a casa il risultato”.

RISULTATI GARA1

1) DAVIDE AGUILAR; 2) ALAN MARCELLI; 3) ANTOINE NATIVI; 4) LUCA D'IGNOTI; 5) MICHELE DE NOVELLIS; 6)GIACOMO VALNEGRI; 7)TOMMASO UBALDINI; 8 ) LUCA GIOVANNINI; 9) TRISTAN CARBONNELL; 10) LUCA LEONARDI; 11) MATTIA CORPINO; 12) LORENZO DEL SIGNORE; 13)SALVATORE NAPOLITANO; 14) DIEGO LAURELLA; 15) LEONARDO DEL SIGNORE; 16) ALESSIO GENUA; 17) MATTIA LOTTAROLI; 18) MANUEL ANGELI; 19) LORENZO D'IGNOTI; 20) ALESSIO ARNOLD; 21) SAMUELE BALDI.

 

In Gara2 la partenza è ottima sia per Arnold che per Marcelli che si mettono in testa al gruppo. Già nel corso del secondo giro Aguilar si porta in seconda posizione inseguendo Arnold. Nel corso del terzo giro altro sorpasso che lo porta al comando della gara. I primi quattro rimangono molto vicini pronti alla bagarre. D’ignoti Luca a sette giri dalla fine sembra rallentare e perde contatto dai primi tre. Bagarre che non si accende per il podio con i primi tre piloti che congelano le loro posizioni tutte con vari secondi di distacco. E’ ancora Aguilar a tagliare per primo la linea del traguardo ed afferma: “Stavolta mi hanno beffato in due alla partenza, Alan ed Alessio partono sempre molto bene ma sono felice di aver recuperato ed essere arrivato primo”.

Per la classe 110cc è invece Michele De Novellis a tagliare per primo il traguardo in entrambe le gare un ottimo quinto posto in Gara1 ed una nona posizione in Gara2, ci racconta così i suoi risultati. “La prima gara ho perso qualche posizione e sono riuscito a recuperare, in curva 2 mi sono caduti davanti e li ho dovuto allargare un po' ma l’importante è essere arrivato primo. In Gara2 sono partito un po' male, ho perso tante posizioni ma mi sono messo sotto per recuperare. Ringrazio mio nonno, la mia famiglia, il mio team e gli sponsor! Sono felicissimo di aver vinto!”

RISULTATI GARA 2

1) DAVIDE AGUILAR; 2) ALESSIO ARNOLD 3) ALAN MARCELLI; 4) LUCA D'IGNOTI; 5)SAMUELE BALDI; 6) LUCA GIOVANNINI; 7) ANTOINE NATIVI; 8 ) MATTIA CORPINI; 9) MICHELE DE NOVELLIS; 10) TOMMASO UBALDINI; 11) GIACOMO VALNEGRI;12) DIEGO LAURELLA; 13)LORENZO DEL SIGNORE; 14) TRISTAN CARBONNELL; 15) ALESSIO GENUA;16) SALVATORE NAPOLITANO; 17)LUCA LEONARDI 18) LORENZO D'IGNOTI; 19)MATTIA LOTTAROLI; 20)LEONARDO DEL SIGNORE 21)MANUEL ANGELI

Pitbike Over S1/S2 e Minimotard

Griglia mista per la categoria PITBIKE Over S1/S2e MINIMOTARD, nella quale il più veloce dei Minimotard è stato Alessio Ciribifera che con il tempo di 1’.07’’.431’’’ si aggiudica la pole position. Daniele Aguzzi del team SharkBarcaro Reparto corse, è invece il più veloce per la categoria Pitbike Over con il tempo di 1’.09’’.581’’’.

Nicholas De Luca prova subito in fase di partenza ad agguantare la prima posizione prontamente ripresa da Ciribifera. I primi due fuggono inseguiti da un'altra coppia in lotta per la terza posizione con protagonisti Francesco Ferraro, del team SharkBarcaro Reparto corse, e Marco Pelusi suo compagno di team. I primi quattro posti della classifica rimangono così occupati dai quattro partecipanti della categoria Minimotard. Per la Pitbike Over comanda Aguzzi dalla quinta posizione seguito molto da vicino da Nicholas Placidi, suo compagno di squadra e Yulien Vitali del team MMP Racing, in lotta fra loro per la sesta posizione. Nel corso della gara le posizioni rimangono invariate per le Minimotard.

