RATicate Racing 1190 XLSM. La KTM 1190 Adventure R che non avevate mai osato chiedere

RATicate Racing 1190 XLSM. La KTM 1190 Adventure R che non avevate mai osato chiedere
Antonio Privitera
  • di Antonio Privitera
Da una KMT 1190 Adventure R nasce una special che cita la mitica 990 Supermoto R, una motard aggressiva con il motore ritoccato fino a quasi 140 cavalli
  • Antonio Privitera
  • di Antonio Privitera
13 dicembre 2021

L'uscita di scena nel 2013 della KTM 990 SMR aveva messo la parola fine alla saga delle motard austriache motorizzate dal bicilindrico LC8 da 116 cavalli, moto di cui molti ricordano il sanguigno comportamento, la raffinata ciclistica e il livello di "fun factor" oltre il fondo scala. Gli appassionati non hanno tardato però a desiderare un'erede che tuttavia non è mai arrivata e molti hanno sempre sognato - e mai osato chiedere - una motard estrema dotata di una delle ultime evoluzioni dell'LC8, del resto tutto l'occorrente era già in Casa a Mattinghofen... a colmare questo gap tra desiderio e realtà, hanno pensato gli specialisti californiani di RATicate Racing, trasformando una KTM 1190 Adventure R incidentata in una motard da quasi 140 cavalli effettivi e un'estetica a dir poco aggressiva.

Raddrizzato quindi il telaio - reduce da un incontro ravvicinato con un'automobile - i ragazzi di RATicate Racing hanno provveduto a ridisegnare quasi in ogni reparto la moto per ottenere una motard decisamente fuori dagli schemi, la 1190 XLSM (acronimo di Extra Large Supermoto). Si è iniziato con due cerchi Exel da 17 pollici (gommati Pirelli Diablo Supercorsa) in sostituzione dell'accoppiata 21"/18" ma si è poi passati al totale rifacimento della parte posteriore e centrale con sella e serbatoio presi da una 990 SMR e la coda mutuata da una 990 SM, modificando anche il telaietto posteriore.

Il motore è stato completamente rivisto anche perché non in perfette condizioni dopo l'incidente: modificate l'aspirazione (Rottweiler Performance) e lo scarico (con un silenziatore Akrapovic proveniente da una 1290 Super Duke R e collettori in titalnio realizzati ad hoc da Norman Racing Group), tutto poi finalizzato da una rimappatura che ha portato i valori di potenza e di coppia fino a 137 CV e 115 Nm.
 

 

Il reparto frenante vede nuove pinze Brembo M50 e una pompa anteriore RCS della stessa Casa e sulla testa di forcella appare un ammortizzatore di sterzo Scott’s Performance, inevitabile quando si cerca stabilità su una moto nata con misure caratteristiche orientate al fuoristrada, tuttavia la prima prova in circuito fece emergere la necessità di rivedere la geometria di sterzo con nuove piastre che hanno reso il trapianto della ruota anteriore da 17" possibile senza reazioni indesiderate in ingresso e in uscita di curva ma con - presumibilmente - un "wheelie factor" da riferimento.

il grafico di potenza e coppia
il grafico di potenza e coppia

Fonte foto: RATicate

Ultime da News

Da Automoto.it

Caricamento commenti...

Hot now