enduro indoor

A Genova è Taddy Show

- Blasuziak domina l'Enduro indoor di Genova e regala un overdose di spettacolo al numeroso pubblico. Cervantes è il suo unico rivale in gara. La UEM Junior Cup va all'inglese Ellwood, Ciarpaglini vince il Trofeo KTM
A Genova è Taddy Show


Grande atmosfera a Genova per il tradizionale appuntamento con la gara di Enduro Indoor: come sempre il pubblico dell’Enduro risponde alla chiamata del capoluogo ligure e soprattutto alla possibilità di vedere da vicino le stelle di questo sport. Più di seimila appassionati si sono ritrovati per tifare i propri campioni su una pista che li ha messi a dura prova, esaltando le capacità e la tenuta dei migliori.


E’ Taddy Blasuziak (KTM Factory) l’autentico dominatore della prova di Genova della FIM Indoor Enduro World Cup 2009/10.
Vince le tre finali, distaccando tutti e mettendo una seria ipoteca sul titolo mondiale. Fin dalle qualifiche si capisce che è lui il più forte: giro più veloce con 5” di vantaggio sul secondo. Un dominio che prosegue incontrastato per tutte e tre le finali e che esprime al massimo quando in Finale 2 parte male, cade nel corso del primo giro in fondo al rettilineo delle “sabbie mobili”, si rialza e dopo un giro è già secondo all’inseguimento del compagno di team e rivale Cervantes (KTM Factory).
Lo spagnolo è l’unico che prova a stargli dietro, finendo al secondo posto in solitario tutte e tre le finali: una buona prova per lui, anche se non riesce a tenere il ritmo indiavolato del polacco. Conclude terzo assoluto lo svedese Ljunggren (Husaberg Factory), dopo una lotta, conclusasi al fotofinish, con l’inglese Lampkin (Beta motor), che vede svanire il podio proprio all’ultimo giro.
Serata in chiaroscuro per Ahola (HM Honda Jolly Racing): dopo una grande Heat, nella quale si qualifica in rimonta dall’ultimo posto, non riesce a ripetersi se non in Finale 3 quando arriva terzo. Quattro gli italiani in finale: Botturi (Husaberg Iron Racing Team), Albergoni (KTM Factory), Mossini (HM Honda Jolly Racing) e Dini (Beta Motor), che però non riescono a lasciare il segno, nonostante il grande tifo del pubblico.
 

UEM Junior Cup e Trofeo KTM


La UEM Junior Cup si conclude con un dominio britannico: vince il titolo Europeo under 23 Elwood (KTM), davanti al connazionale Sampson (Gas Gas) ed all’italiano Cerutti (KTM), il quale riesce a vincere la concorrenza dei due francesi Vecchi (Gas Gas) e Cotton (KTM).

Vince il Trofeo KTM Ciarpaglini, al termine di una finale e di una giornata che ha visto tanti enduristi cimentarsi in una pista estrema, dove anche i grandi campioni competono con difficoltà. Ormai è una tradizione, ma nonostante questo non smette di stupire e di appassionare.
Il Trofeo KTM Indoor, gara "unica" che si svolge a Genova in concomitanza del Mondiale Enduro Indoor, ha riscosso anche quest'anno l'atteso successo.
Successo di partecipanti, con 48 piloti iscritti e griglie praticamente "over limit", di pubblico, perchè i piloti arancioni sono stati applauditi dal pubblico del Palafiera come i grandi campioni, e infine successo per quanto riguarda lo spettacolo offerto in pista.
La finale infatti è stata ricca di colpi di scena proprio negli ultimi giri. La lotta a tre che ha visti impegnati Alessandro Giannotti, Glauco Ciarpaglini e Maurizio Lenzi ha avuto infatti un esito imprevisto: proprio su una delle ultime asperità del tracciato, quando mancava poco meno di un giro al termine, il leader Giannotti non è riuscito a superare un ostacolo.
Il toscano è “rimbalzato” indietro colpendo anche la moto di Ciarpaglini, che seguiva.
Maurizio Lenzi, terzo, provava a superare entrambi ma anche lui rimaneva bloccato. Alla fine il più lesto a ripartire era proprio Ciarpaglini, che conquistava la vittoria tra gli applausi del pubblico, seguito da Giannotti e Zanni, con Lenzi quarto e Riva quinto.
Grandi soddisfazioni per tutti i premiati, che hanno potuto vivere l'emozione di salire sul podio del Mondiale Indoor, e godersi i flash dei fotografi e gli applausi del pubblico.
Un ringraziamento doveroso va all'organizzazione sempre puntuale di Offroadproracing che ha saputo offrire ancora una volta uno spettacolo "mondiale".
La stagione del Trofeo KTM Enduro va in letargo ma solo per poco, visto che con l'anno nuovo si apriranno le iscrizioni per l'edizione 2010.
Tutte le informazioni relative ai Trofei KTM, le classifiche e le foto della gara di Genova sui siti www.ktm.it e www.ktmsportitalia.it.


Ancora una volta spettacolo ed agonismo hanno caratterizzato la tanto attesa gara dell’Enduro, che chiude con tante emozioni e colpi di scena l’ultimo appuntamento del 2009 per l’Off Road Pro Racing, che rinnova l’appuntamento al 2010 a tutti gli appassionati.

 

  • dirtrace, Montorio al Vomano (TE)

    Ljunggren

    Forza Jake! Orgoglio spilungone.
Inserisci il tuo commento