La lotta rimane invece serrata fra Placidi e Vitali per quella la vale come seconda posizione della categoria Pitbike Over S1. Pelusi nelle ultime fasi di gara avrà la meglio su Ferraro conquistando il terzo gradino del podio. Sorpasso all'esterno proprio sul finale di Placidi che conquista così la seconda posizione. Ciribifera a fine gara afferma: “In partenza sono stato un po’ incerto, comunque sia sono riuscito a tornare subito davanti e a concludere la gara in prima posizione”. Aguzzi invece racconta: “La gara è andata molto bene, non sono partito benissimo infatti sono stato passato da Vitali. Ho cercato di passarlo subito, ma non riuscivo ad andarmene erano sempre vicini. E’ stata una gara faticosa ma la pista mi piace molto e mi trovo molto bene”. Per la classe Pitbike Over S2 la vittoria va a Fiorentino De Maio del team Squadra Corse41, che chiude in nona posizione assoluta a meno di mezzo secondo dall’ottavo posto.

 

RISULTATI GARA1

1)ALESSIO CRIBIFERA; 2)NICHOLAS DE LUCA; 3) MARCO PELUSI; 4) FRANCESCO FERRARO; 5) DANIELE AGUZZI; 6) NICOLAS PLACIDI; 7) YULIEN VITALI; 8 ) ALESSIO DEL BON; 9) FIORENTINO DE MAIO; 10) ALESSIO PADUANO; 11) ANGELO COSTANTINI; 12)LUIGI CESARIO; 13) SILVESTRO PARENTE; 14) GIUSEPPE ADDAZIO; 15) LUCA MANINI; 16)LEONARDO TRAPÈ; 17) YARI BRANCO.

 

In Gara2 De Luca prende di nuovo la testa della gara seguito da Ciribifera che riprende la posizione nel corso del secondo giro. Il gruppo rimane folto per la Pitbike Over dove Aguzzi, Vitali e Placidi rimangono vicinissimi nei primi giri pronti a darsi battaglia. Sia i primi quattro della Minimotard, sia i primi tre della Pitbike rimangono saldi e vicini lasciando il pubblico con il fiato sospeso. A cinque giri dalla fine Aguzzi sembra finalmente prendere quel leggero margine da Vitali e Placidi, il quale invece rimane dietro a Vitale per studiare l’avversario.

Ciribifera comanda ancora la gara e taglia il traguardo in prima posizione con due secondi di vantaggio dall'inseguitore. Ferraro si porta in seconda posizione ai danni di De Luca che poco dopo si riporta in seconda posizione. Le posizioni si congelano così fino alla bandiera a scacchi. Ciribifera dopo il bis di vittorie afferma: “ Ho sbagliato la partenza, l’asfalto sicuramente è molto più freddo rispetto la prima gara. Ma ho controllato per ottenere la vittoria”. Ancora De Maio conquista la vittoria per la classe Over S2 tagliando il traguardo in decima posizione assoluta.

 

RISULTATI GARA2

1)ALESSIO CRIBIFERA; 2)NICHOLAS DE LUCA; 3) FRANCESCO FERRARO; 4) MARCO PELUSI; 5) DANIELE AGUZZI; 6)YULIEN VITALI; 7) NICOLAS PLACIDI 8 ) ALESSIO DEL BON; 9)ALESSIO PADUANO; 10) FIORENTINO DE MAIO; 11)SILVESTRO PARENTE  12)LUIGI CESARIO; 13)ANGELO COSTANTINI; 14) GIUSEPPE ADDAZIO; 15) LUCA MANINI; 16)LEONARDO TRAPÈ; 17) YARI BRANCO

Moto10 160 Sport

Per la categoria Moto 10 160 Sport il sardo Walter Sulis, del team Pimentello Corse, conquista la prima casella dello schieramento realizzando nelle qualifiche il miglior tempo di 1’.10’’.637’’’. Partenza pericolosa con la moto di Luigi Caso del team TL Racing, che s'impenna. Sulis si mette in prima posizione, salvo poi un disastroso high-side che lo costringe al ritiro nel corso del primo giro, regalando a Luigi Elia la testa della gara. Si forma un gruppo di tre piloti in lotta per la vittoria formato da Gianluca Palomba del team Frappola RT, Elia e Mia Obreza del DA.MA. Racing Team, in bagarre.

Caso nel frattempo recupera il trio in testa e torna in lotta per il podio. Un contatto tra Palomba ed Obreza favorisce il doppio passaggio da parte di Caso ed Elia. Palomba si ritrova così inghiottito in quarta posizione e lascia il gruppo di tre in lotta. Palomba ancora inghiottito dal gruppo scivola indietro di diverse posizioni. Dietro al gruppo di tre in lotta solo Giuliano Pillolla del team Pimentello Corse, che dopo aver passato Palomba guida indisturbato in quarta posizione. Il gruppo rimane compatto, pronto a sfruttare ogni errore.

