Serie Limitata

Uncrate Magpul Ronin 47. C'era una volta Buell

- Due dei 47 esemplari costruiti dalla Ronin Motoworks sono stati personalizzati da Uncrate. Base di partenza è la Buell CR 1125 e l'avantreno ricorda la Confederate
Uncrate Magpul Ronin 47. C'era una volta Buell

La si potrebbe chiamare operazione special+special. E' la piccola serie limitata della Magpul Ronin customizzata da Uncrate. La prima è un'azienda statunitense che produce accessori in compositi e polimeri per armi da fuoco che qualche tempo fa ha deciso di dedicarsi alle moto, con un progetto per il momento rimasto unico, creando la divisione Ronin Motoworks.
La seconda commercializza oggetti di design ed edita una rivista che spazia dalla automobili agli orologi.

La “47” è stata appunto la prima moto realizzata da Ronin, ispirata alla leggenda dei “47 Ronin”. I samurai che nell'anno 1701 rimasero senza padrone e quindi diventarono Ronin, ma che si riunirono per vendicare il loro signore Asano Naganori, assaltando ed espugnando il palazzo di Kira. Fine della digressione.

Le moto erano quindi 47 in tutto e nascevano da un lotto di Buell 1125 vendute nel 2009, dopo la chiusura della produzione da parte di Harley-Davidson.

Per cui il motore è il Rotax Helicon, un motore tecnicamente interessante, di 1124,9 cc e 146 cavalli di potenza. Il telaio d'alluminio, che fa da serbatoio carburante, il forcellone, le ruote e i freni (con monodisco perimetrale davanti), sono quelli originali della CR 1125.
Il radiatore di raffreddamento è stato però tolto dal sotto sella e montato davanti alla sospensione anteriore. Che non è più con forcella rovesciata ma adotta una architettura a parallelogramma deformabile di tipo Hossack, qualcosa di simile a quando visto sulle Confederate, sempre americane.

Dopo i vari interventi e l'adozione di parti in composito – informa Ronin - il peso è sceso di 18 kg rispetto alla Buell originaria, mentre la velocità è dichiarata in 260 orari.

E qui entra in gioco Uncrate, che prende le numero 40 e 46 dell'edizione “47” in argento e nero e chiede a Ronin di customizzarle secondo il proprio gusto. Che si può sintetizzare in stile post apocalittico e colore nero satinato steso a profusione per quasi tutte le superfici e i dettagli, a volte rifiniti con materiali differenti rispetto alla base di partenza. E con il tocco finale delle selle in pelle, nera, dello specialista texano Wilkinson.

I due esemplari sono stati venduti a 46.000 dollari. Ma sul sito Uncrate scrivono che presto ne arriveranno altri.

Per cui se siete interessati...

  • DarioDay

    Interessante, così come lo era il modello di origine. Però quel radiatore sul davanti a fare da massa non sospesa, con i raccordi sollecitati sia dallo sterzo sia dalla sospensione anteriore... paura!
  • k-dream, Lastra a Signa (FI)

    Hummm....sono interdetto. Mi piace o non mi piace...questo è il dilemma🖖
Inserisci il tuo commento