normative

Sospensione per doppia infrazione ed esame con mezzo non proprio

- La patente a punti può essere sospesa anche se si commette la stessa infrazione nell'arco di 12 mesi. L'esame di guida può essere sostenuto anche con un mezzo non di proprietà del candidato | Scuolaguida.it
Sospensione per doppia infrazione ed esame con mezzo non proprio


Sospensione per doppia infrazione


In applicazione della legge 120/2010 inizia la gestione da parte del Ministero dei nominativi di conducenti che hanno commesso doppie infrazioni non contestuali nell'arco di 12 mesi dalla data della prima violazione, che comportino ciascuno la decurtazione di almeno 5 punti.

Verranno inviati agli UMC tabulati contenenti i nominativi di conducenti aventi un numero di punti diverso da 0 al fine di consentire agli Uffici di competenza di poter assumere gli eventuali provvedimenti di revisione della patente.

Esame con mezzo non proprio


Per l’effettuazione di una o più prove d’esame per il conseguimento del patentino, certificato di idoneità alla guida dei ciclomotori, nonchè della patente di categoria A per accesso diretto, e' possibile utilizzare un ciclomotore od un motociclo di terzi.
 

La recente circolare ministeriale n. 21509 /8.3 ha stabilito che in sede d'esame, ma anche durante la formazione dei propri allievi per le Autoscuole (qualora i predetti soggetti non dispongano in proprietà ovvero in leasing ), è possibile disporre di veicoli messi a disposizione di terzi: ciclomotore per il conseguimento del patentino e per la patente A - accesso diretto - di un motociclo di almeno 35 kW di potenza.

Quindi occorrerà inoltre presentare una dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 del proprietario del veicolo interessato che autorizzi l’autoscuola o il centro di istruzione automobilistica o il privatista all’uso dello stesso per l’effettuazione di una o più prove d’esame (da conservare anche presso gli atti dell'autoscuola).

Scuolaguida.it

  • tdname, Nimis (UD)

    Concordo

    C'è la legge, tocca adeguarsi e rispettarla.
    Infondo un certo margine di manovra la dà sempre: 1 volta può capitare di sbagliare...la seconda NO!! Sopratutto se in poco tempo (1 anno).

    @Alessandro200958: chi commette infrazioni gravi (> 5pt tolti) subirà le conseguenze di questa legge. Non vedo perchè dici il contrario.
    Ovviamente esiste da sempre che fisicamente puoi correre a 40+ Km/h sopra il limite, ma non ti ritirano la patente solo se non vieni beccato...ma questo non toglie che sia contro la legge anche se non si viene beccati.
    Per cui è normale che ci saranno sempre quelli che fanno "infrazioni gravi" e non gli succederà nulla...ma se vengono pizzicati in flagrante il discorso cambia.
    Non capisco il discorso sugli ubriachi o drogati....c'è già la legge sui 0.5mg/l e sull'uso di stupefacenti....

    Perchè ho macinato 200.000km in 8 anni che ho la patente (tra moto 190CV e auto da 105CV) e non ho mai preso nessuna multa e nessuna decurtazione di punti?
    Può essere che IO rispetto il codice? :)

    Riflettete.
  • Piero_9, Piacenza (PC)

    stessa infrazione

    Salve, io sapevo che se commetti la stessa infrazione nel giro di 2 anni tipo telefonare , passare con il rosso , velocita ecc. ti ritiravamo , ma da come si dice qui anche se commetti 2 infrazion i da 5 punti in 12 mesi , se fosse così è da no comment .........
Inserisci il tuo commento