A tre giri dalla fine Caso ed Elia si toccano e finiscono a terra. Obreza a questo punto guida indisturbata, ma dietro di lei la lotta per la seconda posizione si riaccende fra Pillolla e Palomba che ha recuperato il ritmo e riesce ad avere la meglio proprio nel corso del penultimo giro. Vince Obreza che tiene alta la bandiera rosa ed afferma a fine gara: “All'inizio avevo un pochino paura, ma sono riuscita a metterla da parte e ho dato il meglio di me, per questo sono felice per questo risultato”.

RISULTATI GARA1

1) MIA OBREZA; 2) GIANLUCA PALOMBA; 3) GIULIANO PILLOLLA; 4) FRANCESCO ANGERAME; 5) LUIGI ELIA; 6) ALESSANDRO BARTOLINI; 7)  ANDREA BATTISTI; 8 ) GIUSEPPE GALLIPOLI; 9) ANDREA NOVIELLO; 10) STEFANO MURA; 11) MARIA ASARO FRANCESCO; 12) DANIELE MADAMA; 13) LUIGI CASO; 14) WALTER SULIS.

 

La partenza di Gara2 vede Sulis prendere la testa della gara seguito a stretto giro da Obreza. Dietro si forma un bel gruppo per la terza posizione con Caso, Francesco Angerame del TL Racing, Pillolla, Elia e Palomba. Nel corso del terzo giro la gara perde uno dei protagonisti con Pillolla che scivola in curva 1 ed è costretto ad abbandonare la gara. Errore anche per Sulis che regala la testa della gara ad Obreza che conduce così la gara. Dietro di lei riesce a creare ampio vantaggio dalla seconda posizione di Caso.

Più vicina tra loro invece la coppia Palomba - Elia ancora potenzialmente in lotta per il terzo gradino del podio fino a metà gara. Nelle battute finali Palomba si libera di Elia e ricuce improvvisamente su Caso pronto a tentare l’attacco negli ultimi due giri finali. Proprio nel corso dell'ultimo giro Palomba si conquista il secondo gradino del podio dietro a Obreza che taglia ancora il traguardo in prima posizione ed afferma: “Nel passato sono caduta nella finale e mi sono rotta la clavicola. Questa volta invece una bella soddisfazione! Ho guidato anche più rilassata rispetto a Gara1 e non posso che essere felice!”.

 

RISULTATI GARA2

1) MIA OBREZA; 2) GIANLUCA PALOMBA; 3)LUIGI CASO; 4)LUIGI ELIA; 5)ANDREA BATTISTI 6) ALESSANDRO BARTOLINI; 7) FRANCESCO ANGERMANE; 8 ) GIUSEPPE GALLIPOLI; 9) WALTER SULIS 10) STEFANO MURA; 11) MARIA ASARO FRANCESCO; 12) DANIELE MADAMA; 13) ANDREA NOVIELLO; 14) GIULIANO PILLOLLA

Scooter

Per la categoria SCOOTER a conquistare la pole position è Nico Morelli con il tempo di 1’.06’’.671’’’. Morelli mantiene la testa di Gara1 fin dalle fasi di partenza e già dalla prime curve incrementa il suo vantaggio sugli inseguitori. Sicura anche la seconda posizione di Alex Rota del team YRT Yurimoto entrambi rappresentanti della classe SC100. Nel mentre si lotta per la terza posizione fra Gabriele Beghelli del team Frisoni Performance e Matteo Belardinelli che vale la prima posizione per la classe SC70.

Passata la metà gara il sorpasso decisivo su Belardinelli che gli consegna il terzo gradino del podio. Vince in solitaria Morelli che a fine gara afferma: “L’ho preso come allenamento, è andato tutto benissimo: ho trovato l’assetto migliore, le gomme hanno aiutato essendo la prima volta che le usavo, il motore andava benissimo, ho fatto i giri giusti. E’ andato tutto alla perfezione”.

RISULTATI GARA1

1) NICO MORELLI; 2) ALEX ROTA; 3) GABRIELE BEGHELLI; 4)MATTEO BELARDINELLI; 5) DAVIDE DE CAROLIS; 6) EMILIANO MAIONE; 7) YURI BELLOTTI; 8 ) ANDREA MAFFI; 9) MATTEO GUARNOTTA; 10) MATTEO GATTI.

