Novità 2021

Jawa “42” 2021. Nuova versione café racer

- Classic Legend ha lanciato un nuovo modello della serie 300. E' la Jawa 42, che segue la classica Forty-Two ma si presenta con un look café racer e l'omologazione Euro 5

Da quando il marchio Jawa è stato rilanciato, nel 2016, ha preso forma una nuova serie di modelli ai quali ora si aggiunge la “42”. Si tratta della variante café racer della Jawa Forty-Two, lanciata l'anno scorso, e va in vendita nel mercato indiano all'equivalente di 2.100 euro.

Le nuove Jawa iniziano a essere importate anche in alcuni paesi europei, ad esempio Germania e Repubblica Ceca (dove la marca è nata nel 1929) e stessa sorta dovrebbe capitare alla nuova “42”.
Che in India va a fare concorrenza alla Royal Enfield Meteor 350 e alla Honda CB 350 H'ness e ha la nuova omologazione BS6 sulle emissioni che è equiparabile allo nostro standard Euro 5.

Ricordiamo che il marchio Jawa ha ripreso vita nel 2016 grazie a un accordo di licenza con Classic Legend Private Limited, che è una società indiana controllata per il 60% dal colosso dell'automotive Mahindra & Mahindra. Quest'ultima è proprietaria anche del marchio inglese BSA e della francese Peugeot Motocycles.
A suo tempo la R&D Mahindra di Varese aveva contribuito allo progettazione dei primi modelli Jawa.

La Jawa 42 si presenta con tre colorazioni e grafiche dedicate, meccanica, scarichi, foderi forcella, ammortizzatori e faro in nero, ruote integrali in lega leggera da 18 e 17 pollici invece che a raggi, quindi con pneumatici ora tubeless, e altri dettagli estetici. Cambia la sella e gli ammortizzatori posteriori sono stati modificati.
Il freno a disco posteriore è di serie (è in optional sulla Forty-Two) e c'è l'ABS.

Il faro ha una griglia di copertura e un piccolo cupolino trasparente, mentre vi retrovisori sono montati all'estremità del manubrio.

Il motore è il noto monocilindrico a quattro tempi con raffreddamento a liquido e cambio a sei marce di 293 cc. Fornisce la potenza di 27,3 cavalli e al coppia di 2,75 kgm. Il peso è dichiarato in 173 kg in ordine di marcia.

  • novecentosedici, Burago di Molgora (MB)

    "Il freno a disco posteriore è di serie" ah beh allora sarà un successo di vendite!
  • Ragerino

    Non possono proporre questi modelli sul nostro mercato, si pesterebbero i piedi da soli. Idem per Honda e compagnia bella. La Hness costa 2200€ al cambio. Da noi a quei prezzi (ma anche 2,5-2,8k) farebbe faville, ma non hanno interesse a farsi concorrenza da soli, è meno del prezzo di uno scooter.
Inserisci il tuo commento