mercato

Suzuki Inazuma 250. Svelati i prezzi

- A partire dal 1° ottobre 2012 sarà disponibile a listino la nuova Suzuki Inazuma 250, una bicilindrica a quattro tempi ed iniezione elettronica. Un mezzo versatile ideale per i neofiti che cercano una valida alternativa agli scooter
Suzuki Inazuma 250. Svelati i prezzi

A partire dal 1° ottobre 2012 entra in vigore il nuovo listino prezzi di Suzuki Italia Motocicli che vede l’ingresso della nuova Inazuma 250, una bicilindrica a quattro tempi ed iniezione elettronica. Il suo carattere user friendly la rende un mezzo ideale per i neofiti ed un’ottima alternativa agli scooter per districarsi nei trafficati centri cittadini. I consumi contenuti, le ridotte emissioni di CO2 e i bassi costi di gestione uniti ad una guida divertente e poco impegnativa ne fanno un mezzo versatile in grado di soddisfare un’ampia clientela. Suzuki Inazuma con la sua aggressiva livrea color nero sarà in vendita al prezzo di Euro 3.990 che passano a 4.290 Euro per la Inazuma Plus, la versione accessoriata di cavalletto centrale e bauletto da 27 litri munito di piastra e supporto.


L’altra novità
del listino riguarda invece il Burgman 400: il maxiscooter di casa Suzuki che combina perfettamente stile, praticità e comfort a prestazioni senza pari, sarà in vendita al nuovo prezzo di 5.990 Euro nella versione standard e TwoTone, e di 6.590 Euro nella versione con ABS.


La Inazuma dal vivo ha un aspetto importante, merito di proporzioni corrette e del doppio scarico cromato che dà peso al tre quarti posteriore. Spinta da un motore bicilindrico di 249 cc (di cui non si conosce ancora la potenza), arriverà in Italia entro l'estate per soddisfare le esigenze di chi deve muoversi in città e nell'extraurbano con un occhio di attenzione ai costi.


Suzuki Inazuma 250, come sarà


Si chiama Inazuma – letteralmente "fulmine", nome peraltro già usato in precedenza da Suzuki, per esempio sulla naked GSX750 - la simpatica bicilindrica che questa mattina ha debuttato a Roma, a Motodays 2012.
La cilindrata 250 è interessante per chi voglia spostarsi facilmente senza troppe pretese, e questa Inazuma, vista appunto nell’ottica dell’utilizzo utilitario anche quotidiano, potrebbe esserlo a maggior ragione rispetto a proposte più sportive con carena e semimanubri. 
Per lo sviluppo della nuova Inazuma sono stati posti obiettivi importanti, quali un elevato livello qualitativo e prestazioni interessanti: per raggiungerli, l'R&D Suzuki ha ovviamente utilizzato le tecnologie e l'esperienza maturate nello sviluppo di motorizzazioni di grossa cilindrata.
 

Motore bicilindrico

Il nuovo bicilindrico fronte marcia, bialbero in testa, ha una cilindrata di 249 cc, e gode di un innovativo sistema di raffreddamento a liquido, che aiuta a produrre bassissimi livelli di emissioni, garantendo elevate performance. L’alimentazione è a iniezione elettronica, mentre il cambio è a 6 marce, rapportato in modo da sfruttare al meglio l’erogazione ai bassi e medi regimi. Da notare che il serbatoio tiene 13,3 litri, mentre il piano della sella è a 780 mm da terra.
Quanto allo stile, alcuni spunti richiamano alla poderosa B-King (musetto e vagamente la coda) e alle GSR (più la 600 che la 750, vedi serbatoio).

  • tubaz, Buccinasco (MI)

    Averne di 350-400 e 500

    Magari in stile Borile ma a prezzi umani?
  • Davide.Marrone, Milano (MI)

    Piccola ma grintosa

    sembra dimostrare ben più dei 250 cc a disposizione
Inserisci il tuo commento