 

Gara2 vede una partenza in fotocopia, ancora Morelli a prendere la testa della gara seguito da Rota. Terza posizione combattuta questa volta fra Beghelli e Davide De Carolis. Impossibile da contare gli scambi di posizione fra i due, che accendono il pubblico fino alle ultime curve. Beghelli riesce a strappare il terzo gradino del podio con 0’’.525’’’ di vantaggio. Ancora Morelli il primo sotto la bandiera a scacchi ed afferma: “Una grande dose di fortuna, il motore ha retto di nuovo ed io avevo un bel passo gara. Sicuramente il mio avversario è stato tosto soprattutto ieri durante le qualifiche ma in gara devo dire ho avuto veramente tutto nelle condizioni migliori. Ringrazio tutti quelli che mi sostengono a partire da mia moglie e mio figlio, fino a chi mi segue da casa perché è sempre bello festeggiare i risultati con tanto calore”.

RISULTATI GARA2

1) NICO MORELLI; 2) ALEX ROTA; 3) GABRIELE BEGHELLI; 4) DAVIDE DE CAROLIS; 5)EMILIANO MAIONE; 6) ANDREA MAFFI; 7) MATTEO GATTI; 8 )YURI BELLOTTI; 9) MATTEO GUARNOTTA; 10) MATTEO BELARDINELLI

Moto 10 160 Leggeri e Moto12 160

Altra griglia unita che vede sfidarsi in battaglia i piloti della Moto 10 160 Leggeri e della Moto12 160. Durante le qualifiche è Marco Da Rold del DA.MA. Racing team che fa segnare il miglior tempo in 1’.10’’.377’’’ e conquista così la prima casella in griglia. Ottima anche la Partenza di De Rold che si mette subito al comando della gara, seguito però molto da vicino da Vittorio Galbero, poco distante Brusco Davide sempre del DA.MA. Racing team in terza posizione.

Dietro i primi tre un'altra coppia in bagarre per il quarto posto: Lorenzo Dotti e Salvatore Germano del team OcramMotors. Posizioni che rimangono invariate con Germano che perde lentamente terreno su Dotti. Vince Da Rold che afferma: “Ho deciso di controllare la gara, non aveva molto senso spingere fino all'ultimo giro e rischiare di cadere. Nonostante questo sono riuscito a mantenere la prima posizione e ottenere il risultato”. Primo per la Moto12 invece ha tagliato il traguardo Dino Fulgoni del team CDF Corse.

RISULTATI GARA1

1) MARCO DA ROLD; 2) VITTORIO GALBERO; 3) DAVIDE BRUSCO; 4)LORENZO DOTTI; 5) SALVATORE GERMANO; 6) COSTANTINO LAMBOGLIA; 7) RICCARDO CLEMENTI; 8 ) ANDREA MERCALDO; 9) DINO FULGONI; 10) CLAUDIO FULGONI; 11) FRANCESCO CHIATTI

 

In Gara2 un’altra partenza perfetta di Da Rold che riesce a mettere moltissimo margine già dalla prima curva. In seconda posizione Dotti riesce ad allontanare di poco gli inseguitori. Brusco comanda un trio con Germano e Galbero in lotta per la terza posizione. A sette giri dalla fine la prima posizione sembra ormai consolidata. Dietro Da Rold, Brusco recupera dalla sua terza posizione e si riavvicina a Dotti insinuando la seconda posizione. Quarto posto invece consolidato per Galbero che riesce a quattro giri dalla fine anche ad agganciarsi a Brusco e Dotti formando un unico trio in lotta per il secondo gradino del podio.

Brusco a tre giri dalla fine prende la testa del trio e con un ritmo perfetto si libera di Dotti e nel corso dell'ultimo giro ricuce il gap su Da Rold tagliando il traguardo in seconda posizione con un distacco di soli 0’’718. Dotti e Galbero arrivano alla bandiera a scacchi quasi attaccati, con Dotti che ottiene la terza posizione per appena 0’’180. Bis di vittorie per Da Rold che racconta: “Nelle fasi finali ho avuto un piccolo problema con la moto che rimaneva accelerata, quindi facevo molta fatica a chiudere le curve. Fortunatamente di margine ne avevo e sono riuscito comunque a vincere la gara”. Bis di vittoria per la categoria Moto12 anche per Fulgoni che chiude primo proprio davanti ai suoi due compagni di team: Claudio Fulgoni e Francesco Chiatti.

