KTM 690 Enduro R e SMC R: test su strada e offroad

  • Voto di Moto.it 8 / 10
Le monocilindriche di Mattighofen si rinnovano – più cavalli e maggior versatilità. Anche in versione A2
3 febbraio 2019

Al Salone di Milano hanno debuttato un po' a sorpresa le nuovissime KTM 690 Enduro R e 690 SMC R (da supermotard), entrambe dotate dell'ultima evoluzione del propulsore monocilindrico LC4. Rappresenta oggi lo stato dell'arte tra i grossi mono omologati per l'uso stradale, è stato affinato costantemente nel corso degli anni fino a raggiungere un altissimo livello prestazionale, unito a una buona fruibilità nella guida di tutti i giorni. In particolare la versione Enduro è ancora oggi apprezzata e comprata da chi sogna la cara, vecchia dual sport. La moto con cui fare tutto insomma, senza costosi carrelli o furgoni per raggiungere l'ambito tracciato in fuoristrada. Non è una moto da enduro racing, ma affronta tranquillamente i percorsi impegnativi (ecco, magari evitate l'hard tanto di moda!). Lo stesso vale per la motardona 690 SMC R, una delle pochissime supermoto monocilindriche nate e progettate per la strada e non solo per i cordoli. 
La potenza è ragguardevole – ora siamo a quota 74 cavalli a 8.000 giri – e la coppia si attesta a ben 73,5 Nm a 6.500 giri. La capienza del serbatoio posteriore cresce fino a 13,5 litri (+1,5 litri).

L'estetica è rivista, ma non stravolta. Ora la 690 ha una linea meno spigolosa e un'ergonomia rivista per migliorare gli spostamenti in sella. Arriva anche un’elettronica più sofisticata, con la piattaforma inerziale capace di percepire l’angolo d’inclinazione. Tutto ciò serve a gestire, attraverso i diversi riding mode (Street e Offroad), la risposta dell’acceleratore, il controllo di trazione e l'ABS cornering, che in versione offroad permette di bloccare la ruota posteriore. E arriva anche il Quickshifter+, con supporto in innesto e in scalata per il cambio a sei marce.

Dove i due modelli si allontanano è naturalmente nella dimensione dei cerchi, con la versione enduro dotata della tradizionale accoppiata 21-18” con pneumatici Mitas E07, mentre la motard SMC si affida a due unità da 17”. Il comparto sospensioni della Enduro conta su una forcella WP XPLOR completamente regolabile con idraulica separata sui due steli.  
Stessa tecnologia per il monoammortizzatore, che lavora con un forcellone in alluminio in fusione monopezzo attraverso leveraggi progressivi. La sella dista 910 mm da terra e il peso è di 146 kg a secco. Forcella e mono danno un'escursione di 250 mm.
Sulla Motard, invece, troviamo una forcella WP APEX con steli da 48mm, sempre con funzione idraulica separata fra i due steli, mentre al posteriore troviamo un monoammortizzatore, sempre WP APEX, completamente regolabile. L'escursione è di 215 mm davanti e 240 dietro. Il peso a secco è di 147 kg e la sella dista 890 mm. 
L'impianto frenante Brembo prevede un disco da 300 mm sulla enduro e da 320 mm sulla SMC R. Dietro è da 240 mm su ambo le moto. Le gomme misurano 90/90-21 e 140/80-18 sulla fuoristrada (con cerchi a raggi e camere d'aria), e 120/70-17 e 160/60-17 sulla supermoto (che ha cerchi a raggi tubeless). 
Le 690 condividono il telaio a traliccio in acciaio e il forcellone in alluminio. La frizione anti-saltellamento è di serie su entrambe le versioni, ma la SMC R dispone anche del sistema MSR che aiuta a gestire il freno motore in scalata. Il controllo di trazione è ovviamente presente e il motore si può depotenziare per la guida con patente A2. Sono omologate per il trasporto del passeggero. Esiste persino il kit per abbassare le moto di 4 cm. Il prezzo è di 11.099 euro franco concessionario.

