news

Telepass: l’Antitrust avvia un procedimento per trattamento discriminatorio

- Altra tegola per il gruppo Atlantia che, proprio in questi giorni, sta valutando l’ingresso in Alitalia
Telepass: l’Antitrust avvia un procedimento per trattamento discriminatorio

Sembra che ultimamente non ci sia pace per il gruppo Atlantia: dopo il crollo del Ponte Morandi e le recenti dimissioni dell'amministratore delegato Castellucci, l’Antitrust ha appena aperto un procedimento nei confronti di Telepass.

Telepass, che come Autostrade per l’Italia fa capo al gruppo Atlantia e, di conseguenza, alla famiglia Benetton, potrebbe, secondo quanto riferito dal Garante della Concorrenza, aver messo in atto un comportamento discriminatorio: il varco che permette di accelerare il passaggio al casello autostradale si aprirebbe soltanto nel caso in cui il conto corrente fosse italiano, mentre il servizio non sarebbe accessibile per gli intestatari di un conto corrente straniero.

 

Roberto Rustichelli, che dallo scorso dicembre presiede l’Antitrust, ha dichiarato che l’apertura del procedimento è volta a verificare che non ci siano delle violazioni delle regole imposte dall’Unione Europea studiate per creare un mercato integrato dei pagamenti elettronici effettuati tramite a valuta unica europea.

Nella giornata di ieri, lunedì 23 settembre, sono state condotte delle ispezioni sulla società di pedaggio, effettuate dalla Guardia di Finanza in collaborazione della stessa Authority.

"In data 18 settembre - riporta il comunicato del Garante della Concorrenza - l’Autorità ha avviato un procedimento nei riguardi di Telepass Spa per possibile violazione della disciplina di derivazione comunitaria, che vieta di impedire o applicare condizioni diverse ai consumatori che intendano pagare attraverso domiciliazione su conti correnti esteri c.d. 'Iban discrimination'. Dalle informazioni raccolte (segnalazioni, rilevazioni sul sito e informazioni fornite dallo stesso professionista), sembra che non sia possibile attivare il servizio Telepass se il consumatore intende pagare attraverso un conto corrente estero, in violazione delle norme di cui al D. lgs n. 135 del 18 agosto 2015 di attuazione del Regolamento UE 260/2012, volto a creare un mercato integrato dei pagamenti elettronici in euro".

In tutto ciò, in questi giorni Atlantia è impegnata nella vicenda Alitalia, che dovrebbe vederla entrare nella compagine azionaria affiancata da Ferrovie dello Stato.

  • papi3290, Albano Sant'Alessandro (BG)

    Ma non c'è più allora lo sconto del 30% per le moto?
  • Kimera_666, Monza (MB)

    Con quello che costano le autostrade il telepass oppure il pagamento con smartphone dovrebbe essere accessibile a tutti riproporzionando le tariffe in base ai veicoli. E' ora che il governo si dia una svegliata!!!!!!
Inserisci il tuo commento