RISULTATI GARA 2

1) MARCO DA ROLD; 2)DAVIDE BRUSCO; 3)LORENZO DOTTI; 4) VITTORIO GALBERO; 5) SALVATORE GERMANO; 6) COSTANTINO LAMBOGLIA; 7) RICCARDO CLEMENTI; 8 ) ANDREA MERCALDO; 9) DINO FULGONI; 10) CLAUDIO FULGONI; 11) FRANCESCO CHIATTI

Pitbike Under S1/S2

Per la PITBIKE Under è Guido Fina, del team NIBA Racing, ad ottenere la pole position facendo registrare nelle qualifiche il tempo di 1’.09’’.377’’’. Partenza perfetta per Stefano Cristindel team Scarabelli Racing, subito seguito dal brillante Pilu Federico anche lui velocissimo nelle fasi di partenza. Nel corso del secondo giro proprio Pilu si porta in testa al gruppo. Cinque i piloti in lotta per la vittoria: Pilu, Cristin, Fina, Lorenzo Barcaro dello Shark-Barcaro reparto corse, e Giuseppe Lisi del team Larry’s Lab. Cristin viene passato sia da Fina che da Barcaro, poi Fina compie il sorpasso anche su Pilu che prontamente glielo restituisce.

Ad otto giri dalla fine Fina si mette in testa al gruppo e tenta di dare lo strappo decisivo per mettere in sicurezza la prima posizione. Barcaro nel tentativo di passare Pilu perde la posizione anche su Cristin. Ultimi giri mozzafiato fra Pilu, Barcaro e Cristin che lottano per la seconda posizione. Lisi invece scivola perdendo una posizione salvo poi essere passato anche da Patrizio Perugini del team Scuderia D’ettore, nel corso dell'ultimo giro si instaura una lotta dove a spuntarla sarà Perugini. Vince Fina per la classe Under S1 che afferma: “Una gara molto combattuta nei primi giri, non ho fatto una buona partenza, sono sfilato quarto ma poi sono riuscito ad essere il primo del gruppetto ed a scappare. Ringrazio i miei genitori e tutto il team”. Vincitore invece della classe Under S2 è Federico Barone del team Shark-Barcaro Reparto Corse, che taglia il traguardo in nona posizione assoluta, con un distacco di 0’.141’’’’ dall’ottava.

RISULTATI GARA1

1) GUIDO FINA; 2)  LORENZO BARCARO; 3) STEFANO CRISTIN;  4) FEDERICO PILU; 5) PATRIZIO PERUGINI; 6) GIUSEPPE LISI; 7) SANDRO TARANTINO; 8 ) ELIO POMPEI; 9) FEDERICO BARONE; 10) FRANCESCA CAGNA; 11) FRANCESCO NOVELLI; 12) MICHELE SCARABELLI; 13) ANDREA DE SANTIS; 14) MARCO DI IORIO; 15) ALBERTO EPIFANI; 16) DANIELE DE MAIO; 17) MICHELE GERMANO MONTAGNI; 18) MASSIMO MIGANI; 19) FABIO RIZZI.

 

In Gara2 ancora Cristin in testa alla gara seguito da Barcaro, Pilu e Fina, più staccati tutti gli altri. Barcaro prende la testa della gara ma complice una sbavatura viene passato da tutti e tre gli avversari. Pilu passa in testa ma i quattro rimangono vicinissimi, tanto che poche curve dopo si ritrova quarto con Cristin in prima posizione. I quattro si scambiano tantissime volte la posizione. Peccato l’errore per Pilu a cinque giri dalla fine, che riesce a rientrare in gara per poi scivolare poche curve dopo ed essere costretto al ritiro.

A meno due giri Barcaro prende la testa della gara, ma Fina non molla e sarà lui ad avere la meglio per soli 0’’.066’’’, affermando a fine gara: “Una gara molto dura, abbiamo combattuto fino all'ultimo giro. Ho avuto qualche problemino con la carburazione e la visiera appannata, ma nonostante tutto mi sono aggiudicato anche questa vittoria”. Ancora Barone primo della classe Under S2 che questa volta taglia il traguardo al photofinish per la quinta posizione. Per appena 0’’.070’’ chiuderà al sesto posto assoluto.