Come vanno

Sono le MotoGP del fuoristrada e del supermotard stradale. Oggi non hanno rivali (escluse ovviamente le sorelle Husqvarna). 
Il 65% dei componenti è nuovo: telaio rivisto nel cannotto di per avere un raggio di sterzo migliore nello stretto e motore cresciuto nella potenza. Soprattutto arriva il secondo contralbero (che già avevano le Husqvarna 701 e la Duke 690), che riduce drasticamente le vibrazioni (anche se non le elimina del tutto). Ora ci sono anche i controlli di trazione, le mappe motore e il cornering ABS. L'Enduro R è una vera MotoGP del fuoristrada, dal motore infinito e con una ciclistica stabile. E' una vera dualsport, che di contro non gradisce il fuoristrada estremo (ma non nasce per quello). Il motore sotto strappa ancora, se lo si forza sotto i 3.000 giri. Ma da qui e fino a oltre gli 8.500 giri spinge come un demonio. Sembra di guidare una MotoGP tassellata, grazie anche alle cambiate elettroniche che ricordano i botti di un petardo. Le sospensioni sono un po' morbide, ma hanno un'ottima idraulica. Nello stretto non è maneggevole come una enduro racing, ma si muove comunque con una discreta agilità e - finalmente - il raggio di sterzo migliorato la rende meno impacciata nelle svolte strette.

La SMC R è una supermotard che ha pompato i muscoli. Ed è l'unica rimasta di questa categoria aggiornata e migliorata negli anni. C'è poco da discutere, è la regina delle moto votate al divertimento stradale. Una funbike che se ne frega del confort. La ruota da 17 anteriore non la rende nemmeno così nervosa, grazie anche al profilo sincero delle gomme Bridgestone S21. La frenata Brembo è eccellente e anche qui ritroviamo l'ottimo comportamento del motore LC4. Difetti comuni a entrambe le versioni? La strumentazione è da enduro racing, qualche info in più non ci sarebbe dispiaciuta.

Pro e contro Enduro R

Pro

  • Motore eccellente, vibrazioni calate, attitudine al fuoristrada vero

Contro

  • Sella alta, strumentazione povera, strappi ai bassi regimi

Pro e contro SMC R

Pro

  • Comportamento su strada e in pista, motore potentissimo, frenata

Contro

  • Strappi ai bassi regimi, strumentazione povera di info

Maggiori info

Luogo: Algarve, Portogallo
Meteo: pioggia, 8° (SMC R); sole, 16° (Enduro R)

Abbigliamento:
Casco Alpinestars SM10
Completo Alpinestars
Stivali Alpinestars Tech10

Occhiali Scott Prospect

Foto: Sebas Romero, Francesc Montero
Video: Eros Girotti, Luca Piffaretti, A.P.

Argomenti

Da Automoto.it

Caricamento commenti...
Cambia moto
KTM 690 Enduro R (2019 - 20)
KTM

KTM
Via Spallanzani 16/A
24061 Albano Sant'Alessandro (BG) - Italia
http://www.ktm.com/it/

  • Prezzo 11.430 €
  • Cilindrata 690 cc
  • Potenza 75 cv
  • Peso 146 kg
  • Sella 910 mm
  • Serbatoio 12 lt
KTM

KTM
Via Spallanzani 16/A
24061 Albano Sant'Alessandro (BG) - Italia
http://www.ktm.com/it/

Scheda tecnica KTM 690 Enduro R (2019 - 20)

Cilindrata
690 cc
Cilindri
1
Categoria
Enduro
Potenza
75 cv 55 kw 7.500 rpm
Peso
146 kg
Sella
910 mm
Pneumatico anteriore
90/90-21"
Pneumatico posteriore
140/80-18"
Inizio Fine produzione
2018 2020
tutti i dati

Maggiori info

Ultimi articoli su KTM 690 Enduro R (2019 - 20) e correlati