Trunkenpolz: "MV Agusta rimarrà a Varese e potrà preservare l'identità"

Trunkenpolz: "MV Agusta rimarrà a Varese e potrà preservare l'identità"
Nicola Andreetto
Durante l'Assemblea Generale di Confindustria Varese ospitata dalla Casa di Schiranna, il Presidente di MV Agusta ha ribadito con forza l'importanza del Made in Italy per il marchio acquisito da KTM definendolo "un vero e proprio gioiello"
19 giugno 2024

Si è svolta il 17 giugno presso la storica sede produttiva di MV Agusta, sulle rive del Lago di Varese, l'Assemblea Generale di Confindustria Varese. L'evento ha visto la partecipazione di esponenti del mondo imprenditoriale, politico e culturale, a testimonianza del ruolo centrale che l'innovazione e la ricerca rivestono per il successo del Made in Italy a livello globale ed è stata anche l'occasione per il neo Presidente Hubert Trunkenpolz di dare il benvenuto con un discorso inaugurale che ha puntato anche a rassicurare sul futuro di Schiranna.

Naviga su Moto.it senza pubblicità
1 euro al mese

Valorizzazione del Made in Italy e talenti al centro

Al centro dei lavori, il tema della valorizzazione del Made in Italy, sottolineato dalla relazione del Presidente di Confindustria Varese, Roberto Grassi. L'Assemblea ha rappresentato anche l'occasione per il primo intervento ufficiale in Lombardia di Emanuele Orsini, neo Presidente di Confindustria. Nel suo discorso, Orsini ha ribadito il suo impegno a sostenere le eccellenze italiane e a promuovere lo sviluppo economico del territorio, di cui MV Agusta è un esempio emblematico.

Hubert Trunkenpolz, Presidente di MV Agusta, ha confermato l'impegno dell'azienda a mantenere la sua identità italiana: "Pierer Mobility ha acquisito MV Agusta perché è un simbolo dell'eccellenza italiana. Il gruppo si impegna a preservare questo gioiello e a proteggere la sua attività. MV Agusta rimarrà a Varese, dove i nostri prodotti sono interamente progettati, sviluppati e realizzati a mano. Questo ci permetterà di preservare l'identità che rende i nostri prodotti opere d'arte su due ruote e, allo stesso tempo, di avere accesso alla forza tecnologica del gruppo Pierer, leader europeo nel settore delle due ruote."

Un Panel dedicato all'innovazione ha visto la partecipazione di Luca Martin, Amministratore Delegato di MV Agusta, Anna Gervasoni, Direttore Generale di AIFI, e Andrea Pagnin, Head of Innovation & Development Office dell'Istituto Italiano di Tecnologia. I relatori hanno discusso temi quali l'innovazione tecnologica, il capitale umano e la sostenibilità.

Martin ha sottolineato l'impegno di MV Agusta nell'attrarre talenti e nella sostenibilità: "MV Agusta è in grado di attrarre talenti dall'estero e di riportare in Italia professionisti qualificati. La storia e il prestigio del marchio, uniti alla forza e alla vision del gruppo Pierer, facilitano questo processo. Per quanto riguarda la sostenibilità, questa è al centro delle nostre operazioni, dalla tutela del sito produttivo al rispetto del territorio, fino alla supply chain. Il nostro impegno costante è quello di migliorare e rendere più efficiente l'intera filiera produttiva."

MV Agusta: innovazione e passione

Lo stabilimento varesino, da poco entrato nella galassia Pierer Mobility, non vuole essere solo l'unico sito produttivo al mondo di MV Agusta, ma diventare un vero e proprio laboratorio di creatività e tecnologia dove nascono le idee più innovative. Gli investimenti in innovazione, sostenibilità e valorizzazione del marchio sono al centro della strategia di MV Agusta. L'azienda punta su tecnologie all'avanguardia e sul miglioramento continuo dei prodotti per offrire ai propri clienti l'eccellenza che contraddistingue il marchio varesino. Questo impegno si traduce in un rafforzamento del prestigio del brand MV Agusta, posizionandolo tra i più desiderati nel segmento del lusso, e contribuisce allo sviluppo economico e industriale del territorio in cui l'azienda è radicata. L'Assemblea Generale di Confindustria Varese presso MV Agusta ha rappresentato un momento significativo per celebrare l'eccellenza del Made in Italy e riaffermare l'impegno del gruppo austriaco nella valorizzazione del territorio e del capitale umano.

Argomenti