RISULTATI GARA2

1) GUIDO FINA; 2)  LORENZO BARCARO; 3) STEFANO CRISTIN;  4) PATRIZIO PERUGINI; 5) FRANCESCA CAGNA; 6) FEDERICO BARONE; 7) MICHELE SCARABELLI; 8 )ELIO POMPEI; 9)MASSIMO MIGANI ; 10) MARCO DI IORIO; 11) ANDREA DE SANTIS; 12) DANIELE DE MAIO; 13) MICHELE GERMANO MONTAGNI; 14) SANDRO TARANTINO; 15) GIUSEPPE LISI; 16) FABIO RIZZI; 17) FRANCESCO NOVELLI; 18) FEDERICO PILU; 19) ALBERTO EPIFANI

Moto10-12 190

La categoria Moto10-12 190 vede scattare dalla prima posizione Nicholas Pighin del team CDF Corse, conquistata con il tempo di 1’.06’’.849’’’. In Gara1 una partenza da dimenticare per Roberto Piras che perde il controllo della moto allo spegnersi del semaforo e per Spinelli Alessandro del team KTM Racing Varese che è autore di un highside ad un metro dal via. Pighin intanto prende la testa della gara, dietro di lui tre i piloti in lotta per la seconda posizione: Luca Trombino del team TL Racing, Vittorio Leo del Team Fuorigiri e Fabiano Fiaccabrino del team KTM Racing Varese.

Errore a sei giri dalla fine per Trombino che perde così la seconda posizione. Fiaccabrino rimane vicinissimo tutta la gara a Leo ma non abbastanza da tentare il sorpasso arrivando al traguardo con uno svantaggio di soli 0’’.191’’’. Pighin vince indisturbato con oltre 20’’ di margine ed afferma: “Sono molto contento, è tutto il weekend che stiamo andando bene ed ho fatto la gara che pensavo fin dal venerdì”.

RISULTATI GARA1

1) NICHOLAS PIGHIN; 2) VITTORIO LEO; 3) FABIANO FIACCABRINO; 4) LUCA TROMBINO; 5) MARCO CEZZA; 6) DENISE DAL ZOTTO; 7) LUCIANO BARRANCA; 8 ) ANDREA FRANCHITTI; 9) ROBERTO PIRAS; 10) MAURIZIO ARLEO; 11) ALESSANDRO SPINELLI.

 

In Gara2 è ancora Pighin a prendere la testa della gara con Piras che non rimane troppo lontano. Molto staccati ma vicini fra loro ed in lotta per il terzo gradino del podio Trombino e Maurizio Arleodel team TL Racing. Lotta anche per la quinta posizione tra Leo e Andrea Franchitti che complici dell’ottimo ritmo ricuciono sulla coppia davanti a loro e si forma un unico gruppo di quattro in lotta per la terza posizione. Arleo si porta davanti a Trombino a otto giri dalla fine e mantiene la posizione fino alla bandiera a scacchi per soli 0’’141’’’ sul compagno di squadra. Mentre Franchitti si ritira a quattro giri dalla fine.

Pighin vince davanti a Piras e a fine gara afferma: “Ho fatto il mio record assoluto su questa pista, è assurdo perchè con questo freddo non ci credevo neanche io. Ma anche ieri ho sentito di avere un qualcosa in più con le temperature più basse, non so cosa sia magari il mio Friuli che mi porta bene! Sono molto contento e ringrazio tutta l'organizzazione che permette di realizzare questo campionato, il mio team che mi permette di correre e tutti coloro che mi sostengono sempre”.

RISULTATI GARA2

1) NICHOLAS PIGHIN; 2) ROBERTO PIRAS; 3) MAURIZIO ARLEO; 4)LUCA TROMBINO; 5)VITTORIO LEO; 6) DENISE DAL ZOTTO; 7) MARCO CEZZA; 8 ) LUCIANO BARRANCA; 9) ALESSANDRO SPINELLI; 10)FABIANO FIACCABRINO; 11)ANDREA FRANCHITTI

Supermoto

Chiudiamo con la SUPERMOTO dove il pole man è Matteo Dolfini con il tempo di 1’04"403. In Gara1 Matteo Dolfin del team LM Motorsport prende la prima posizione seguito molto vicino da Francesco Batelli del team Cast16corse e Romano. Tutti e tre rimangono molto vicini in lotta per il podio. Una tripla caduta che coinvolge Casadio Flavio del team AC Racing, Orlandi Gianpaolo e Francesco Mandala, entrambi del team Evolution Bike, causa la bandiera rossa e quindi lo stop della gara. Nella ripartenza è Romano a prendere la testa del gruppo, secondo da Dolfin. I primi due fuggono dal resto del gruppo. Romano riesce a mettere al sicuro la prima posizione, a causa di una scivolata di Dolfin è seguito con molto margine da Orlandi e Betelli in terza posizione.

