Attualità

MV Agusta: aumento di capitale di 30 milioni per sostenere il futuro

- L'operazione porta il patrimonio netto a 70 milioni di euro. Il piano industriale quinquennale punta allo sviluppo di nuovi motori, di nuovi modelli e di nuovi segmenti

Da quando la famiglia Sardarov è diventata l'unica azionista di MV Agusta, nel 2019, sono stati versati oltre 150 milioni di euro per finanziare le attività del marchio e realizzare gli investimenti necessari al nuovo piano industriale.

L'ultimo aumento di capitale pari a 30 milioni di euro è stato annunciato stamattina e questo porta a quota 70 milioni il patrimonio netto di MV Agusta. Significa anche l’uscita definitiva e in anticipo dell’azienda dal concordato preventivo in continuità aziendale scattato nel 2016.

Il marchio di Varese – scrive la nota diffusa oggi - si trova così nella condizione di poter dare una forte accelerata al suo piano strategico, concentrandosi sullo sviluppo di nuovi motori (vedi il tre cilindri di 950 cc) e di nuovi modelli che comprendono l’espansione in nuovi segmenti come l’adventure, l’elettrico, quello del tempo libero e della urban mobility,. Inoltre il piano punta al consolidamento della rete di vendita globale.

Il rilancio di MV Agusta sta avendo fra l'altro un impatto positivo anche sul territorio con la salvaguardia dei livelli occupazionali.

Uno dei miei primi obiettivi – ha detto Timur Sardarov, CEO di MV Agusta Motor - era di risolvere la situazione di stress finanziario che l’azienda stava vivendo e porre le basi industriali e commerciali per la sua crescita. Oggi questi obiettivi sono stati raggiunti, e possiamo ora guardare al futuro con rinnovata fiducia, confortati dal successo che i nostri nuovi modelli stanno ottenendo.
Questa iniezione di capitale darà una sferzata di energia al nostro business su tutti i fronti, dal design allo sviluppo e alla produzione di nuove moto, alla fornitura di un’assistenza di primissimo livello a tutti i nostri appassionati clienti, all’espansione del nostro dealers network 3.0.
Nel 2021 ci aspettiamo di superare i 100 milioni di euro di fatturato, per la prima volta nella nostra storia, e di triplicare questa cifra entro i prossimi tre anni.”

Massimo Bordi, vice presidente della società, ha aggiunto: “MV Agusta è un grande marchio con un passato prestigioso. I suoi prodotti sono sempre stati apprezzati da tutti per il design unico e per le elevate prestazioni, oltre che per la tecnologia avanzata. Ecco perché oggi vedo in questa azienda un grande potenziale, che non vedevo negli anni passati. Abbiamo finalmente creato le condizioni per consentire ad MV Agusta di scrivere un nuovo capitolo della storia del motociclismo”.

  • gioumbi, Crema (CR)

    un marchio come triumph é riusciuto a fare moto belle e affidabili con passione e grande capacita facendo rinascere un marchio prestigioso inglese
    il brand Mv ha lo stesso prestigioso anzi pure superiore spero un giorno riescano a fare almeno quello che hanno fatto gli inglesi.. speriamo ma di tempo ne hanno gia perso troppo auguri MV AGUSTA
  • novecentosedici, Burago di Molgora (MB)

    in una intervista dell'anno scorso parlavano dell'erede della Elefant, registrato come brand indipendente. Chissà se quando parlano di modello adventure si riferiscono alla nuova Elefant o faranno una adventure MV ed avranno una linea Elefant parallela un po' come Ducati con Scrambler e Multistrada.

    Se solo riuscissero ad accelerare un po' i tempi, si parla di modelli che non vedremo prima del 2023, almeno dall'ultima intervista.

    In ogni caso, Bordi in Mv è una garanzia oltre che ad essere una istituzione vivente nel mondo del motociclismo italiano.
Inserisci il tuo commento