Enduro Estremo

BCR Crew Project X: la preparazione della moto

- Alla vigilia del Gotland Grand National esaminiamo nel dettaglio gli interventi per adattare le due Husqvarna 125 ad una gara di Enduro estremo
BCR Crew Project X: la preparazione della moto

Nello scorso articolo vi avevamo presentato l’avventura intrapresa dai due gemelli diciottenni di BCR Crew. L'idea (tenetevi forte) è di correre la prova svedese della World Enduro Super Series, il Gotland Grand National, settima tappa del mondiale in calendario il weekend del 27 ottobre.

Nel frattempo i due piloti - Giacomo e Lorenzo Cecchi - insieme a loro padre si sono messi in viaggio a bordo di un furgone con le due moto. Hanno attraversato Austria e Germania, si sono imbarcati per la Danimarca per poi rimettersi in viaggio verso la città di Oskarshamn. Qui hanno preso l’ultimo traghetto in direzione Isola del Gotland.

Arrivati sul luogo della gara, dove assieme a Michele Bosi saranno gli unici portacolori italiani nella tappa mondiale, sono stati accolti a braccia aperte dal team 24mx che li ospiterà nella loro area pit. Ma facciamo un passo indietro e vediamo come è avvenuta la preparazione delle moto.

“Essendo una gara estrema, quello che abbiamo cercato di fare è stato puntare a un’alta affidabilità della moto, quindi più che parlare di elaborazione mi sembra più coerente parlare di preparazione. Non necessitavamo certamente di particolare potenza, ma bensì di una buona coppia ai bassi regimi e una determinata sicurezza."

Il lavoro è stato svolto presso l’officina specializzata Gigliotti Moto e Mg Motors, dove Claudio e Christian, i due titolari, hanno dato del loro meglio.

Ciò che è stato fatto in concreto è stato portare entrambe le moto a telaio, aprire il motore, cambiare qualsiasi componente soggetta ad usura (albero, biella, cuscinetti, paraoli, guarnizioni, pistone), aprire forcelle e mono effettuando cambio olio e paraoli, scorrevolezza e taratura. Il lavoro è stato effettuato in vari giorni con una grande attenzione al dettaglio.

Per affrontare al meglio il terreno svedese abbiamo aggiunto diversi pezzi aftermarket. Per quanto riguarda il motore abbiamo fatto realizzare uno scarico DRP ‘personalizzato’ in modo che ci fornisse potenza ai bassi regimi. Grazie a questo il miglioramento è stato notevole e sarà sicuramente utile data la natura estrema della gara.

Inoltre altre componenti aggiunte sono: ventola di raffreddamento attivabile tramite pulsante, utile nel caso ci dovessimo bloccare all’interno di zone fangose, protezione disco e rete per radiatori di marca Polisport, leve antirottura Twenty, cinghie 24mx, filtro Funnelweb che grazie alla sua maggiore superficie permette un trattenimento maggiore dello sporco, calze Forksaver utili per evitare danneggiamenti ai paraoli delle forcelle ed infine i coperchi proteggicuscinetti delle ruote marchiati Racecap.

Come abbigliamento invece pensiamo di affrontare la gara con la tuta da cross Progrip che ci siamo personalizzati, con le loro mascherine Roll-Off che giocheranno un ruolo importantissimo essendoci molto fango ed infine la giacca impermeabile 24mx.

Per quanto riguarda gli stivali ci siamo affidati al modello Forma predator 2.0 che si è rivelato molto resistente a penetrazioni d’acqua.”

Sabato 27 ci sarà finalmente la gara, trasmessa in diretta e recuperabile in differita su Red Bull TV. Per maggiori dettagli seguite le storie di BCR crew!

  • schizz, Bologna (BO)

    Forksaver TOP !!!
Inserisci il tuo commento