Gara forzatamente chiusa per Manuel Pirina che viene fermato per del fumo che proveniva dalla moto. Negli ultimi quattro giri Dolfin sembra recuperare e passa sia Parisi che Betelli il quale invece sembra in difficoltà nelle fasi finali. Dolfin sembra aver ritrovato il giusto ritmo ed arriva alle costole del secondo. Sorpasso che riesce a poche curve dalla fine e chiude secondo alle spalle di Romano che vince ed afferma: “La prima partenza non era andata benissimo, la seconda è andata molto meglio! Mi dispiace per Matteo che è scivolato, avevamo lo stesso passo poteva essere una bella lotta”.

RISULTATI GARA1

1)ANTONIO ROMANO GENNARO; 2) MATTEO DOLFIN; 3) GIANPAOLO ORLANDI; 4)MASSIMO PARISI;  5) FRANCESCO BATELLI; 6)FLAVIO CASADIO;  7)LORIS BRILLI; 8 )EMANUELE ALVITI; 9) CHRISTIAN PACIOTTI; 10) SIMONE MENCARELLI; 11)MANUEL PIRINA 12) FRANCESCO MANDARA; 13)OMAR BRILLI; 14) ALESSANDRO CARINI.

 

Gara2 vede Romano subito in testa al gruppo dietro di lui una coppia in lotta per il secondo posto con Betelli e Dolfin, che si libera nel corso del quarto giro del suo avversario. Dolfin cerca di recuperare su Romano mentre Betelli viene raggiunto da Casadio e Pirina. Entrambi hanno la meglio su Betelli e costruiscono anche ampio margine dietro di loro. La lotta si consuma fra i due per il terzo posto, conquistata da Pirina che ottiene così il terzo gradino del podio. Ancora Romano sul gradino più alto che afferma: “Sono partito ancora bene, ho provato a fare i primi giri al massimo prendendo un po di vantaggio ma all'ultimo ho pensato più ad amministrare”.

RISULTATI GARA2

1)ANTONIO ROMANO GENNARO; 2) MATTEO DOLFIN; 3) MANUEL PIRINA 4) FLAVIO CASADIO; 5) FRANCESCO BATELLI; 6) MASSIMO PARISI; 7) EMANUELE ALVITI; 8 ) SIMONE MENCARELLI; 9) CHRISTIAN PACIOTTI; 10) LORIS BRILLI; 11)OMAR BRILLI; 12) FRANCESCO MANDARA; 13)GIANPAOLO ORLANDI; 14) ALESSANDRO CARINI

Doveroso menzionare tutti i vincitori Nazionali delle varie categorie e classi! Partiamo ancora dai più piccoli dove per la Moto10 160cc il Campione NazionaleCNV MotoASI è Alessandro Davide Aguilar, altro giovanissimo campione per la Moto10 110cc è Michele De Novellis. Due campioni nazionali anche nella categoria Scooter con Nico Morelli che si laurea campione nella classe SC100 ed Andrea Maffi nella classe SC70. Per la categoria Supermoto sono stati eletti campioni nazionali CNV MotoASI Antonio Romano Gennaro per la classe SMV1 e Massimo Parisi per la classe SMV2. Nella categoria Pitbike Under è Guido Fina ad ottenere il titolo nazionale per la classe S1, mentre Federico Barone è campione per la classe S2. Due vincitori anche nella categoria Pitbike Over con Daniele Aguzzi campione per la classe S1 e Fiorentino De Maio per la classe S2. Nella categoria Minimotard il campione nazionale CNV MotoASI è Alessio Ciribifera. Per la categoria Moto10 190cc il Campione Nazionale è Marco Cezza; Nicholas Pighin si laurea invece campione nazionale CNV MotoASI per la categoria Moto12 190cc. Nella Moto10 160Sport abbiamo una campionessa, unica quota rosa a vincere in questa finale: Mia Obreza! Nella categoria Moto10 160Leggeri il Campione Nazionale CNV MotoASI è Marco Da Rold e per concludere l’albo d’oro di questa finale la categoria Moto12 160sport con Dino Fulgoni sul gradino più alto del podio.

I piloti durante tutta la stagione nelle varie selettive si sono affidati ai loro team in prima linea per sostenerli in ogni appuntamento. Importante è al termine della stagione e della finale ringraziarli tutti e menzionare il podio assoluto per la classifica team. Gradino più alto per lo Shark-Barcaro Racing Team, in seconda posizione il TL Racing Team e sul terzo gradino del podio il NIBA Racing.

Il CNV di fatto rappresenta la vera palestra dei campioncini futuri, in un'organizzazione impeccabile e con uno stile che ripropone in chiave 2.0 la sport production anni 90, dove il paddock era il ritrovo dei racconti e delle gesta passate fra un piatto di pasta e di una birra e tante risate.Un ottimo ritorno mediatico per team e sponsor che in alcuni casi, giunti da oltre confine con l’Italia, sono rimasti entusiasti per ordine e svolgimento delle gare.

