20 anni di sport

20 anni di sport: il 2000. Honda VTR in SBK, Rinaldi nell'Enduro

- Festeggiamo i 20 anni di Moto.it ripercorrendo gli ultimi 20 anni di storia sportiva. Il 2000 vede il ritiro di Fogarty e l'ascesa di Bayliss, la vittoria delle bicilindrica Honda ma anche il primo iride di Laia Sanz e la chiusura della stagione d'oro dell'Enduro italiano

Amici di Moto.it, eccoci arrivati alla quarta puntata del nostro “20 anni di sport”, in cui ripercorriamo il ventennio di vita del nostro sito parlando degli eventi più importanti che hanno caratterizzato il panorama sportivo.

Stavolta tocca al 2000, ed iniziamo a raccontarvi della Superbike perché proprio in quella stagione assistiamo al passaggio di testimone fra due dei più grandi campioni del Mondiale riservato alle derivate di serie. Carl Fogarty, quattro volte iridato con Ducati, è infatti protagonista quasi subito dell’incidente che lo costringerà a chiudere la sua carriera di pilota a causa di lesioni irreparabili ai nervi del braccio destro. Al suo posto arriva Troy Bayliss, che dopo una girandola di piloti in sostituzione (sulla 996 corrono infatti il nostro Luca Cadalora e il collaudatore Gianluca Villa rispettivamente a Donington e ad Hockenheim) senza troppa fortuna inizia la sua carriera in sella alla bicilindrica di Borgo Panigale.

Il 2000 entra però nella storia anche per la vittoria di Colin Edwards in sella alla Honda VTR-SP, che rappresentano tanto il primo iride per il texano quanto, soprattutto, la prima affermazione di una giapponese bicilindrica nel Mondiale Superbike: una vera e propria dimostrazione di potenza da parte della Casa di Tokyo che si ripeterà nel 2002, prima del clamoroso addio dei costruttori del Sol Levante alla SBK - perlomeno in forma ufficiale - la stagione successiva.

Ma il 2000 è anche l’anno in cui si chiude una delle epoche più gloriose per l’enduro italiano, con la vittoria degli ultimi titoli di Rubin e Mario Rinaldi con le KTM E-XC: dovremo infatti aspettare fino al 2013 per assistere alla vittoria di Salvini, che torna all’iride con la Honda 450 del team Zanardo.

E proprio nel 2000 inizia la carriera iridata di Laia Sanz, che inizia con il trial vincendo a soli 15 anni il primo titolo iridato, per poi proseguire con la folgorante carriera che l’ha portata all’Enduro e alla Dakar, in cui nel 2015 conquisterà il settimo posto nell’assoluta, quindi davanti anche a tanti maschietti…

  • Utente_qualsiasi, Faenza (RA)

    Quanti ricordi. La VTR1000 era davvero una bella moto. Ricordo male se dico che anche Suzuki provò a combattere Ducati ad armi pari con il TL1000R, senza grossi risultati ?
    Non ricordo se fosse solo negli USA oppure nel mondiale. Sono passati 20 anni.
    Motore, quello del TL1000R, che poi venne portato in Superbike anche dalla Bimota con la SB8R. Ottenennero un solo successo in Austrialia con Gobert sotto un diluvio universale.
    Mi sento vecchio...
  • ghero, bergamo (BG)

    honda vtr,costruita appositamente per contrastare la ducati,e in 3 partecipazioni,vinse 2 mondiali , dimostrando che gareggiando ad armi pari,la ducati non era così imbattibile come invece avveniva gareggiando contro le 750....
Inserisci il tuo commento