SportRace Biblion Cup

Il circuito internazionale d’Abruzzo ha ospitato anche nella giornata di domenica 26 Settembre l’ultimo appuntamento della SportRaceBiblion Cup sotto egida di MotoAsi. La giornata ha visto un cielo coperto che non ha però risparmiato i piloti dalle temperature calde. Ben undici per l’occasione i piloti a scendere in pista, per una tappa che non decretava il vincitore del campionato in quanto Daniele Picca si era già laureato campione con una gara di anticipo ed assente in questa tappa. Durante le qualifiche il più veloce in assoluto è stato Gabriele Giannini del E&E racing Team che con il tempo di 1’04"020 ottiene la prima casella dello schieramento.

In Gara1 Edoardo Maria Savioli del E&E racing Team, che scattava dalla seconda posizione si fa completamente sorprendere e perde moltissime posizioni, Giannini invece parte bene e prova subito ad incrementare il suo vantaggio sul resto del gruppo. Andrea Paoloni del team Birba lo insegue in seconda posizione tallonato da molto vicino da Giacomo Zannoni, che continuano la gara quasi in coppia. Poco distante un’altra coppia formata da Justin Toti del team TT Racing e Savioli. Bandiera rossa nel corso del quarto giro causata da una caduta che coinvolge Toti che scivola e viene colpito da Alessandro Meccodel team Birba che sopraggiungeva troppo vicino.

Ripartenza ancora perfetta per Giannini con Savioli che questa volta parte bene e si mette subito all'inseguimento. Per la terza posizione si rinstaura la lotta fra Paoloni e Zannoni la bagarre fra i due permette anche a Paoloni Danilo di mettersi in lotta per la posizione. A spuntarla per 0’342" sarà Zannoni che conquista così il terzo gradino del podio. Cristian Maiorani del Mandatori Racing team nella ripartenza scattava dalla corsia box riuscendo a rimontare qualche posizione nel corso della gara.

 

RISULTATI GARA1

1.Gabriele Giannini 2.Edoardo Maria Savioli 3.Giacomo Zannoni 4.Andrea Paolini 5.Danilo Paoloni 6.Alessandro Mecco 7.Carmine Ruotolo 8.Cristian Maiorani 9.Nicolò Cristiano 10.Andrea Ascione 11.Justyn Toti

 

Gara 2 vede ancora un’ottima partenza per Giannini seguito da Savioli che non sembrava partito altrettanto bene ma che mantiene la seconda posizione in curva uno. Le posizioni si fanno tutte distaccate fra loro, non rendendo possibile la bagarre. Solo passata la metà gara Paoloni Andrea ricuce il distacco su Zannoni ed inizia a studiare l’attacco alla terza posizione. L'attacco non riesce, come accaduto anche in gara1, ai due si riunisce anche Danilo Paoloni per una possibile lotta a tre per il terzo gradino del podio. La spunta ancora Zannoni per poco più di mezzo secondo. Giannini vincitore di entrambe le gare afferma a fine giornata: “ Quando sono arrivato mi hanno detto il record della pista, sono entrato in pista da subito per abbatterlo e ci sono riuscito. Devo ringraziare il mio team e gli sponsor che mi aiutano sempre e rendono possibile tutto questo”.

RISULTATI GARA2

1.Gabriele Giannini 2.Edoardo Maria Savioli 3.Giacomo Zannoni 4.Andrea Paolini 5.Danilo Paoloni 6.Alessandro Mecco 7.Cristian Maiorani 8.Carmine Ruotolo 9.Nicolò Cristiano 10.Andrea Ascione 11.Justyn Toti

 

Daniele Picca ricordiamo porta a casa la vittoria per la stagione 2021, il 15 Ottobre è stato premiato con la consegna della moto Yamaha R3 presso il Circuito internazionale del Sagittario di Latina, con la presenza della Famiglia Montani, proprietari del circuito. La moto è stata consegnata dall'amministratore delegato di Biblion Servizi Alessandro Mecco. Complimenti vivissimi a Daniele Picca per un campionato sempre al top e grazie alla Biblion Servizi per aver creduto in questo progetto che continuerà anche nel 2022 con alcune novità.

 

Alessandra Guidi

www.demorace.it

http://cnv.motoasi.it

 

@demoracessd instagram&facebook

@cnvmotoasi instagram&facebook

Ultime da Sport

Caricamento commenti...